• Google+
  • Commenta
7 Giugno 2019

Marco Carta dice la verità sul furto di magliette alla Rinascente

Marco Carta dice la verità sul furto di magliette alla Rinascente
Marco Carta dice la verità sul furto di magliette alla Rinascente

Marco Carta dice la verità sul furto di magliette alla Rinascente

Dopo le accuse di questi giorni e l’arresto, Marco Carta dice la verità sul furto di magliette alla Rinascente: racconta i fatti come sono andati in diretta Live su Canale 5 da Barbara D’Urso.

Processo rinviato e si dichiara non colpevole. Spiega la sua verità e di nuovi progetti.

Marco è un cantante italiano famoso per aver vinto Amici di Maria De Filippi e successivamente primo posto a Sanremo 2009. Con la canzone La forza mia. Un cantante acclamato dai suoi fan e seguito. L’abbiamo visto in tv per aver confessato la sua omosessualità sempre da Barbara D’Urso. Quindi libero e sogna di adottare un bambino, attualmente fidanzato, come potremo vedere in questi giorni dalla prossima uscita del settimanale Chi, con direttore Alfonso Signorini.

Il giovane siciliano è stato però protagonista in questi ultimi giorni di un evento un po’ particolare.

Marco Carta è stato infatti accusato di furto: le autorità hanno infatti fatto sapere che il cantante avrebbe rubato delle magliette presso una nota catena di centri commerciali nel milanese. Carta non era però da solo ma in compagnia di un’amica, accusata anche lei di furto di vestiti. Dopo l’avvenimento il cantante è stato molto silenzioso ma ha deciso di scrivere solamente ad una persona: Barbara D’Urso. In seguito ha preso quindi la decisione di partecipare al suo programma Live Non è la D’Urso per raccontarsi.

Marco Carta dice la verità sul furto di magliette alla Rinascente da Barbara D’Urso

Il cantante italiano scosso e tremolante abbraccia molto forte la D’Urso e  cerca di spiegare la sua versione dei fatti di questo accaduto tanto chiacchierato.

Marco Carta è accusato di aver rubato sei maglie del costo di 1.200€ alla Rinascente a Milano, una nota catena di grandi magazzini molto rinomata nel settore della moda. Il giovane è stato fermato all’uscita ed arrestato insieme all’amica. Essendo in corso l’inchiesta Marco non può sbilanciarsi. Però si ritiene non colpevole in quanto le maglie le aveva pagate regolarmente. Invece l’amica è tutt’ora in arresto per furto.

Il tutto si è svolto così, venerdì: all’uscita del negozio, intorno alle 20/21, la vigilanza lo ha fermato in quanto è scattato l’allarme per l’antitaccheggio. Le maglie trovate, secondo Carta, erano nella borsa della donna che era con lui in quel momento, su di lui non è stato trovato nulla. I due hanno dovuto seguire gli agenti della polizia in auto separate e sono andati “al fresco” come dice lo stesso cantante. Lui è stato portato in una cella. Non poteva parlare con nessuno e nemmeno chiamare nessuno se non un avvocato.

Fino alle 4 del mattino Marco è rimasto in cella. E’ poi tornato a casa ed alle 8 del mattino una volante è tornata per prelevarlo. A quel punto  dovevano scegliere se mandarlo in giudizio o fare la direttissima, quindi svolgere nell’immediato il processo. Il giovane convinto della propria innocenza ha optato per la direttissima.  Dalle registrazioni delle telecamere si evince infatti che Marco abbia pagato tutto come già affermato. Il tutto si rimanda a Settembre, il primo periodo utile per svolgere il processo secondo la direttissima. Si è sentito molto male per le accuse ricevute e soprattutto attaccato da chi ha voluto, con cattiveria, ironizzare sul suo caso.

Progetti in arrivo: nuovo album e libro per il cantante di amici

Ancora turbato per il suo arresto, Marco Carta vuole che la gente che lo ha amato per la sua carriera da cantante non pensi “male” di lui. Vuole viversi un’estate serena all’insegna del suo nuovo album “Bagagli Leggeri“, in uscita il 21 Giugno e della presentazione del suo nuovo libro. A Settembre ci sarà il processo che sicuramente lo sprigionerà dall’accusa e potrà finalmente essere tranquillo e viversi la sua tanto amata musica ed il suo nuovo amore col fidanzato in modo sereno.

Questo è un duro colpo per il giovane cantante. Ma non per questo egli si fa scoraggiare ed anzi, si concentra sul futuro della propria carriera, focalizzandosi sui fan che hanno da sempre, soprattutto in questo momento, mostrato tutto il loro supporto ed affetto. La profonda vergogna che ha provato in questi giorni non lo fermerà.

Google+
© Riproduzione Riservata