• Google+
  • Commenta
23 Aprile 2019

Le Iene martedì 23 aprile 2019: anticipazioni puntata di stasera

Anticipazioni Le Iene martedì 23 aprile 2019
Anticipazioni Le Iene martedì 23 aprile 2019

Anticipazioni Le Iene martedì 23 aprile 2019

Ecco quali sono le anticipazioni della nuova puntata de Le Iene martedì 23 aprile 2019 su Italia 1: vediamo quali sono i servizi e i personaggi principali.

Un nuovo appuntamento con le Iene stasera 23 aprile 2019. Dopo una settimana dall’ultima puntata, quella del 14 aprile 2019.

In teoria, tra le due ci sarebbe dovuta essere la puntata di domenica 21 aprile 2019. Ma la puntata di domenica scorsa non è andata in onda perchè era Pasqua, e si è deciso di saltare la programmazione e la messa in onda.

Una delle cose più interessanti di questa nuova puntata è il nuovo look di Alessia Marcuzzi. Conduttrice insieme a Nicola Savino e alla Gialappa’s Band. La Marcuzzi ha iniziato la nuova “stagione” da conduttrice con tantissimi vestiti particolari. Che ovviamente calzano bene ad una donna come lei e seguono il suo stile, estroso e simpatico.

In questo modo ha catturato subito il pubblico di Italia 1, specialmente data la particolarità dei vestiti. Come un miniabito verde composto da piume, ad esempio.

A parte questa nota di colore e scenica, comunque sempre importante per il programma, ecco i programmi e servizi della puntata di martedì 23 aprile 2019.

Anticipazioni Le Iene martedì 23 aprile 2019: continua il servizio su La Strage di Erba

La puntata de Le iene di martedì 23 aprile 2019 andrà in onda alle 21:25 su Italia 1. E sarà anche possibile seguirla su pc, tablet o smartphone in live streaming con Mediaset on Demand. Condotta da Alessia Marcuzzi e Nicola Savino, con le sortite della Gialappa’s Band, sarà una puntata particolare. Anche in questo caso, infatti, al centro della nuova puntata ci sarà la strage di Erba.

Ormai da mesi i coniugi Olindo e Rosa stanno facendo di nuovo parlare di loro. Da tempo ormai il programma si sta occupando del caso. O meglio, del fatto che i due coniugi assassini, dopo oltre un decennio, hanno deciso di parlare e provare a scagionarsi. Le interviste delle Iene ai due coniugi hanno rivelato un’improvviso slancio vittimista da parte dei due comprovati, almeno stando ai processi, assassini.

La stessa Rosa, ad esempio, si è detta innocente. E che non sarebbe mai stata in grado di uccidere un bambino. Certo è che i due non hanno voluto parlare per 12 anni, come mia hanno deciso proprio ora di iniziare a raccontare la loro versione dei fatti?

Le linee di pensiero sono due. La prima, sostenuta da ben 26 giudici e tre gradi di giudizio, è che i due sono degli assassini. E quindi meritano l’ergastolo. La seconda, invece, sostenuta da due giornalisti investigativi, e dal padre del bambino ucciso, è che loro siano innocenti. E quindi incarcerati ingiustamente.

Il nuovo capitolo della Strage di Erba, che andrà in onda stasera durante Le Iene, punterà i riflettori su Pietro Castagna, fratello, figlio e zio delle vittime.

Nei servizi principali della puntata di stasera, dichiarazioni di Rosa Bazzi

Durante le dichiarazioni di questa sera Rosa Bazzi accuserà Pietro Castagna, fratello di Raffaella, figlio di paola Galli e zio di Youssef Marzouk. Tre delle quattro vittime della Strage di Erba. La quarta era la loro vicina di casa Valeria Cherubini.

Durante la puntata di questa sera verranno mostrate altre dichiarazioni che Rosa Bazzi ha rilasciato ad Antonino Monteleone, l’inviato, dal carcere di Bollate. E alcune delle sue dichiarazioni sono già trapelate.

Ad esempio, riferendosi al rapporto tra Pietro e la sorella, Rosa non lo descrive in modo idilliaco: “Più di una volta si sentiva che Raffaella aveva chiuso i rapporti anche con suo fratello. Erano sempre in guerra, erano sempre a litigare”. Non un’accusa diretta, ma un dubbio seminato.

E, alla domanda diretta riguarda alla possibilità che Pietro Castagna sia il vero omicida nella strage di Erba, Rosa Bazzi ha risposto “Questo non lo so. Lei ha visto me e Olindo che ammazziamo quattro cristiani?”.

Le anticipazioni promettono un’intervista di fuoco contro un uomo che, apparentemente, ha molto sofferto. Contro il quale Rosa si scaglia dopo 12 anni di silenzio.

Google+
© Riproduzione Riservata