• Google+
  • Commenta
5 febbraio 2013

Iscrizione Albo Odontoiatri: come ed entro quando Iscriversi all’Albo Odontoiatri

Al fine di rendervi il percorso più semplice, vi forniremo indicazioni su tutta la prassi amministrativa da seguire per l’ Iscrizione Albo Odontoiatri.

Odontoiatri

Odontoiatri

Per i giovani laureati in Odontoiatria, conseguito il titolo professionale mediante superamento di esame di Stato, una delle priorità necessarie da compiera ai fini dell’esercizio della professione è l’ Iscrizione Albo Odontoiatri istituito presso ogni Ordine provinciale dei medici chirurghi.

Sono ammessi all’esame di stato in odotoiatria i laureati in:

  • laurea specialistica nella classe 52/S – odontoiatria e protesi dentaria;
  • laurea in odontoiatria e protesi dentaria conseguito secondo l’ordinamento previgente;
  • laureati in medicina e chirurgia abilitati anteriormente al 28 gennaio 1980;
  • laureati in medicina e chirurgia abilitati che hanno iniziato la loro formazione universitaria in medicina dopo il 28 gennaio 1980 ed entro il 31 dicembre 1984

Al fine di rendervi il percorso più semplice, vi forniremo indicazioni su tutta la prassi amministrativa da seguire per l’ Iscrizione Albo Odontoiatri.

L’Iscrizione all’albo degli odontoiatri è incopatibile con l’iscrizione a qualsiasi altro albo professionale.

Per la prima Iscrizione Albo Odontoiatri occorre, di prassi, presentare alla segreteria la domanda d’iscrizione con:

  • fotocopia del codice fiscale (non autenticata);
  • documento d’identità valido;
  • attestazione di domicilio professionale o una dichiarazione sostitutiva predisposta dall’Ordine qualora la residenza sia fuori dalla provincia milanese o provincia ;
  • 2 fotografie (uguali tra loro) formato tessera di cui una verrà autenticata presso i nostri uffici;
  • tassa di € 110,00 per quota annuale (comprensivi di € 23,00 per la FNOMCeO) da versare con bonifico bancario codice IBAN IT47L 03069 09458 10000 0004292 Banca Intesa Sanpaolo SpA – Filiale 03982 Milano – intestato a Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Milano. Per chi effettua versamenti dall’estero indicare anche il codice BIC BCITITMM. Sulla ricevuta deve risultare il nome del Medico e la causale (quota iscrizione anno);
  • Tassa di € 168,00 da versarsi a mezzo c/c postale n.8003 intestato Agenzia delle Entrate – Centro Operativo di Pescara Tasse Concessioni Governative. Codice tariffa: 8617. La ricevuta deve essere allegata alla documentazione richiesta per l’iscrizione;
  • Tassa di iscrizione di € 5,00 per  (da versare all’atto della presentazione della domanda).

Per saperne di piu’ circa l’Iscrizione Albo Odontoiatri, abbiamo fatto qualche domanda al Presidente della Commissione Albo Odontoiatri, il Dott. Valerio Brucoli. Vediamo cosa ha risposto:

1) Dott. Brucoli, quali sono le date previste per sostenere l’esame di stato per l’abilitazione alla Professione per il 2013?

” Normalmente si tengono due sessioni, una a luglio e l’altra a fine novembre”.

2) Quali sono i requisiti per l’Iscrizione all’Albo?

“Principalmente la laurea in odontoiatria e protesi dentaria. E’ possibile anche per chi ha una laurea in Medicina e Chirurgia purchè sia immatricolato all’Università prima del 1980 o che sia immatricolato tra il 1980 e il 1985 ed abbia superato un corso istituito con la legge 386/98. Tralascio la descrizione dei casi specifici che renderebbero il tutto molto complicatoda comprendere.”

3) Quali agevolazioni prevede l’iscrizione?

“Piu’ che di agevolazioni, in quanto non si tratta di un’iscrizione ad un’associazione privata, ma è un qualcosa che la legge prevede come obbligatoria, parlerei di acquisizioni di diritti e doveri: il diritto principale è quello di poter esercitare la professione, il dovere è il rispetto del codice deontologico.”

4) Come si comportano, coloro che provengono da Università straniere circa l’iscrizione all’Albo?

“Dipende da quale Università provengono ( se comunitario o extracomunitario o paesi con cui l’Italia ha accordi particolari) e con quale status ( se da studente o già laureato). In linea di massima dei passaggi tra Università e Università se ne occupano direttamente le dirigenze delle stesse ( valutano i piani di studi, numeri chiusi, disponibilità, ecc),Il riconoscimento delle lauree passa attraverso una verifica ministreriale. A livello comunitario qualcuno spinge per la libera circolazione dei laureati, sia che abbiano o no superato l’esame di stato nel paese dove sono stati svolti gli studi.”  omceomi

Per ulteriori informazioni su Iscrizione Albo Odontoiatri consultare il Portale della Federazione Nazionale

Google+
© Riproduzione Riservata