• Google+
  • Commenta
11 Giugno 2019

Mondiale Under 20 semifinale Ucraina-Italia di martedì 11 giugno 2019

Amichevole Germania Argentina del 9 ottobre
Mondiale Under 20 semifinale Ucraina-Italia di martedì 11 giugno 2019

Mondiale Under 20 semifinale Ucraina-Italia di martedì 11 giugno 2019

Dopo aver affrontato il Mali nei quarti di finale, l’Italia di Paolo Nicolato affronta stasera martedì 11 giugno, i pari età dell’Ucraina nella prima semifinale di questo Mondiale Under 20. 

Gli Azzurrini arrivano al penultimo atto della competizione dopo aver superato un girone che l’ha vista affrontare Messico, Ecuador e Giappone e dopo aver buttato fuori i padroni di casa delle Polonia agli ottavi e l’ostico Mali ai quarti.

Gli ucraini invece hanno vinto, con 7 punti conquistati, il loro non irresistibile girone che comprendeva anche Stati Uniti, Nigeria e Qatar. Agli ottavi hanno superato la modesta nazionale di Panama, mentre ai quarti hanno battuto per 1-0 un’ottima Colombia.

I giovani azzurri vogliono migliorare il terzo posto di 2 anni fa ottenuto in Corea del Sud e scrivere per la prima volta il loro nome nell’albo d’oro del Mondiale Under 20.

Gli ucraini invece hanno già migliorato il loro piazzamento nella competizione che, prima di quest’edizione, aveva visto la nazionale in maglia gialla fermarsi sempre agli ottavi di finale.

Sarà una sfida interessante tra due nazionali tecniche e con un’eccellente preparazione tattica, fornite di individualità di tutto rispetto che faranno sicuramente notizia durante il calciomercato estivo.

Pronostici mondiale Under 20 semifinale Ucraina-Italia di martedì 11 giugno 2019

Per quanto riguarda il pronostico, possiamo dire che gli Azzurrini di Nicolato partono leggermente favoriti rispetto agli ucraini se si considerano i valori delle due squadre. Ciononostante è un pronostico che ha un’attendibilità molto relativa dal momento che stiamo parlando comunque di una semifinale di un mondiale.

Una semifinale mondiale a cui gli ucraini arrivano per la prima volta nella storia e con il gioiellino dello Šachtar, Sikan capocannoniere ex aequo con Pinamonti a quota 4 gol. Proprio i due giocatori simbolo delle rispettive nazionali potrebbero infatti fare la differenza ai fini della qualificazione alla finale.

Alla luce dei dati e delle statistiche registrate fin qui possiamo quindi dire che la semifinale tra Ucraina e Italia dovrebbe vedere la realizzazione di almeno 2 o 3 gol complessivi. Anche se non è esclusa la possibilità che i tempi regolamentari finiscano in pareggio e che si vada pertanto ai tempi supplementari, e perché no anche ai rigori.

Le due squadre hanno goduto dello stesso numero di giorni di riposo, avendo giocato entrambe i quarti di finale il 7 giugno. Ma l’Italia ha speso sicuramente di più rispetto agli avversari nella sfida contro il Mali, quindi la possibilità che gli Azzurrini calino fisicamente è comunque da mettere in conto.

Probabili formazioni semifinale Ucraina-Italia di martedì 11 giugno 2019

Per quel che concernono le probabili formazioni possiamo dire che il tecnico degli Azzurrini, Nicolato dovrebbe schierare i suoi soliti 11. Con l’unica eccezione di Del Prato che prenderà il posto di Bettella in difesa.

La formazione anti Ucraina dovrebbe quindi essere la seguente. Plizzari in porta con, davanti a lui la difesa a tre composta da Gabbia, Del Prato e Ranieri. A centrocampo dovrebbero agire invece Bellanova, Frattesi, Esposito, Pellegrini e Tripaldelli mentre in attacco il duo imprescindibile composto da Scamacca e Pinamonti.

Petrakov dovrebbe schierare la sua Ucraina con il 5-4-1, i cui interpreti dovrebbero essere i seguenti: Kucheruk in porta con, a fargli da scudo.  Konoplia, Povov, Bondar, Beskorovainiy e Korniienko. A centrocampo spazio a Kashchuck, Chekh, Dryshlyuk e Buletsa. In attacco l’unica punta Sikan.

  • Ucraina (5-4-1): Kucheruk; Konoplia, Povov, Bondar, Beskorovainiy, Korniienko; Kashchuck, Chekh, Dryshlyuk, Buletsa; Sikan.
  • Italia (3-5-2): Plizzari; Gabbia, Del Prato, Ranieri; Bellanova, Frattesi, Esposito, Pellegrini, Tripaldelli; Scamacca, Pinamonti.
Google+
© Riproduzione Riservata