• Google+
  • Commenta
21 febbraio 2013

Vacanze Studenti e mete low cost – Viaggio Maturità ecco Come organizzare vacanze studenti

Vacanze Studenti

Finita la scuola superiore solitamente subentra la malinconia: vorresti che quelle amicizie non finissero mai e che quei bellissimi momenti passati insieme continuassero per sempre

Vacanze Studenti

Vacanze Studenti

Questa è la motivazione principale che spinge molti freschi diplomati a prendere la propria valigia e partire insieme ai propri compagni per vacanze studenti fuori dagli schemi.

Le parole d’ordine sono semplici: amicizia, divertimenti  e risparmio e dunque mete low cost.

Non sapete da dove cominciare per organizzare vacanze studentiInnanzitutto bisogna scegliere dove andare per le vacanze studenti.

Ovviamente le porte sono aperte a qualunque possibilità, potete andare ovunque vogliate perché esistono moltissime alternative, ma se volete conciliare bene prezzo e divertimento vi consiglio di dare un’occhiata a queste nuove mete per i giovanissimi.

Se desiderate rimanere in Italia a fare vacanze studenti, avete a disposizione diverse possibilità: l’Italia è tutta meravigliosa! I luoghi checi sentiamo di consigliarvi restando in Italia

Vacanze Studenti: come preparare l’itinerario del viaggio, dove andare e cosa fare

i <<< clicca e scarica da qui

Dal momento in cui si decide dove andare, è necessario decidere anche cosa fare. In casi come vacanze studenti all’estero, è difficile partile “all’avventura”. E’ necessario, infatti, prepararsi un itinerario e decidere non solo dove alloggiare, ma informarsi sui posti dove poter mangiare, dove poter andare per trascorrere la giornata, la nottata e soprattutto come spostarsi con facilità.

Il primo consiglio che possiamo darvi è quello di visitare internet: leggere recensioni e “diari di viaggio” è molto utile per scoprire novità e indiscrezioni che neppure un ‘agenzia viaggi è in grado di darvi. Ricordate: la conoscenza aiuta ma l’esperienza ancora di più! Nel momento in cui sia ha un’idea complessiva del luogo prescelto vi suggerisco di procurarvi una guida del posto (in qualunque libreria a vostra disposizione). Nelle guide troverete notizie utilissime sul luogo, sugli hotel, i posti dove mangiare, i locali e i mezzi di trasporto; in corrispondenza di queste voci potrete trovare (a seconda del tipo di guida che scegliete) fotografie utili a farvi un’idea e anche i prezzi da confrontare.

Procuratevi una mappa del luogo e assicuratevi (sempre se la vostra meta è estera) di scegliere luoghi in cui sostare dove si parli inglese: è necessario poter comunicare chiaramente con qualcuno del luogo per avere delucidazioni quando necessario.

Come organizzare vacanze studenti e il viaggio perfetto

Come organizzare vacanze studenti

Come organizzare vacanze studenti

Qualcuno potrebbe risolvere questo dilemma suggerendo di rivolgersi ad un’agenzia. Spesso le agenzie viaggi sono molto utili ma per chi vuole risparmiare consiglio il fai da te.

Iniziate fin da ora a prenotare la vostra vacanza di fine scuola, in modo da risparmiare anche sul viaggio: anticipare la prenotazione permette di risparmiare ancora di più. 

Il mese di Marzo è da sempre quello più conveniente per le prenotazioni, affrettatevi!

A questo proposito, soprattutto se avete intenzione di viaggiare all’estero, è utile sapere come prenotare voli low cost; esistono siti interessantissimi e molto utili per comparare tutte le possibilità di viaggio e i rispettivi prezzi.

Tra le altre opzioni di viaggio economiche, ne esiste una molto conveniente per chi sceglie di viaggiare in Europa a basso costo: l’Inter rail.

Inter rail è un biglietto ferroviario europeo che permette viaggi illimitati su treni di seconda classe (o anche prima per gli over 26) della comunità inter rail (“Inter Rail Community”, IRC) per un certo periodo di tempo.

