• Google+
  • Commenta
25 Aprile 2019

Sondaggi europee oggi 25 aprile 2019: Swg, la Lega punta al 40%

Sondaggi europee oggi 25 aprile 2019
Sondaggi europee oggi 25 aprile 2019

Sondaggi europee oggi 25 aprile 2019

Ultimi sondaggi europee oggi 25 aprile 2019: ecco quali sono le intenzioni di voto degli italiani in vista delle prossime elezioni.

Ma cerchiamo di capire nel dettaglio quali sono gli ultimi sondaggi politici, sulla base dei dati forniti da Swg e andando a volgere lo sguardo verso la situazione politica nazionale.

Si avvicinano le elezioni europee del 26 maggio, le ultime rilevazioni, lasciano pochi dubbi.

I sondaggi europee confermano che la Lega punta ormai al 40%, Matteo Salvini è il grande dominatore della politica italiana.

La Lega, che alle scorse elezioni politiche ha preso poco più del 17% è ormai data a quota 37%.

Dunque eguagliare o addirittura superare l’impresa del 40% riuscita al Partito Democratico di Matteo Renzi nel 2014 non sembra un miraggio.

Sondaggi europee oggi 25 aprile 2019: chi vincerebbe se si andasse al voto, intenzioni

Con la Lega così staccata, il dubbio è su chi riuscirà a piazzarsi al secondo posto. È un vero e proprio testa a testa tra il Partito Democratico e il M5s.

Il Movimento 5 Stelle, secondo i sondaggi, avrebbe perso quasi il 10% dei voti rispetto alle politiche di marzo 2018, crollando al 22%.

È invece in risalita il Partito Democratico che, dopo l’elezione del nuovo segretario Nicola Zingaretti, spera nel sorpasso. Numerose rilevazioni confermano come i dem si troverebbero circa al 21%, ad un solo punto dai rivali pentastellati. L’ultimo sondaggio pubblicato dal Corriere della Sera dà però un quadro diverso, con il Pd inchiodato al 19%.

Ormai staccata Forza Italia: nonostante la presenza in lista di Silvio Berlusconi, i sondaggi concordano nel dare agli ‘azzurri’ circa il 9% dei voti.

Le elezioni europee prevedono un sistema proporzionale puro con una soglia di sbarramento al 4%. Sono quindi molti i partiti che rischiano di non superare la soglia di sbarramento e, conseguentemente, restare fuori dal parlamento europeo.

Il primo partito a rischio è Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni: i sondaggi parlano di un 4,5%. La formazione della destra sovranista non dovrebbe avere troppi problemi nel mandare una propria delegazione a Bruxelles.

Diversa è invece l’aria che si respira alla sinistra del Pd. Qui le liste sono tre, +Europa, Europa Verde e Sinistra Europea, i cui dati sui sondaggi sono davvero bassi, infatti, nessuna di queste dovrebbe essere in grado di superare la soglia di sbarramento.

Intenzioni di voto degli italiano a oggi: Lega cresce sottraendo voti al M5S

Dunque, secondo i sondaggi la Lega continua a crescere a dismisura, sottraendo elettori al Movimento 5 stelle. Secondo l’ultimo sondaggio Ipsos, quasi un elettore su cinque che il 4 marzo 2018 aveva scelto il M5s oggi voterebbe per la Lega.

Il sondaggio di Swg per La7 mostra che il consenso nei confronti della Lega è saldo e si attesta al 32,3 per cento. Il M5s al contrario cala al 22,3 per cento. Percentuali simili per il Pd, che si riconferma stabile al 22 per cento, dopo il vistoso calo sotto il 20 per cento dei mesi scorsi.

Swg dà Forza Italia in caduta libera, che non riesce a raggiungere neanche il 10%, fermandosi all’8,4%. Secondo il sondaggio, Fratelli d’Italia si conferma al 4,8%, mentre +Europa e le altre liste minori di sinistra che si sono candidate alle europee, sono ben lontane dalla soglia di sbarramento del 4%.

Ultimi sondaggi europee 2019: le speranze del M5s nel caso Siri

Il governo litiga, ma al momento sembra non esserci alcuna crisi di governo.

Il caso Siri, che sta agitando le acque della maggioranza, non sembra aver intaccato il solido vantaggio della Lega, straripante anche in vista delle europee. Il M5s, che sperava di recuperare terreno in vista del voto alle europee di maggio, al momento è rimasto a bocca asciutta.

Nessuno dei due partiti, comunque, trarrebbe vantaggio da una eventuale crisi di governo, o almeno non in questo momento.

Il M5s sa che se cadesse questo governo, non avrebbe alcuna speranza di rimanere al governo con un’altra maggioranza. Non ha alcun interesse a forzare le cose. La Lega continua a guadagnare terreno e a godere dell’attuale situazione, che gli sta permettendo comunque di guadagnare consensi.

La Lega e il M5s sono ormai lontano 10 punti. Il M5s al momento non sembra aver guadagnato consensi dal caso Siri, che nelle intenzioni avrebbe dovuto mettere in difficoltà l’alleato leghista.

Google+
© Riproduzione Riservata