• Google+
  • Commenta
4 novembre 2012

La meravigliosa ascesa di Colapesce

Lorenzo Urciullo in arte Colapesce, apprezzatissimo cantautore dei nostri tempi, è uscito qualche mese fa con il suo album d’esordio, “Un Meraviglioso Declino”. Album che è già un successo di critica ma soprattutto, cosa più importante, di pubblico.

Colapesce sta attraversando un’ascesa che forse neanche lui immaginava così veloce e florida. Dalla Sicilia (Siracusa) è partito alla conquista dell’Italia, diventando il nuovo fenomeno della musica indie. Dopo vari progetti, tra i quali ricordiamo quello con gli Albanopower, Lorenzo si è dato alla carriera solista, che ad oggi sta portando grandi soddisfazioni al cantautore siciliano…

In questa intervista ci racconta un po’ di più su Colapesce e del suo primo album….

-Mi parli del nuovo disco? Un disco intimista che riflette la vera anima della musica di Colapesce?
E’ sicuramente intimo, ma parla di sentimenti e situazioni universali: dall’amore, alla politica, alla famiglia. Non so se riflette “la vera anima” di Colapesce, non voglio ingabbiarmi prematuramente in definizioni, magari il prossimo disco sarà punk o per cori e organo.

-Cosa c’è di “meraviglioso” nel declino?
Mi sembrava divertente e provocante “giocare” con quest’ossimoro. Ultimamente nello stivale, di meraviglioso c’è ben poco.

-Quanto questo album è autobiografico e quanto influenzato dai tempi che stiamo vivendo?
“Le cose vanno di pari passo: è autobiografico perché descrivo il tempo che sto vivendo.

-Ci parli della collaborazione con Roy Paci (siciliano anche lui)?
Con Roy siamo amici da una vita, è stata una collaborazione “naturale” e non pianificata preventivamente. C’è un grande rispetto personale prima di ogni cosa. Sono sicuro che continueremo a collaborare anche per il prossimo disco.

-Quanta internazionalità e quanta italianità c’è nella tua musica?
In Colapesce c’è molta internazionalità per quanto riguarda le scelte sonore e di produzione. L’italianità è data principalmente dalla lingua e da alcune influenze che ho assorbito col tempo dal cantautorato italico degli anni ’70.

-Molti si sono ritrovati nelle atmosfere nostalgiche di questo lavoro: tu quando scrivi pensi e ti preoccupi di essere in qualche modo capito?
Non penso mai al fruitore finale, se poi la gente si rispecchia in quello che scrivo chiaramente mi fa piacere. Ti assicuro che non adopero piani marketing per far crescere le amicizie su facebook tramite canzoni ammiccanti!!!”

-Ho sempre un certo rammarico quando vedo cantautori come te che in questo paese rimangono eterni emergenti, poi penso anche che magari certi album in altri contesti non esisterebbero. Tu che idea hai a riguardo?
Ho 28 anni e ancora sono pieno di speranze. Non ho il complesso da eterno emergente. La meritocrazia, si sa, non esiste nel nostro paese. Però non voglio frantumarmi “le palle” a casa pensando “se fosse diverso in Italia forse sarei una rockstar”. Scrivo e compongo per necessità. Anche se dovessi fare un altro lavoro nella vita, non rinuncerei mai alle note. La musica per me è una vocazione, non un modo per emergere.

-Come pensi che un cantautore ma più in generale un artista debba porsi nei confronti di quello che lo circonda? Tu non sembri avere l’approccio polemico che in questi anni va anche un po’ di moda a volte…
Porsi con sincerità e onestà intellettuale, sono le uniche speranze che abbiamo per uscire dalla “crisi” musicale. Alle polemiche preferisco, ancora una volta, suonare.”

-Grazie Lorenzo, alla prossima!
Grazie a te

In attesa  del tour che da gennaio 2013 toccherà varie parti d’Italia e che porterà molte sorprese (nessuna anticipazione a riguardo), non perdetevi (se potete) le date del mini tour in acustico, che partirà il 28 novembre, e toccherà Bari, Roma, Novara, Bruxelles e Parigi.

 

Fonte Foto

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy