• Google+
  • Commenta
27 luglio 2013

Vacanze Gallipoli. Dopo Emma e Marco gli studenti scelgono Gallipoli

Emma a Gallipoli

Gallipoli è la perla del Salento. Un luogo incantevole nella Puglia meridionale che si affaccia sul Mar Ionio. Oggi Gallipoli risulta la meta più scelta dagli studenti perché riesce a coniugare il divertimento con splendidi paesaggi marini.

Il nome di Gallipoli si deve ai Greci che colonizzarono la città e le diedero il nome di Kalepolis che significa città bella. La città inseguito fu conquistata nel 265 a.C dai Romani, che la trasformarono in un centro militare.

Gallipoli: itinerari e luoghi da visitare. Gallipoli è come se fosse divisa in due zone: la “città  vecchia” e il “borgo nuovo”. La città  vecchia è posizionata su di un’isola calcarea che viene collegata alla terra ferma attraverso un ponte seicentesco ad archi, in muratura. La zona si contraddistingue da una serie di edifici risalenti a epoche e culture differenti. L’impianto urbanistico risale alla dominazione  saracena per questo ricorda l’intreccio delle vie strette e tortuose della realtà islamica. Corso Roma divide la città  nuova in due parti che vengono definite: “scirocco” e “tramontana”; al suo imbocco inizia il borgo nuovo.

Il borgo nuovo è caratterizzato da strutture moderne per i villeggianti. Tra gli edifici di costruzione moderna, spicca il Palazzo di vetro, costruito negli anni ’70, detto anche Grattacielo.

Emma Marrone e Marco a Gallipoli. C’è chi parlava di crisi per la coppia Emma e Marco non vedendoli mai insieme, altri al contrario hanno parlato di matrimonio (notizia tra l’altro ancora non smentita), infatti, secondo il settimanale Vero i due starebbero aspettando le presentazioni ufficiali in famiglia: “In occasione della presentazione ufficiale in famiglia, i due beniamini del piccolo schermo potrebbero spiazzare i loro cari mettendoli al corrente del lieto evento: il tanto atteso matrimonio”. Nient’altro si aspetto questo grande momento per capire se i due convoleranno a nozze.

In realtà Marco, liberatosi dagli impegni al Giffoni Film Festival, ha subito fatto le valigie per raggiungere la fidanzata a Gallipoli. La coppia è stata più volte paparazzata sulle spiagge del salento insieme a Marco. La coppia, al di là delle malelingue, dove addirittura si parlava della presunta omosessualità di Emma con una sua stretta collaboratrice (a quanto sembra inseparabile), sembra appare più affiatata che mai e in ottima forma. Emma Marrone indossa un bikini color carne/senape e Marco Bocci, invece, dei bermuda rosa shock fluo, non si staccano un attimo l’una dall’altro e che sia in acqua o sul lettino in spiaggia, sono sempre insieme.

Effetto Emma Marrone. Emma è riuscita ad incrementare il turismo a Gallipoli! Saranno felici i suoi concittadini che dopo il suo arrivo hanno registrato un aumento improvviso di prenotazioni di camere presso hotel e bed breakfast. Anche le prenotazioni nelle case sono aumentate considerevolmente. Certo è che Gallipoli era già una meta ambita dai più giovani, ma oggi si può parlare di un vero e proprio boom. Forse i suoi milioni di fans e sostenitori hanno deciso di seguirla anche qui in villeggiatura per poter vederla insieme al suo nuovo amore e magari avere proprio da lei maggiori informazioni sul matrimonio imminente.

Al di là dell’effetto “Emma”, cerchiamo di capire perché un vacanziere sceglie Gallipoli e quali sono i posti da visitare, gli happy hours a cui non si può mancare e le spiagge più belle di Gallipoli! Abbiamo così deciso di intervistare un ragazzo della zona Pasquale C. …chi meglio di un concittadino di Emma può darci dritte utili per non perderci davvero nulla di Gallipoli?

Ciao Pasquale, perché Gallipoli è tra le mete più gettonate dai giovani? La presenza di Emma Maronne quanto ha influito nella scelta degli italiani per quest’estate 2013?

