• Google+
  • Commenta
20 Gennaio 2020

Blue Monday, giorno più triste dell’anno: frasi e citazioni

Immagini Blue Monday, giorno più triste dell’anno
Immagini Blue Monday, giorno più triste dell’anno

Immagini Blue Monday, giorno più triste dell’anno

Il 20 gennaio è il giorno più triste dell’anno, meglio conosciuto come Blue Monday: cos’è, origini e significato, perché si chiama così e frasi sul Blue Monday, citazioni sulla tristezza.

Scopri inoltre cosa fare e dove andare il 20 gennaio nella giornata mondiale più triste dell’anno.

Resa pubblica nel 2005 sulla rivista The Guardian, la formula utilizzata dal professore Cliff Arnall si dice sia alla base del calcolo del giorno più triste dell’anno. Ma sapete cos’è in realtà il Lunedì triste, quali sono le sue origini e il significato della storia e origine?

Calcolato sulla base del fallimento dei buoni propositi, delle spese eccessive del periodo natalizio e di tante altre cose, questo giorno è sin da subito messo sotto accusa da numerosi scienziati. Tuttavia si dice che la formula segreta esiste, e sia stata acquistata dall’agenzia pubblicitaria Porter Novelli.

Si è poi scoperto che è stata la stessa agenzia a creare il comunicato, con il solo scopo di marketing mirato. E’ poi stato scelto un ricercatore al quale rivendicarne la paternità, in modo da rende famoso un fenomeno inesistente.

Sebbene sia considerata un’idea pseudoscientifica senza alcun fondamento, in alcuni Paesi viene presa molto sul serio. Infine, dopo aver affermato di aver calcato l’equazione per il giorno più triste dell’anno, Arnall afferma di averne trovata un’altra per il giorno più felice dell’anno. Sebbene non sia stata pubblicata alcuna equazione contenente le variabili prese in considerazione, si sa che essa ricade vicino al solstizio d’estate nell’emisfero nord.

Scopri ora quali cos’è il Blue Monday, perchè si chiama cosi, quali sono le sue origini e il significato della sua storia e origine. Leggi la nostra raccolta di frasi e citazioni sulla tristezza e cosa fare nel giorno più triste dell’anno.

Origini del Blue Monday, giorno più triste dell’anno: cos’è, storia e origine e frasi

Ma cos’è Blue Monday, perchè si chiama così ed è il giorno più triste dell’anno? Nato il 24 gennaio 2005, questo giorno,non è altro che una particolare giornata del mese di gennaio.

Immagini Blue Monday, giorno più triste dell’anno

Immagini Blue Monday

Chiamato il lunedì triste esso ricade il terzo lunedì del mese, ed è considerato, dalle nazioni dell’emisfero boreale, il giorno più triste e deprimente dell’anno. Il concetto della sua origine e storia è reso pubblico nel 2005. Individuata da Cliff Arnall, psicologo dell’Università di Cardiff, il suo concetto è più volte utilizzato da altre compagnie per solo scopo pubblicitario. In un comunicato stampa del canale televisivo Sky Travel Arnall afferma che la data è stata scelta calcolando un’equazione.

Alcuni esperti, notando che gennaio è il mese in cui vengono intrapresi il maggior numero di procedimenti per il divorzio, lo hanno anche definito Il lunedì del divorzio.

Cliff Arnall afferma di aver calcolato la data prendendo in considerazione una serie di variabili, tra cui il meteo, i sensi di colpa per le eccessive spese del periodo natalizio, la conseguente difficoltà di arrivare al prossimo stipendio, il calo di motivazione dopo le Feste e la difficoltà a riprendere la quotidianità. Ad essere presa in considerazione è anche la sensazione di fallimento per i propositi prefissati con l’inizio del nuovo anno. Tuttavia essa è considerata un’idea pseudoscientifica, senza alcun fondamento e preparata a tavolo con il solo scopo commerciale.

Eventi giorno più triste dell’anno: cosa fare e dove andare il 20 gennaio

Sebbene non sia altro che un fenomeno sociale, il giorno più triste dell’anno è temuto da tutti: scopriamo allora cosa possiamo fare per contrastare la tristezza. Un efficace antidoto alla tristezza è sicuramente l’attività fisica, come ci spiega il progetto MimesiSport. Studi scientifici dimostrano infatti come lo sport stimoli la produzione delle sostanze endorfine. Esse, prodotte dal cervello, sono dotate di una potente attività analgesica e influiscono sul nostro benessere psico-fisico.

In alternativa, anche una semplice passeggiata può giovare e rimettere in moto le endorfine. Chi è amante della buona cucina può ad esempio concedersi un pranzo più elaborato; e se amate cucinare potreste prepararlo con le vostre mani. Altro efficace antidoto è circondarsi di persone positive: si sa, Chi ride ruba alla morte. Ultimo consiglio: abbracciate il più possibile chi amate, gli abbracci producono ossitocina e fanno bene a chi li dona e a chi li riceve.

Citazioni Blue Monday, giorno più triste dell’anno: frasi famose e aforismi

Ecco una raccolta delle più belle frasi per il Blue Monday, citazioni sulla tristezza e aforismi da condividere per far capire il significato e le origini della giornata.

  • Sono le persone più tristi quelle che fanno i sorrisi più belli. Sono i sorrisi che cercano una speranza. – Anonimo
  • Perché quando sono triste mi sento circondato da ogni tipo di tristezza mentre quando sono felice lo sono di una felicità alla volta? – Fabrizio Caramagna
  • Le persone tristi si riconoscono. Sono quelle che per un attimo parlano, straparlano, dicono cazzate infinite; poi l’attimo dopo le vedi fissare il vuoto, in silenzio, lo sguardo perso, la mente chissà dove. – Anonimo
  • Sorridi anche se il tuo sorriso è triste, perché più triste di un sorriso triste c’è la tristezza di non saper sorridere. – Proverbio Ashanti
  • Non si può essere profondamente sensibili in questo mondo senza essere molto spesso tristi. – Erich Fromm
  • A volte siamo preda di una sensazione di tristezza che non riusciamo a controllare. Intuiamo che l’istante magico di quel giorno è passato e noi non abbiamo fatto niente. Allora la vita nasconde la sua magia e la sua arte. – Paulo Coelho
  • La gioia non ha argomenti; la tristezza ne possiede innumerevoli. Ed è ciò che la rende così terribile e ci impedisce di guarirne. – Cioran
  • Esiste anche questo al mondo, la tristezza di non poter piangere a calde lacrime. È una di quelle cose che non si può spiegare a nessuno, e anche se si potesse, nessuno la capirebbe.  La tristezza troppo profonda non può prendere la forma delle lacrime. – Haruki Murakami
  • Quasi sempre la tristezza non è altro che una forma di stanchezza. – André Gide
Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy