• Google+
  • Commenta
2 Maggio 2019

Juventus FC oggi 2 maggio 2019: quotazioni e previsioni di mercato

Grafico titoli Juventus FC oggi 2 maggio 2019
Grafico titoli Juventus FC oggi 2 maggio 2019

Grafico titoli Juventus FC oggi 2 maggio 2019

Di seguito l’andamento titoli Juventus FC oggi 2 maggio 2019, dopo il forte calo registrato nelle scorse settimane ecco le attuali quotazioni e previsioni di mercato.

La Juventus FC oggi 02 maggio 2019, sembra rialzarsi dopo il brusco calo dei giorni scorsi, con un valore del 1,265 in aumento del 2,51%.  Notizia positiva a quanto pare per il mercato, a seguito del brusco rincaro, che il titolo aveva subito con la sconfitta champions della società sportiva. La Borsa Italiana può dichiararsi soddisfatta di questi primi dati di giornata, con l’indice FTSE MIB pari ai 21.881,33 in aumento dello 0,43%.

A Piazza Affari a detenere il primato delle quotazioni in crescita accanto alla Juventus FC, troviamo Salvatore Ferragamo, Prysmian, Atlantia e la ripresa dell’Enel. In zona recessione, sbarcano invece i prezzi di Saipem, MedioBanca, Leonardo-Finmeccanica, Exor e Amplifon.

Le Borse Europee mostrano almeno per ora, un andamento misto, a risentirne è Tokyo ancora chiusa per i festeggiamenti dell’imperatore, mettendo in rosso, le quote delle azioni asiatiche.

A Piazza Affari in queste ore, un nuovo titolo AMM, ha avviato le negoziazioni per l’ingresso delle proprie azioni in borsa. la richiesta consentirà alla società di concludere nuove acquisizioni, e di posizionarsi al meglio nel mobile marketing e web advertising. L’Italia esce almeno al momento dalla recessione, il PIL aumenta nonostante la disoccupazione sembra calare. Nonostante al momento la Juventus FC stia registrando un aumento delle proprie quotazioni, non va esclusa in previsione  del mercato, l’ipotesi futura di nuovi cali. In questo giovedì 02 maggio, il titolo ha aperto in rialzo rivelando che c’è soprattutto una propensione degli investitori, verso Juventus piuttosto che l’indice!

Grafico titoli Juventus FC oggi 02 maggio: quotazioni e previsioni di mercato

Oggi giovedì 02 maggio,l’indice FTSE MIB apre in rialzo rispetto ai giorni scorsi. Tra i titoli positivi in evidenza troviamo Juventus FC, Salvatore Ferragamo, Prysmian, Atlantia e Enel. In ribasso invece Saipem, MedioBanca, Leonardo-Finmeccanica, Exor e Amplifon.  Per quanto potesse preannunciarsi negativa, la chiusura del mese di Aprile, a quanto pare è servita a dare una spinta alle azioni in apertura del nuovo mese. Cresce il Pil, ma si parla di riduzione di inflazione e disoccupazione. Le Borse Europee si svegliano in un andamento misto, ma a risentirne è soprattutto Tokyo, ferma per i festeggiamenti del nuovo imperatore. Tuttavia continuano le negoziazioni tra i mercati USA e la Cina.

In Italia, in una fase di crisi economico-finanziaria, la Borsa deve farsi coraggio e decidere se varare o meno l’ingresso di nuove azioni. Sono state infatti avviate le negoziazioni di un nuovo titolo AMM, il cui investimento può favorire acquisizioni e negoziazioni. La Juventus JC, spalleggia al vertice con Salvatore Ferragamo; le previsioni di mercato, non lasciavano intuire che ci sarebbe stata almeno per ora un aumento del titolo e quindi è difficile dire se la curva del rialzo si mantenga alta o meno. Questo perchè i finanziatori, i broker, i trend guardano alla Juventus sì, ma più come squadra che come indice e non si può prospettare un futuro fatto di oscillazioni positive.

Borsa Italiana oggi: quotazioni e previsioni di mercato

La Borsa Italiana stamani 02 maggio, apre Piazza Affari con l’indice FTSE MIB con un valore del 21.881,33 in aumento dello 0,43%. Tra le azioni in rialzo troviamo Juventus FC, Salvatore Ferragamo, Prysmian, Atlantia e Enel. In calo invece Saipem, MedioBanca, Leonardo-Finmeccanica, Exor e Amplifon. Le coetanee europee si svegliano con il passo lento, ma a risentirne è Tokyo, ferma per dieci giorni per l’abdicazione del nuovo imperatore. Nel campo delle materie prime, l’oro fa gola ai maggiori investitori, mentre il petrolio, aumenta creando problematiche al settore carburanti.

Al momento sembra arrestarsi in Italia il peso dell’inflazione e della crisi economica. Molti sperano che possa esservi risoluzione dopo le elezioni europee, ma si tratta di una spinta interna che non deve e non può dipendere dai cittadini italiani. In aumento il Pil ma cala a quanto pare seppur di poco il tasso di disoccupazione. Si fanno strada nella Borsa Italiana nuovi indici come AMM, che potrebbero favorire maggiormente il mercato futuro. Aspettiamo quindi di vedere quali saranno i risvolti in previsione del nuovo mese iniziato!

Google+
© Riproduzione Riservata