• Google+
  • Commenta
3 dicembre 2013

Scioperi Dicembre 2013: calendario scioperi 5, 6, 9 e 16 dicembre

Proclamato il 18 novembre e confermato il 29 novembre, lo sciopero nazionale del 16 dicembre interesserà l’intero settore del trasporto locale, ferroviario, aereo. Ecco il caledario completo degli scioperi a dicembre.

Scioperi

Scioperi

I sindacati confederali di settore,Filt Cgil Fit Cisl, Uiltrasporti e Ugl Autoferrotranvieri e Faisa Cisal hanno specificato che la necessità di una mobilitazione sorge anche e soprattutto “considerato il posizionamento delle associazioni datoriali secondo cui il rinnovo del contratto, scaduto addirittura dal 31 dicembre 2007, deve essere integralmente autofinanziato”.

Si aggiunge e si sottolinea oltretutto “il perdurare dell’assenza di ogni attenzione da parte delle Istituzioni, a partire dal Governo, sulle problematiche del settore e sulla vertenza contrattuale”.

Le motivazioni degli scioperi del 16 dicembre 2013. Alla base degli scioperi quindi, la vertenza contrattuale, che a tutt’oggi non trova una risoluzione definitiva e concertata che soddisfi ambo le parti. Il mancato sblocco della trattativa contrattuale vede, nel mese di dicembre, una mobilitazione che interesserà più di una giornata, anche se, fortunatamente, alcuni scioperi sono stati revocati o differiti.

Gli scioperi del 9 dicembre parzialmente revocato. Gli scioperi annunciati da Anita e Unatras previsto per il 9 dicembre, in concomitanza con quello indetto dal Movimento del Forconi (che rimane confermato) è stato revocato, dopo il raggiungimento e la sigla di un accordo tra le suddette associazioni e le istituzioni.

Orari e modalità scioperi trasporti 16 dicembre. Sul sito del Ministero dei Trasporti viene segnalato che il personale coinvolto nello sciopero del settore aereo sarà quello Socc. Sea e Sea Handling di Milano Linate e Malpensa (O.S. USB Lavoro Privato e O.S. CUB Trasporti) e quello degli Assistenti di Volo Soc. Meridianafly (O.S. Lavoro Privato), e che incrocerà le braccia per 24 ore, e durerà quindi dallo scoccare della mezzanotte del 16 fino alle 23.59 del giorno stesso.

Il settore del Trasporto Pubblico Locale Tpl ( OO.SS. FILT-CGIL, FIT-CISL, UILTRASPORTI, UGL FNA, FAISA-CISAL ) concernerà altresì tutto il personale addetto, con modalità territoriali differenti, e durerà quattro ore.

Il calendario degli scioperi di dicembre 2013

Calendario Scioperi

Calendario Scioperi

Scioperi 5 dicembre 2013 orari e modaità. Agitazioni previste anche per la giornata del 5 dicembre a Firenze: scioperi indetti dalle rappresentanze sindacali di Ataf, previsto, per gli autisti, da inizio servizio, alle 6, dalle 9.15 alle 11.45 e dalle 15.15 a fine servizio, e per l’intera giornata per operai ed impiegati (la mobilitazione è per manifestare il dissenso dei lavoratori contro la divisione di Ataf e la rescissione degli accordi da parte della nuova proprietà dell’azienda); a Torino: sciopero di 24 ore indetto da FILT CGIL, FIT CISL, UIL TRASPORTI, FAISA CISAL e UGL a cui aderisce FAST CONFSAL, che garantirà fasce di garanzia dalle 6.00 alle 9.00 e dalle 12.00 alle 15.00; in Molise: mobilitazione di 24 ore dei dipendenti dell’azienda regionale di trasporto, con fasce di garanzia dalle 5.00 alle 8.30 e dalle 13 alle 15.30.

Scioperi 6 dicembre 2013. Il 6 dicembre invece sarà la volta della città di Venezia, con scioperi dei dipendenti di Actv che abbraccerà la fascia oraria compresa tra le 9.30 e le 13.30, e del capoluogo sardo: i lavoratori della Arst bloccheranno il servizio dei trasporti a Cagliari con le stesse modalità orarie di Venezia.
Sempre il 6 dicembre, con modalità territoriali differenti, l’Usb ha proclamato uno sciopero di quattro ore dell’intero trasporto pubblico locale.

Particolare attenzione si rivolge in questo caso alla città di Genova, già coinvolta nei giorni scorsi in uno sciopero indetto contro la privatizzazione dell’azienda di trasporto pubblico del capoluogo ligure, asfissiata dai debiti.

Considerato il periodo a ridosso delle festività natalizie si invita l’utenza a consultare gli aggiornamenti sulle proteste in corso e su eventuali revoche o differite, sul sito della Commissione di Garanzia per gli Scioperi.

Google+
© Riproduzione Riservata