• Google+
  • Commenta
19 Aprile 2019

Ti sposo ma non troppo: trama del film e recensione, cast e trailer

Locandina Ti sposo ma non troppo
Locandina Ti sposo ma non troppo

Locandina Ti sposo ma non troppo

Ecco di cosa parla il film Ti sposo ma non troppo con Gabriele Pignotta e Vanessa Incontrada: trama, recensione, cast completo e trailer ufficiale in Italiano.

Commedia all’italiana di Gabriele Pignotta, dove ci si sposa ma non troppo.

La precarietà dell’amore alla vigilia del fatidico sì, è l’ingrediente di questa entusiasmante pellicola.

Fra gli interpreti principali ci sono Gabriele Pignotta, Vanessa Incontrada che fra una fiction e l’altra si dedica al grande schermo, Chiara Francini, Fabio Avaro.

L’attrice spagnola, Vanessa Incontrada, è insieme a Gabriele Pignotta, protagonista di una surreale storia d’amore. Lei infatti lo conosce mentre crede di iniziare una terapia che la guarisca dallo shock di essere stata mollata all’altare dal suo ex.

Gli equivoci d’amore fanno nascere sempre momenti fra il comico e il surreale e la narrazione di questo film si basa proprio su questa continua nascita di momenti comici adatti appunto a divenire scene da film. Si parte da un episodio reale per poi esasperalo drasticamente fino all’inverosimile.

La caratteristica però più bella di questa pellicola è che è si una commedia all’italiana, ma ne lascia fuori un aspetto, la volgarità e le cadute di stile nelle quali è facile imbattersi in questo genere. Scopriamo trama e recensione del film.

Di cosa parla il film Ti sposo ma non troppo: trama e recensione film con Vanessa Incontrada

Commedia all’italiana di Gabriele Pignotta “Ti sposo ma non troppo”, dove appunto ci si sposa ma non troppo. La precarietà dell’amore alla vigilia del fatidico sì, è l’ingrediente di questa entusiasmante pellicola. Fra gli interpreti principali ci sono Gabriele Pignotta, Vanessa Incontrada, Chiara Francini, Fabio Avaro.

Andrea ha un fisioterapista, Luca al quale viene affidato dal suo psicologo Cosimo il suo appartamento studio. Cosimo infatti parte per un viaggio a Cuba. Luca inizia a ricevere nell’appartamento studio i pazienti di Cosimo che ovviamente allontana.

L’unica a non essere allontanata è Andrea, interpretata da una spumeggiante Vanessa Incontrada, della quale si innamora. Andrea va allo studio di Cosimo in cerca di aiuto, perchè abbandonata all’altare dal suo ex. La parola matrimonio provoca in Andrea attacchi di panico e svenimenti.

Intanto Carlotta e Andrea maschietto, sono un’altra coppia in procinto di sposarsi, ma la frequentazione assidua di chat mette a dura prova il loro rapporto.

Gli equivoci d’amore fanno nascere sempre momenti fra il comico e il surreale e la narrazione di questo film si basa proprio su questa continua nascita di momenti comici adatti appunto a divenire scene da film. Si parte da un episodio reale per poi esasperalo drasticamente fino all’inverosimile.

I conti con la critica per Gabriele Pignotta e Vanessa Incontrada

La critica non ha però premiato “Ti sposo ma non troppo” del Pignotta, che passa l’esame ma senza laude. Il Pignotta sembra non aver colto le grandi potenzialità degli attori che compongono il cast, non valorizzandone le doti. Errore madornale prima di tutto per il regista.

Il tempo comico non è esilarante come nella versione teatrale, ed ha anzi perso corpo nella trasposizione cinematografica. Un gran peccato per il lavoro svolto.

Proprio nelle scene finali si perde l’interesse di vedere come proseguano le vicende dei protagonisti e l’attesa del si di Luca all’altare, dopo il sì convinto di Andrea (lei), sembra quasi una leggera cattiveria nei confronti della ragazza. Infatti il sospiro di sollievo che fa subito dopo, la dice lunga.

Il finale del film ti sposo ma non troppo ma non troppo: come finisce

Passato un anno da tutti i fraintendimenti, Andrea (lei) e Cosimo, celebrano il loro matrimonio dopo averlo organizzato per bene. Andrea ha superato tutti i suoi problemi legati alla parola matrimonio. Luca ha finalmente scoperto cosa significhi la parola amore.

Carlotta e Andrea (lui) si incontrano nuovamente per il matrimonio dei loro amici e dopo essersi lasciati da un anno, sembra che ci sia la possibilità di un dolce riavvicinamento.

Quindi queste nuove story-lines che si aprono fanno pensare ad un finale, che non lo sia poi davvero, quanto più si pensa ad un nuovo inizio. Si perchè l’amore si trasforma, si modifica nel tempo, ma l’importante è che ci sia amore.

Scheda tecnica
Commedia all'italiana di Gabriele Pignotta, dove ci si sposa ma non troppo. La precarietà dell'amore alla vigilia del fatidico sì, è l'ingrediente di questa entusiasmante pellicola. Fra gli interpreti principali ci sono Gabriele Pignotta, Vanessa Incontrada, Chiara Francini, Fabio Avaro.
TitoloTi sposo ma non troppo
Durata95 minuti
GenereCommedia
CastGabriele Pignotta, Vanessa Incontrada, Chiara Francini, Fabio Avaro
RegiaGabriele Pignotta
Anno di prod.2014
Google+
© Riproduzione Riservata