• Google+
  • Commenta
19 giugno 2013

Saggio Breve di Maturità. Traccia saggio breve della prima prova: svolgimenti e consigli I prova maturità

Come conoscere commissari esterni e materie della Maturità 2014

La Maturità 2013 è iniziata. Tutti gli studenti sono chiusi nelle scuole per sostenere le prove della maturità 2013: ecco come fare un saggio breve di maturità

Saggio breve di maturità

Saggio breve di maturità

Oggi è la volta della prima prova d’esame della maturità 2013. Stiamo parlando della prova d’italiano.

Avete scelto la Tipologia B ovvero il saggio breve ma avete paura di fare passi falsi? Ecco dei suggerimenti utili per affrontare e redigere il saggio breve della Maturità 2013.

Quest’anno le tracce della prova saggio breve sono le seguenti:

1. Individuo e società di massa con citazioni di Pasolini, Canetti e Montale artistico letterario.

2. Stato, mercato e democrazia con testi di Zingales, Pirani e Krugman per il tema socioeconomico

3. Omicidi politici per l’articolo breve

4. La ricerca sul cervello per il tema tecnico scientifico

 

Come fare un un saggio breve di maturità

Per dare qualche utile consiglio agli studenti che stanno affrontando la prova d’italiano ovvero il saggio breve della maturità 2013, abbiamo sentito la professoressa Vivolo dell’Istituto Statale d’Istruzione Secondaria Superiore ”Sebastiano Bartoli”.

La maturità 2013 è iniziata. Quali consigli può dare agli studenti che stanno affrontando la prova d’italiano ovvero il saggio breve 2013?

È importante non essere precipitosi. Una volta che avrete davanti a voi le tracce, leggetele tutte con molta attenzione. Analizzate tutto il materiale che le tracce e il saggio breve contengono.

Il tempo massimo entro cui consegnare la traccia e il saggio breve è di 6 ore, come suggerisce di organizzare il lavoro in questo tempo?

Esami di Maturità

Esami di Maturità

Il tempo è sufficiente per fare un ottimo lavoro sul saggio breve. Gli studenti possono passare la prima ora a leggere ed analizzare tutte le tracce della prova. Dopo la lettura scegliete con attenzione la tipologia di traccia.

Una volta che avete deciso organizzatevi un discorso del saggio breve, bene è creare una piccola scaletta o mappa concettuale. Dopo di che bisogna scrivere l’elaborato stesso. Una volta che avete steso la prima stesura dell’elaborato, rileggetelo con calma e correggete gli errori e migliorate il testo, con aggiunte o con la rimozione di frasi non perfettamente create.

Con la ricopia della ”brutta copia” nella ”bella copia” potrete fare una rilettura finale dell’elaborato, in modo da correggere tutti gli errori.

La sua presenza come può aiutare i ragazzi a redigere un buon saggio breve e un buon esame?

Io sono un aiuto importante per i ragazzi, sono a loro disposizione nel caso in cui ci fossero delle cose che non hanno capito o su cui hanno dei dubbi.

Google+
© Riproduzione Riservata