Sicuramente la presenza di Emma ha influito tantissimo. Emma è un personaggio pubblico molto amato, non a caso, la sua presenza ha determinato un aumento considerevole nelle maggiori strutture turistiche. Ci tengo a precisare però che il salento ha sempre vantato un turismo costante e anche ora in tempi di crisi si conferma come una scelta vincente. Probabilmente l’italiano e non solo scelgono Gallipoli perché rappresenta il giusto connubio tra spiagge da togliere il fiato con acqua cristallina e il divertimento che non manca mai! Il tutto a prezzi competitivi. Gallipoli è, infatti, una meta low cost. Ciò non significa rinunciare a qualcosa, anzi qui il divertimento non manca mai. Ecco perché i giovani scelgono Gallipoli perché la qualità della vacanza si può definire “a cinque stelle”.

A proposito di divertimento, quali sono gli happy hours a cui non si può proprio mancare?

Ogni giorno vengono organizzati happy hours c’è solo l’imbarazzo della scelta! L’happy hours a cui non si può davvero rinunciare è presso il lido Samsara un’esperienza unica che va assolutamente vissuta. Inoltre c’è il Rio Bò, situato su una piccola altura, ogni giorno della settimana offre una serata diversa con il suo programma musicale ; il Quartiere latino, soddisfa tutti i gusti potendo vantare 3 piste da ballo; il Praja, sul litorale di Baia Verde, offre grandi serate a tema e spesso sono presenti ospiti importanti, probabilmente qui Emma potrebbe venire come ospite della serata insieme al suo Marco.

Quali spiagge consigli di vedere ad un vacanziere che viene per la prima volta a Gallipoli?

Ci sono diverse spiagge tutte bellissime. Prima fra tutte Lido Pizzo: un lido a sud di Gallipoli con spiaggia di sabbia, circondato da ettari di pineta e macchia mediterranea e con un mare calmo e trasparente. Lido Conchiglie, che si presenta a tratti rocciosa e a tratti sabbiosa con vaste zone libere; Rivabella, con la sua costa esclusivamente sabbiosa, qui sono presenti noti stabilimenti balneari; Punta della Suina, un suggestivo e incantevole lido incastonato in un’insenatura e circondato sia da scogli che da sabbia.

Di seguito vi riportiamo alcuni luoghi storici da visitare a Gallipoli e le specialità della perla salentina.

Il porto di Gallipoli. A Gallipoli sono presenti due porti: Il Porto Peschereccio, o Antico, e il Porto Mercantile. Il primo come suggerisce lo stesso nome è il più antico ed è ubicato nei pressi della Fontana Greca, si estende per circa 50 metri e viene usato soprattutto per omaggiare le Paranze dei pescatori. Il Porto Mercantile si estende invece per 80.000 metri quadrati, e si sviluppa nella zona della città  vecchia.

Il castello Angioino di Gallipoli fu costruito durante il XIII secolo, durante il dominio Angioino, e fu ristrutturato in più momenti, l’ultima ristrutturazione risale al XVII secolo. Il castello è circondato dallo splendido paesaggio marino, la sua funzione era quella di proteggere da eventuali attacchi esterni era previsto, infatti, anche un ponte levatoio in legno.

Chiesa di San Domenico al Rosario. La chiesa prende il nome dal bastione collocato non a caso di fronte, ricostruita nel 1696 dall’ordine domenica. La pianta della Chiesa è ottagonale, ricoperta da una suggestiva volta in pietra. Al suo interno, si possono vedere i dieci altari e dei dipinti che risalgono al XVII secolo, opera del pittore Giovanni Domenico Catalano.

La tradizione enogastronomica a Gallipoli. La cucina tipica di Gallipoli è a base di pesce; la pesca è un’attività  che ha una lunga tradizione alle spalle, tramandata di generazione in generazione. Da non perdere sono alcuni piatti come la Scapece, a base di pesce fritto, pane grattugiato e zafferano e lu purpu alla pignata, polipo lessato in acqua. Note sono anche le zzeppule, che si preparano a San Giuseppe, il 19 marzo, lu spazzatu di agnello,consumato a Pasqua, e i pustraddhuzzi e le pitteddhe, che sono preparati a Natale.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy