• Google+
  • Commenta
11 Gennaio 2019

Date della maturità 2019: prove invalsi, compiti scritti e orali

Date della maturità 2019
Date della maturità 2019

Date della maturità 2019

Ecco quali sono le date della maturità 2019: quando si fanno le prove invalsi, quali sono i giorni in cui si faranno i compiti scritti e le quando le prove orali.

Le novità più importanti dell’esame di maturità 2019 il Miur ha stabilito che riguarderanno la tesina, la prima prova ma anche la seconda prova.

Scoprire cosa cambia all’esame di Stato 2019 è fondamentale per i maturandi che si troveranno ad effettuare un nuovo calcolo dei crediti. Quali saranno le materie quest’anno? Quali sono le novità del liceo classico? Cosa cambia per il liceo scientifico? Dal tema di italiano, all’alternanza scuola lavoro: abolizione del saggio breve e della tesina. Ma ci saranno anche delle nuove griglie di valutazione per la correzione delle prove scritte. Tante sono le riforme che negli ultimi anni hanno riguardato l’esame di stato. E la nuova maturità 2019 sembra aver in parte reso più semplice lo svolgimento degli esami.

Questo è il primo anno in cui gli studenti dell’ultimo anno di scuola superiore a giugno 2019 dovranno confrontarsi con le modifiche apportate con il decreto 769 del 26/11/2018. La circolare del Miur che ha sentenziato gli ultimi aggiornamenti per l’esame dell’ultimo anno delle scuole superiori. È con questo decreto che il Ministero dell’Istruzione ha pubblicato le indicazioni sulle novità dell’anno scolastico 2018/2019. L’esame di maturità cambia, e tra le novità più importanti è che non ci sarà più la terza prova.

Ma le novità riguardano anche l’ammissione stessa all’esame. Infatti le prove Invalsi non saranno più obbligatorie quest’anno. Come pure l’ alternanza scuola lavoro non è più requisito necessario per l’ammissione, come era invece previsto dal decreto Milleproroghe approvato in Parlamento. Il test Invasi si svolgerà tra il 1° ed il 19 aprile 2019, Ma saranno ammessi all’esame di Stato anche gli studenti che non lo sosterranno. Ecco le date della maturità 2019, e cosa cambia a partire da quest’anno per i maturandi italiani.

Date della maturità 2019: quali sono i giorni del nuovo esame di stato e cosa cambia

Il nuovo esame di maturità 2019 prevede significativi cambiamenti rispetto al passato. Uno dei più rilevanti riguarda il calcolo dei crediti. Infatti c’è una modifica dei criteri di assegnazione dei crediti per essere ammessi alla maturità. Il numero massimo dei crediti che si possono ottenere nel triennio passa da 25 a 40. Per ogni prova si potranno ottenere 20 punti, rispetto ai 15 del passato. Mentre all’orale, dai 30 punti che si potevano ottenere, adesso il punteggio massimo è 20. Inoltre possono essere ammessi all’esame anche gli studenti che presentano delle insufficienze. Ciò che conta è che la media dei voti sia pari a 6, anche nella comportamento.

Altra novità è l’abolizione della terza prova. L’ultima prova è il terzo scritto che fino allo scorso anno era diversa per tutti gli istituti. La terza prova dell’esame di maturità è un esame multidisciplinare che le cui domande sono stabilite direttamente dai docenti. Le tracce variavano da scuola a scuola, e lo svolgimento della prova era stabilito direttamente dalla commissione, in base alla programma svolto in classe.

Altra significativa abolizione è quella della tesina che potrebbe essere sostituita da una relazione sull’alternanza scuola lavoro svolta dallo studente.

Le date della maturità 2019 anche quest’anno sono state stabilite dal MIUR. Il primo giorno si tiene lo svolgimento della prima prova scritta e sarà mercoledì 19 giugno 2019. Il giorno successivo, giovedì 20 giugno 2019 gli studenti dovranno sostenere la seconda prova scritta. Secondo quanto previsto dal Ministero, anche quest’anno solo entro la fine di gennaio saranno comunicate le materie della seconda prova scritta.

Date prove invalsi e date della maturità 2019 prove scritte e orali

La prima prova scritta sarà sempre uguale per tutti i maturandi, indipendentemente dall’indirizzo di studio. Le tracce sono stabilite dal Miur ed i compiti saranno svolti in un tempo massimo di sei ore. La prima delle date della maturità da segnare sul calendario è quindi quella del 19 giugno, giorno in cui si terrà la prima prova scritta. I maturandi potranno scegliere tra tre tipologie di tracce.

C’è sempre l’analisi del testo. Poi è previsto il testo argomentativo, che è una novità del 2019 e che sostituisce il saggio breve. Non ci sarà il tema storico, ma la le tracce del testo argomentativo possono essere d’ambito: artistico, letterario, filosofico, storico, economico, sociale, tecnologico, scientifico.Ed infine c’è la traccia di tipologia C, il classico tema di attualità o tema di ordine generale.

Il secondo scritto della maturità 2019 è diverso per ogni indirizzo di studio e si svolge nello stesso giorno in tutta Italia. Come per gli altri anni, il Ministero stabilisce anche le tracce della seconda prova 2019. Ciò che cambia, è che la prova potrebbe essere multidisciplinare. Inoltre possono essere previste delle modifiche alla tradizionale struttura, come una verifica della comprensione del testo nella traduzione della versione al classico. Le date della maturità relative all’esame orale saranno stabilite solamente a chiusura degli iscritti. Ogni istituto generalmente procede alla verifica orale la settimana successiva a quella delle prove scritte.

Google+
© Riproduzione Riservata