E’ possibile avere un biglietto per una sola nazione (One Country Pass) o per tutte le nazioni che aderiscono (Global Pass). I prezzi sono accessibili e l’esperienza di viaggio è decisamente unica.

Per qualunque informazione, relativa a costi e destinazioni, vi consiglio il sito ufficiale dell’Inter Rail, dove potrete pianificare e prenotare il vostro viaggio.

Prima della partenza bisogna assicurarsi di essere in regola con la documentazione. Se viaggiate in Italia la risposta è semplicissima: portate con voi patente e carta d’identità. La prima in particolare poiché, oltre ad essere un documento di riconoscimento, potrebbe esservi utile se decidete di affittare un auto per una o più giornate, così da spostarvi comodamente e senza costi esagerati.

Se viaggiate all’estero, la cosa si fa un po’ più complessa. Come molti già sapranno, per viaggiare all’estero è necessario, quasi sempre, il passaporto.

In realtà nei paesi europei che fanno parte del Trattato di Schengen  non c’è bisogno di passaporto ma solo della carta di identità (accertatevi non sia scaduta!). Per gli altri Paesi è necessario il suddetto documento.

Inizialmente l’iter burocratico prevedeva la consegna di una domanda in questura (con allegato due foto tessere, di cui una autenticata dal Comune di residenza, un documento di identità e il pagamento di una marca da bollo), un’attesa di circa 10-15 giorni per il ritiro e file chilometriche. Per fortuna le cose sono cambiate: oltre ad essere entrato in vigore il passaporto elettronico (valido sempre dieci anni, contenente sul davanti un microchip), è possibile richiederlo on line , dove sarà possibile prenotare il giorno in cui rivolgersi alla questura, senza essere costretti a fare file lunghissime e rischiare di non riuscire a consegnare la domanda. 

Ricordiamo a tal proposito un’opzione validissima: il passaporto collettivo.

Questo tipo di passaporto può essere richiesto da uno solo dei componenti del gruppo presso la questura e consente l’espatrio per un solo viaggio. Il gruppo in partenza deve avere un minimo di 5 ad un limite massimo di 50 componenti e la sua durata massima è di 4 mesi dalla data di rilascio.

Infine, per alcuni Paesi (esempio gli Stati Uniti, la Cina, ecc…) è necessario il rilascio di un visto. La validità è di 90 giorni, passati i quali è necessario tornare in patria.

Esiste anche un programma chiamato “Viaggio senza Visto” di cui l’Italia fa parte e che garantisce, nel rispetto dei 90 giorni, di poter fare a meno del visto, l’importante è avere un passaporto elettronico o a lettura ottica.

Questa possibilità vale solo per i paesi che hanno aderito come l’Italia al programma (Andorra, Australia, Austria, Belgio, Brunei, Corea del Sud, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Giappone, Grecia, Irlanda, Islanda, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Malta, Monaco, Norvegia, Nuova Zelanda, Paesi Bassi, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, San Marino, Singapore, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Ungheria). Se si tratta di un altro Paese, dovete procurarvelo.

Nel caso in cui il passaporto non fosse di questo tipo e il luogo di destinazione non fa parte di quelli che aderiscono  al progetto è necessario procurarsi un visto.

Vacanze studenti

Vacanze studenti

In genere, la richiesta può essere fatta online, per posta o di persona all’ambasciata o al consolato del paese di destinazione. Ci si può anche rivolgere a un’agenzia sostenendo un costo. Alcuni paesi rilasciano il visto all’arrivo: bisognerà compilare un modulo e pagare una tassa all’aeroporto di ingresso o al posto di confine. Prima di partire, però, verifica che per quel determinato paese le regole non siano cambiate. Inoltre, valuta bene: chiedere il visto prima di metterti in viaggio potrebbe farti risparmiare tempo. Qualora fosse possibile ottenere il visto all’arrivo, verifica di avere tutti i requisiti. Per esempio, il denaro necessario a pagare la tassa, le foto-tessera per il passaporto (se richieste), e così via.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy