• Google+
  • Commenta
19 maggio 2013

Come sostenere un esame: come studiare e come superare l’ansia

Test psico-attitudinali
Come sostenere un esame

Come sostenere un esame

Ecco come sostenere un esame nel migliore dei modi ed ottenere risultati: come studiare, come prepararsi e come superare l’ansia!

Esiste un modo per essere più efficaci nel  sostenere un esame e nel superamento degli esami?

La risposta è sì, a patto che si facciano una serie di considerazioni preliminari.

Innanzitutto la preparazione e lo studio necessari per sostenere un esame.

Gli studenti, seppur diversi per molteplici variabili, risultano essere simili in quanto esseri viventi accomunati da determinati modi di funzionamento del loro cervello.

Prepararsi adeguatamente ad un esame significa essere in grado di dimostrare di saper ricordare concetti e fare collegamenti tra i vari argomenti studiati.

Ricordatevi innanzitutto che è di fondamentale importanza comunicare in modo efficace ad un esame.

Ma cosa vuol dire comunicare in modo efficace? E ancora più a monte, cosa vuol dire comunicare?

Come sostenere un esame: tecniche per come studiare e prepararsi al meglio

Per comprendere il concetto è utile paragonare il termine “comunicazione” con quello di “espressione”. I due termini indicano due concetti distinti che possono in parte sovrapporsi ma che di fondo rimangono diversi nella loro valenza di base. Di sicuro è possibile comunicare senza rinunciare ad esprimersi, così come è possibile esprimersi riuscendo al contempo a comunicare, ma è necessario chiarire la differenza tra i due verbi utile per sostenere un esame.

Per sapere come sostenere un esame in maniera efficace, bisogna conoscere gli strumenti da poter utilizzare. Tra i principali strumenti per sostenere un esame vogliamo ricordarvi le mappe mentali e concettuali, due straordinari strumenti per la memorizzazione delle informazioni da parte del nostro cervello, strumenti utili nello studio e nel lavoro. Il nostro cervello lavora e memorizza molto di più attraverso immagini che attraverso parole. E’ questo il presupposto dal quale nasce l’idea di rivoluzionare il modo in cui si possono organizzare graficamente dati, informazioni, concetti da ricordare. Che si tratti di lavoro o di studio e quindi per sostenere un esame, questi due strumenti possono davvero fare la differenza in termini di efficacia del grado di ritenzione mnemonica.

Da non trascurare infine per sostenere un esame è il fattore ansia. Chiunque si avvicini ad una prova, agli esami, o ad un contesto valutativo, inevitabilmente sviluppa una certa dose di ansia. Lo stato ansioso è una condizione di comune riscontro in vari contesti e situazioni della vita.

Come sostenere un esame e quali sono i fattori determinanti:

  • L’ambiente di studio deve essere luminoso, accogliente ma soprattutto silenzioso: avere fonti di distrazione non aiuta affatto alla concentrazione
  • Ripetete ciò che avete studiato quando e quanto potete, in modo da rendervi conto di quale sia la vostra capacità espositiva; simulate un vero e proprio esame, avrete modo di riconoscere le lacune che prima non sapevate di avere.
  • Non costringetevi a tante ore sui libri ma concedetevi un quarto d’ora di pausa almeno ogni ora; ciò non toglie che, se vi trovate in un momento di estrema concentrazione, abbandonarlo per una pausa (se non se ne sente il bisogno) potrebbe essere uno sbaglio inutile. Non esagerate col caffè!
  • Infine, incoraggiatevi ad ogni passo raggiunto durante lo studio: la gratificazione aiuta tanto. Sentirsi sicuri di sé è fondamentale per affrontare l’esame vero e proprio.
  • Il giorno dell’esame evitate di avere stretto contatto con persone iperagitate: se siete già in ansia è difficile calmarsi con persone che trasmettono preoccupazioni.
  • I gesti contano molto: grattarsi il naso, gli occhi o le sopracciglia trasmettono tensione; stare seduti con gambe e braccia chiuse è sintomo di chiusura: cercate, dunque, di non gesticolare in maniera nervosa e, se dovete farlo (anche per scaricare la giusta tensione), usate i gesti per accompagnare ciò che state dicendo, la commissione noterà la sicurezza dell’esposizione anche dai movimenti che le mani fanno per accompagnare le risposte.

Ecco come sostenere un esame secondo Daniele Mattoni, life e executive coach certificato dall’International Coach Federation e cofondatore di Idee che TrasFormano (ICTF), la Comunità di Apprendimento dei Trainer Coach®

Non sempre si conoscono le mosse giuste per sostenere un esame, spesso basta davvero poco per fare la differenza. Quali suggerimenti, invece, si sente di dare agli studenti sostenere un esame?

“Per sostenere un esame bisogna innanzitutto chiarire che la preparazione dell’esame è importante tanto quanto il sostenerlo: l’ansia da esame è il risultato di ciò che si è fatto prima.

  • Il metodo di studio per sostenere un esame non deve essere nozionistico ma è consigliabile fare un’ elaborazione personale di ciò che si sta leggendo. Chi punta tutto sulla memorizzazione (leggere e ripetere) fa il triplo della fatica e impara di meno! La materia oggetto di studio deve essere affrontata in maniera critica, ponendosi delle domande su ciò che si sta apprendendo. A questo proposito, suggerisco di far uso delle mappe mentali attraverso le quali è possibile fare delle associazione e dei collegamenti utili per avere una visione di insieme della materia e per ricordarla. 
  • Altro suggerimento per sostenere un esame è la pianificazione: non bisogna iniziare a studiare senza prefissarsi un obbiettivo; è utile darsi degli obbiettivi flessibili, anche per ogni singola giornata. Ad esempio, decidere di studiare un certo numero di pagine entro una certa ora, consapevoli che sia possibile. Monitorare la propria concentrazione evitando possibili fonti di distrazione, concedendosi qualche breve pausa. 
  • Per quanto riguarda l’aspetto motivazionale per sostenere un esame, è fondamentale non considerare l’esame universitario un verdetto sulle proprie capacità, così da viverlo, nel caso di un esito negativo, come un fallimento personale. Il vostro valore personale non è in gioco! Se l’esito dell’esame è negativo vuol dire soltanto che è stato usato un metodo di studio non adeguato, l’impegno è stato insufficiente oppure che gli argomenti non sono stati ben compresi. A questo punto bisogna motivarsi chiedendosi cosa è possibile migliorare; darsi un feedback costruttivo sulla propria prestazione, nonostante tutto, spinge se stessi a migliorarsi e non certo ad abbattersi.

10 regole per sapere come sostenere un esame in maniera efficace

  • 01. Come sostenere un esame grazie ad un efficace piano di studio

Dividete gli argomenti necessari al superamento dell’esame in diversi giorni. Lasciatevi ampi margini e andate avanti giorno dopo giorno.

  • 02. Studiare!

Prima di studiare, prima di approfondire lo studio, date una rapida occhiata agli argomenti che state andando a studiare! In questo modo capirete subito quali sono le parti da approfondire.

  • 03. Create una routine di studio

E’ necessario creare una routine di studio efficace, affinché lo studio entri in un metodo conosciuto ed affermato

  • 04. Leggete il materiale di studio prima di iniziare a studiarlo

Cercate di leggere velocemente tutto il capitolo o dispensa che dovete studiare. Questo servirà a dare un’idea generale degli argomenti che si andranno a studiare.

  • 05. Studiate sopratutto e prima gli argomenti più essenziali e necessari

Dopo aver capito in una prima lettura quali sono gli argomenti più importanti e che rispondono alle esigenze del programma e dell’esame, studiate sopratutto queste e solo se vi rimane tempo approfondite la materia e l’esame con il resto.

  • 06. Ripetete sempre ad alta voce

Ripetere l’argomento di studio ad alta voce è sempre un ottimo metodo per garantirvi di aver realmente capito gli argomenti.

  • 07. Come sostenere un esame in maniera efficace studiando in gruppo.

Studiare in gruppo può essere utile per diversi motivi, per trovare stimoli reciproci e per confrontarsi, chiedere consigli e farsi ascoltare nella ripetizione ad alta voce, simulando così l’esame

  • 08. Come sostenere un esame con l’aiuto dei tutor e docenti.

Prima dell’esame, cercate di andare a ricevimento dal professore ascoltate i suoi consigli e seguite l’esame prima di sostenerlo per appuntarvi le domande più frequenti e che i professori usano spesso fare

  • 09. Non abbiate paura!
  • 10. Mangiate Sano

In collaborazione con Rita Mola

Google+
© Riproduzione Riservata