• Google+
  • Commenta
12 Dicembre 2019

Snatch-Lo strappo: trama, recensione, cast e trailer del film

Locandina Snatch-Lo strappo
Locandina Snatch-Lo strappo

Locandina Snatch-Lo strappo

Ecco di cosa parla Snatch – Lo strappo, film diretto da Guy Ritchie con Benicio Del Toro: trama, recensione, cast, scheda tecnica e trailer.

Il film del regista e produttore britannico (“Sherlock Holmes – gioco di ombre”) si basa sulla storia di un trafficante di diamanti noto come Frank “Quattro dita”.

Interpretato dall’attore Benicio Del Toro, tale personaggio è un ladro, truffatore e maniaco del gioco d’azzardo. Impossessatosi di un diamante di gran valore, Frank innescherà una serie di eventi che coinvolgeranno diversi malviventi locali e non solo.

Il cast di Snatch – Lo strappo, oltre Benicio Del Toro vede sul set Brad Pitt, Jason Statham, Lennie James e Jason Farina. Ognuno di questi ricopre un ruolo legato trasversalmente al diamante custodito in una ventiquattrore dal protagonista.

Un film d’azione improntato sulla malavita, il gioco d’azzardo, il traffico di gioielli ed altre attività illecite che fanno da filo conduttore narrativo. New York e Londra rappresentano lo scenario in cui si sviluppano gli eventi in un rimbalzo scenografico di successo che ha generato anche la serie tv omonima.

Trama e recensione di Snatch – Lo strappo, film con Benicio del Toro: di cosa parla

Dopo aver tracciato a grandi linee la trama del film di Guy Ricthie, ci spostiamo ora su un altro livello analitico con la recensione di Snatch – Lo strappo. Tale pellicola rientra in un filone cinematografico di sviluppo del racconto che possiamo definire alternato. Due storie parallele hanno vita in due luoghi differenti trovando poi un elemento comune di sintesi: in questo caso  il diamante rubato.

Il primo arco narrativo è quello che vede protagonista il trafficante di diamanti Frank “Quattro dita”. Quest ultimo, giunto in possesso di un diamante di enorme valore, lo custodisce in una valigetta al riparo da occhi sospetti. Ben presto però la voce riguardante il gioiello si diffonde tra i malviventi richiamando l’attenzione prima a livello locale per poi arrivare alla malavita di Londra. Questo accade perchè le famiglie delle cosche mafiose di New York hanno interessi anche nella capitale britannica. Qui si trova, tra le altre cose, Mickey O’Neill, un pugile assoldato dal boss di Londra, “Testarossa”, per perdere un incontro combinato. Le cose però non vanno esattamente come previsto, infatti Mickey vince l’incontro per k.o e il boss medita vendetta.

A questo punto la vicenda si complica ancor di più poichè Testarossa viene a conoscenza del diamante rubato da Frank ed incarica due suoi scagnozzi di recuperarlo. Ecco che le due storie inizialmente parallele si incontrano. “Quattro dita”, catturato dagli uomini del boss londinese, è costretto a lasciare il diamante perdendo anche un braccio (a cui aveva ammanettato la valigetta). Tuttavia, nel trambusto provocato da un litigio tra i malviventi, la gemma viene inghiottita da un cane per poi essere recuperata successivamente all’uccisione dell’animale. Al termine di quest’incontro tra Testarossa ed i suoi uomini, i diretti interessati ne fissano un altro che coinvolge Mickey.

Il finale della commedia noir di Guy Ricthie

Il secondo incontro organizzato dal boss è volto a chiarire come recuperare la somma di denaro persa da Mickey vincendo l’incontro combinato. Quest ultimo, tuttavia, mantenendo la propria posizione senza mostrare interesse a porre rimedio al danno causato, fa infuriare Testarossa.

Il capo londinese decide così di far ammazzare la madre di Mickey per vendicarsi dello sfregio subito. Gesto, questo, che il pugile assoldato dalla mafia non manda giù organizzando una ritorsione nei confronti del boss. Nell’ultimo incontro a cui prende parte, Mickey tende una trappola a Testarossa e alla sua cosca dalla quale nessuno esce vivo. Ottenuta la tanto agognata vendetta, l’ex lottatore scappa via insieme ad i suoi uomini con la somma ricavata dal match vinto. L’epilogo della storia vede poi di nuovo presente il diamante rubato, questa volta nelle mani di un’altra coppia di malavitosi.

La commedia noir  di Ritchie risulta essere un prodotto decisamente inedito nel panorama cinematografico contemporaneo. Spesso capita di vedere l’accostamento tra momenti leggeri ed altri cruenti, ma in questa circostanza il regista li dirige con sapiente maestria. Brad Pitt e Benicio Del Toro fanno poi il resto, accrescendo con la propria performance un lavoro filmico dal grande impatto.

Scheda tecnica del film Snatch-Lo strappo e trailer ufficiale ITA

Scheda tecnica
Il genio di Guy Ritchie guida Benicio Del Toro (un trafficante di gioielli) e Brad Pitt (un pugile assoldato dalla mafia) in una serie di eventi caratterizzati dalla disperata e bramosa conquista della ricchezza: un diamante di enorme valore.
TitoloSnatch - Lo strappo
Durata104'
Generecommedia noir
CastBenicio Del Toro, Brad Pitt, Jason Statham
RegiaGuy Ritchie
Anno di prod.2000
Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy