• Google+
  • Commenta
12 giugno 2018

Classifica delle Università Italiane 2018: le prime da scegliere

Classifica delle Università Italiane 2018
Classifica delle Università Italiane 2018

Classifica delle Università Italiane 2018

Pubblicata la classifica delle Università migliori al mondo: ecco quali sono le migliori Università Italiane e come si rapportano con quelle delle altre nazioni?

Ci avviciniamo ormai alla fine dell’anno scolastico e molti studenti quest’anno conseguiranno il diploma. È utile quindi conoscere quali sono le Università migliori d’Italia e del mondo, magari per chi ha possibilità di andare all’estero al fine di vivere un’esperienza formativa più coinvolgente ed appassionante.

Sono disponibili diverse classifiche, ognuna basata su criteri diversi. Una delle più importanti pubblicazioni internazionali è quella di The Times Higher Education World University Rankings 2018. La classifica è stilata prendendo in esame 13 indicatori di performance e raggruppandoli in 5 aree più generali quali Didattica, Ricerca, Citazioni, Internazionalizzazione e Finanziamenti dall’industria.

C’è poi la classifica delle Università redatta da QS World University Ranking. Questa invece tiene conto di quattro indicatori diversi: Academic Reputation, Employer Reputation, Faculty/Student Ratio e Citations per Faculty:

  • Il parametro ”Academic Reputation” è quello che pesa di più sul risultato finale (40%). Si basa sulle risposte di circa 83.877 tra accademici e ricercatori universitari internazionali alla domanda che chiedeva loro quali fossero le migliori Università al mondo, escludendo ovviamente quella per cui lavoravano quando è stata posta loro suddetta domanda.
  • L’indicatore ”Employer Reputation” pesa il 10% sulla classifica finale. È stato chiesto a 42.862 datori di lavoro, responsabili delle risorse umane e manager quali fossero le Università producenti i migliori laureati. Il tutto ovviamente secondo le loro esperienze.
  • Il parametro ”Faculty/Student Ratio” invece contribuisce al 20% del punteggio finale. Misura la quantità di docenti rispetto al numero di studenti.
  • Ultimo, ma non meno importante, il parametro ”Citations per Faculty”, che pesa anch’esso per il 20% sulla classifica finale. Si basa sulla quantità di citazioni nelle pubblicazioni scientifiche per il periodo che va dal 2012 al 2017.

Classifica delle Università Italiane 2018: le prime tra le migliori al mondo, quali scegliere e perchè

Ma quali sono le Università Italiane presenti in queste classifiche?

Secondo il Times Higher Education la prima Università Italiana al mondo è la Scuola Superiore Sant’Anna. La scuola ad ordinamento speciale di Pisa si piazza al 155esimo posto a livello mondiale, con un punteggio totale di 55.5 in base ai parametri citati in precedenza. Al secondo posto tra le italiane e al 184esimo al mondo troviamo un’altra Scuola Superiore di Pisa, la Normale, con un punteggio di 53.4. Al seguito tra le italiane abbiamo poi in ordine l’Università di Bologna, l’Università Vita-Salute San Raffaele, l’Università di Trento, l’Università di Bolzano, l’Università di Milano. A chiudere la top 10 il Politecnico di Milano, la Sapienza di Roma e l’Università di Padova. Tredicesimo posto, con un punteggio che oscilla tra 40 e 42, per l’Università degli Studi di Salerno. A farla da padrone in questa classifica sono le Università di Oxford (94.3), Cambridge (93.2) e il California Institute of Technology (93).

Passiamo ora alla classifica delle Università stilata dal QS World University Ranking. Qui le Università sul podio sono tutte americane, con il Massachusetts Institute of Technology  che conquista il primo posto. Subito dopo la Stanford University e la celebre Harvard University. Per trovare la prima italiana bisogna invece andare al 156esimo posto, occupato dal Politecnico di Milano. A completare il podio del Bel Paese abbiamo anche qui la Scuola Superiore Sant’Anna e la Scuola Normale Superiore. A seguire troviamo in ordine l’Università di Bologna, la Sapienza di Roma, l’Università di Padova, l’Università di Milano, il Politecnico di Torino e l’Università di Pisa. Fanalino di coda l’Università di Trento.

L’Italia è al quarto posto tra le europee, pur non essendo una della prime scelte a livello mondiale.

Quale Ateneo scegliere nella classifica delle Università Italiane 2018

Quale Ateneo conviene quindi scegliere? Oltre alle classifiche sopracitate bisogna anche tenere conto della classifica delle Università Censis 2017/2018. Questa classifica elenca le migliori Università Italiane per parametri come borse, comunicazione, internazionalizzazione, servizi e strutture. Dividendole poi per categorie (Politecnici, Mega, Grandi, Medi, Piccoli). Ai primi posti troviamo rispettivamente Milano, Perugia, Bologna, Siena e Camerino.

Altro parametro importante per la scelta è sicuramente la possibilità di impiego. Per questo dobbiamo tenere conto anche della classifica redatta dal QS Graduate Employability Rankings 2018. Il Politecnico di Milano si piazza anche qui al primo posto tra le italiane e al 39esimo posto al mondo in questa categoria. Al secondo posto, sempre tra le italiane, l’Università di Bologna, collocata nella classifica mondiale tra la posizione 101 e 110. A chiudere il podio tricolore abbiamo poi la Sapienza di Roma, piazzatasi tra la posizione 111 e 120.

Google+
© Riproduzione Riservata