• Google+
  • Commenta
2 Maggio 2019

Sondaggi elezioni europee oggi 2 maggio 2019: in corsa PD-M5s

Sondaggi elezioni europee oggi 2 maggio 2019
Sondaggi elezioni europee oggi 2 maggio 2019

Sondaggi elezioni europee oggi 2 maggio 2019

Ecco quali sono gli ultimi sondaggi elezioni europee oggi 2 maggio 2019: intenzioni di voto e chi vincerebbe se andassimo a votare ora.

Manca un mese alla votazione per le europee e probabilmente non solo a quello.

Ci siamo, manca poco alle elezioni europee, ormai i sondaggi parlano chiaro. Mentre la Lega spopola in Italia, dato ormai in crescita da diverse settimane, è ancora una volta testa a testa tra il PD e il M5s. L’ultimo sondaggio effettuato da Bimedia indaga questo sprint finale. Al contempo, un sondaggio effettuato da Poll of Polls va ad indagare la fiducia nei leader politici in Europa.

Il primato della Lega in vista delle prossime elezioni europee sembra ormai forte e stabile.

Di contro, continua la lotta per il secondo posto tra Movimento 5 Stelle e Partito Democratico.

Sondaggi elezioni europee oggi 2 maggio 2019: chi vincerebbe se si andasse al voto, intenzioni

Un sondaggio realizzato da Bidimedia evidenzia la parità tra i due partiti che guardano da lontano il Carroccio. La Lega è in testa con il 32,3%, circa 11 punti percentuali di vantaggio su tutti gli altri, e con 26 seggi è il partito in assoluto più votato in Italia.

Dietro troviamo, a pari merito, il Partito Democatico e il Movimento 5 Stelle, entrambi al 21,5%. Al momento, secondo Poll of Polls, 18 seggi per il M5s, 17 per il PD. Un dato, questo, che conferma, ancora una volta, la difficoltà di risalita nelle rilevazioni da parte dei Cinque Stelle nelle ultime settimane. Il Pd dunque ha recuperato fino a raggiungere – e secondo alcuni sondaggi superare – i pentastellati.

Nettamente staccati tutti gli altri partiti. Forza Italia si attesta al 10,1%, con 8 seggi (in netto calo rispetto alla precedente legislatura, quando ne conquistava 17). È dunque il partito più forte dopo i 3 in testa. Infatti, rimane ben al di sopra della soglia di sbarramento del 4%. Fratelli d’Italia, segue, con il 4,8%. Tutti gli altri schieramenti non superano invece la soglia di sbarramento. +Europa con Italia in Comune arriva al 3,3%. La Sinistra, invece, si ferma al 2,8%. Gli indecisi sono invece l’8%. Preoccupa, e non poco, il dato sull’affluenza, che secondo la rilevazione di Bidimedia sarebbe solamente al 53,7%.

Non si discostano di molto i sondaggi Poll of Pols, secondo cui la Lega è al 32,29 per cento, il M5s al 22,01 per cento, Pd al 21,76 per cento, Forza Italia al 9,49 e Fratelli d’Italia al 5,12 per cento.

Ultime previsioni elettorali europee di oggi: nuove alleanze

Dunque cosa succederà in Italia? I sondaggi elettorali delle settimane scorse sono concordi nel vedere un grosso exploit della Lega, e un testa a testa tra il Partito Democratico e il Movimento Cinque Stelle. Anche le proiezioni di Poll of Polls confermano i dati Bimedia.

Salvini è infatti impegnato alla creazione di una nuova alleanza in Europa, con altri partiti populisti e sovranisti. Di questa alleanza non farà parte l’ungherese Orban, il cui partito Unione civica ungherese, rimarrà con i popolari. Ciononostante, proseguono i faccia a faccia tra Orban e Salvini. La nuova alleanza non ha però ancora un nome ben definito.

Ultimi sondaggi elezioni europee: proiezioni e confronto legislatura 2014

Nel grafico è possibile andare a leggere un confronto sulla proiezione dei seggi e il confronto con la legislatura 2014-2019. 

Secondo il sondaggio di Poll of Polls, il partito popolare europeo (PPE) sarà il partito più votato, nonostante sia in calo rispetto al 2014. I sondaggi prevedono che i popolari, il partito europeo di cui fa parte ad esempio Forza Italia o la CDU tedesca, prendano 172 seggi, contro i 221 del 2014. Forte calo anche per i socialisti, il gruppo del quale fa parte il Partito Democratico e gli altri maggiori partiti socialdemocratici d’Europa: 146 seggi contro i 191 di 5 anni fa.

In forte aumento invece Alde, i liberali, che in Italia comprendono +Europa, e potrebbero, secondo i sondaggi, aspirare a 96 seggi, contro i 67 della scorsa legislatura. In calo anche i sovranisti dell’ECR, di cui fa parte Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni, che potrebbe vedere un calo di 10 seggi, dai 70 che aveva nel 2014.

Google+
© Riproduzione Riservata