• Google+
  • Commenta
25 Giugno 2019

Mondiale femminile 2019 ottavi di finale: Italia Vs Cina

Finale mondiale femminile terzo e quarto posto: Inghilterra Vs Svezia
Mondiale femminile 2019 ottavi di finale

Mondiale femminile 2019 ottavi di finale

Dopo aver concluso il cammino nel proprio girone al primo posto davanti ad Australia e Brasile, l’Italia di Milena Bertolini scende oggi in campo alle 18:00 contro la Cina nella penultima sfida valevole per gli ottavi di finale del Mondiale femminile.

Le vittorie contro Australia e Giamaica e la sconfitta indolore contro il Brasile hanno permesso alle Azzurre di vincere, in virtù della miglior differenza reti, il Girone C con 6 punti in coabitazione con le australiane e le brasiliane.

Brasiliane e australiane che hanno già salutato questo Mondiale femminile dopo le sconfitte negli ottavi di finale rispettivamente contro Francia (1-2) e Norvegia (4-1 dcr). L’Italia affronta invece la Cina che rappresenta un ostacolo sicuramente non impossibile da sormontare.

La formazione cinese non è irresistibile, anzi ha avuto la fortuna di qualificarsi come seconda delle migliori terze.

Dopo un girone che l’ha vista perdere di misura contro la Germania, pareggiare 0-0 con la Spagna e vincere solo 1-0 contro il piccolo Sudafrica.

L’unico gol segnato, che è valso la vittoria contro la modesta formazione sudafricana, suggerisce come in attacco le cinesi non siano granché, ma l’unico gol incassato dalla Germania sottolinea, allo stesso tempo, come in difesa le asiatiche siano molto solide.

Pronostico Mondiale femminile 2019 ottavi di finale Italia Vs Cina: chi vince la partita

La nazionale femminile della Cina è senza dubbio più rinomata di quella maschile. Infatti già nel 1999 le cinesi hanno disputato la finale del Mondiale femminile perdendola contro gli Stati Uniti e in più hanno raggiunto i quarti di finale sia ai mondiali del 2015 che alle Olimpiadi del 2016. 

I precedenti tra Italia e Cina sono 7 e il bilancio dice 3 vittorie delle Azzurre, 2 vittorie delle cinesi e due pareggi. L’ultimo precedente risale all’amichevole del dicembre 2015 in cui le asiatiche sconfissero le italiane per 2-0.

Il pronostico vede le ragazze di Milena Bertolini favorite sulla squadra di Xiuquan Jia, anche in virtù del modo in cui le due squadre sono arrivate all’appuntamento con questi ottavi di finale. L’Italia ha vinto il proprio girone segnando 7 reti e subendone solo 2 e fa quindi del suo reparto offensivo, che vede le juventine Girelli e Bonansea rispettivamente a quota 3 e 2 gol nel torneo, il suo punto di forza.

La Cina, dal canto suo, se da un lato ha messo in evidenza una vena offensiva alquanto sterile, l’unico gol lo ha segnato infatti Li Ying nella vittoria per 1-0 contro il Sudafrica, dall’altro ha messo però in risalto una solidità difensiva invidiabile che solo la tedesca Gwinn è riuscita a sfondare nella vittoria per 1-0 della sua Germania ai danni delle cinesi.

Alla luce di quanto detto ci sentiamo di dire quindi che la partita tra Italia e Cina, che si disputerà alle 18:00 a Montpellier, potrebbe registrare complessivamente 3 gol con possibile vittoria delle Azzurre per 2-1.  Appuntamento alle 18:00 su Rai Uno.

Probabili formazioni Italia Vs Cina di martedì 25 giugno 2019

Milena Bertolini dovrebbe affidarsi alle sue migliori 11 schierate con l’ormai consolidato 4-3-1-2. Quindi Giuliani in porta, Guagni, Gama, Bartoli e Linari in difesa. A centrocampo Galli, Giugliano e Cernoia con Girelli sulla trequarti a supporto delle due punte Bonansea e Giacinti. 

Il CT cinese Xiuquan Jia dovrebbe invece affidarsi ad un più classico 4-4-2 le cui interpreti dovrebbero essere le seguenti: Shimeng in porta con, a farle da scudo, Han Peng, Wu, Lin e Liu Shanshan. A centrocampo spazio a Zhang, Wang, Wang Yan e Yasha. In attacco il duo formato da Li Ying e Shanshan Wang. 

  • Italia (4-3-1-2): Giuliani; Guagni, Gama, Linari, Bartoli; Galli, Giugliano, Cernoia; Girelli; Giacinti, Bonansea. All. Bertolini.
  • Cina (4-4-2): Shimeng; Han Peng, Wu, Lin, Liu Shanshan; Wang, Zhang, Wang Yan, Yasha; Shanshan Wang, Li Ying. All. Xiuquan Jia.
Google+
© Riproduzione Riservata