• Google+
  • Commenta
23 gennaio 2017

Tema sulla Shoah per non dimenticare il 27 gennaio, Giorno della Memoria

Tema sulla Shoah per non dimenticare il 27 gennaio
Tema sulla Shoah per non dimenticare il 27 gennaio

Tema sulla Shoah per non dimenticare il 27 gennaio

Ecco il tema sulla Shoah per non dimenticare il 27 gennaio 1945, Giorno della Memoria, data in cui sono ricordate le vittime dell’Olocausto.

In molte scuole, in occasione della Giornata della Memoria, vengono svolti temi sull’Olocausto e sulle ragioni che hanno portato al genocidio degli ebrei.

Con appunti, tesine e temi svolti, è possibile provare a ricostruire i fatti storici di quegli anni che hanno segnato profondamente la storia dell’umanità. Sono state condotte numerose analisi delle cause che hanno indotto i nazisti a costruire i campi di concentramento. Ed ache a scuola si spronano gli studenti a fare riflessioni sulla Shoah attraverso lo studio della Seconda Guerra Mondiale, e della prima parte del XX secolo.

 

Con un riassunto sull’Olocausto è possibile ripercorrere in breve i principali eventi che hanno caratterizzato questo periodo storico.

Infatti in storia è possibile individuare i momenti salienti che hanno poi determinato le prime deportazioni. E per scrivere un buon tema sulla Shoah, occorre necessariamente conoscere le date più importanti e i fatti principali della storia dell’Olocausto.

Innanzitutto occorre precisare che il significato di Shoah è “distruzione”. Si tratta di una parola ebraica con la quale oggi si è soliti indicare lo sterminio antisemita messo in atto dai nazisti. Anche con il termine Olocausto si fa riferimento alla distruzione sistematica della popolazione ebraica. Quest’ultima è però una parola di origine greca che significa “brucio interamente”. In riferimento ai sacrifici religiosi che venivano con gli animali. Nell’ideologia nazista, il “sacrificio” degli ebrei era necessario per realizzare l’obiettivo ultimo illustrato nel libro di Hitler Mein Kampf. Ossia realizzare un mondo “purificato” e “puro”.

Per redigere un buon tema sulla Shoah per il Giorno della Memoria, anche per terza media, ad esempio, non si può non fare riferimento a questo testo. Nel libro è illustrata l’ideologia razzista che legittimerà quanto messo in pratica dai nazisti. Quest’ultimi, per difendere la presunta superiorità genetica della razza ariana, si sentivano autorizzati a mettere fine alle categorie “inferiori”. In realtà, al di là delle motivazioni ideologiche, molti studiosi individuano anche cause di natura economica. L’eliminazione degli ebrei avrebbe favorito industriali e proprietari terrieri, indebitati con le banche a quell’epoca a causa della crisi. Inoltre, secondo i nazisti, i diretti responsabili della crisi economica della Germania erano proprio gli ebrei.

Tema sulla Shoah per non dimenticare nel Giorno della Memoria le vittime dell’Olocausto

Tema sul giorno della memoria 27 gennaio 1945 per non dimenticare << scarica

Perchè i tedeschi odiavano gli ebrei? In realtà la comunità nomade ebraica è sempre stata oggetto di odi e rancori nel corso dei secoli. Infatti sono considerati gli “assassini di Gesù”. Inoltre, fin dalMedioevo gli ebrei ricoprivano il ruolo di usurai o presta soldi, attirando l’odio di coloro i quali non riuscivano a onorare i propri debiti. In generale l’odio antisemita era abbastanza diffuso anche in passato. Anche perchè la popolazione ebraica ha sempre avuto usi e costumi autonomi e indipendenti, non integrandosi perfettamente con gli altri popoli.

Nella redazione di un tema sulla Shoah semplice, ad esempio, potrebbe essere utile indicare anche queste motivazioni e cause dell’odio antisemita. Durante il Terzo Reich gli ebrei divennero quindi la causa di tutti i mali che affliggevano i tedeschi. E per questo motivo andavano emarginati dalla vita sociale. Volendo ripercorrere in breve l’Olocausto, innanzitutto bisogna ricordare le Leggi di Norimberga del settembre 1935. Attraverso queste leggi gli ebrei venero esclusi dalla vita sociale. Persero il diritto al voto, all’esercizio dei pubblici impieghi. Inoltre venendo esclusi anche dall’esercizio delle professioni liberali. Ed erano vietati i matrimoni tra ebrei e tedeschi. Mentre vennero considerati nulli quelli già esistenti.

Un’altra data importante da indicare nel tema sulla Shoah di storia o italiano, ad esempio occasione del 27 gennaio Giornata della Memoria, è quella del 1938. Infatti, in sintesi sull’Olocausto bisogna ricordare che è proprio in questi anni che avvenne il sequestro dei beni ebraici ad opera dei tedeschi. Inoltre tra la notte dell’8 e 9 novembre 1938 si tenne la “notte dei cristalli”. In breve in questa data si tenne una violenta manifestazione antisemita, durante la quale vennero distrutte le sinagoghe e numerose attività commerciali.

Come scrivere il tema sulla Shoah per la Giornata della Memoria

Per scrivere un buon tema sull’Oolocausto per la terza media, come pure un saggio breve sulla Shoah per le scuole superiori, non si può non parlare dei campi di concentramento. Questi inizialmente erano stati costruiti nel 1933 per rinchiudervi i dissidenti politici. Poi, a partire dal 1936 vennero organizzate le deportazioni.

All’interno dei lager non confluivano soltanto gli ebrei. Vi eran anche le altre categorie di persone ritenute “indesiderabili”. In un tema sulla Shoah non si può non parlare anche delle altre vittime dell’Olocausto. Zingari Rom o Sinti, Testimoni di Geova, sacerdoti. Ma anche omosessuali e portatori di handicap. Tutti vennero rinchiusi nei campi di sterminio, dove erano costretti a subire atroci torture e sofferenze.

Nei campi di concentramento i prigionieri erano tenuti in condizioni disumane. Senza cibo e riscaldamento, i deportati erano costretti a lavorare fino all’estremo. Molti morivano per le inverosimili condizioni in cui erano costretti a stare. Altri venivano uccisi nei forni crematori, oppure nelle camere a gas o giustiziati.

Con l’approvazione della “soluzione finale“, fu ordinato lo sterminio in serie dei prigionieri. Vennero costruiti dei veri e proprio campi di sterminio, utilizzati per l’eliminazione in serie degli ebrei.


© Riproduzione Riservata