• Google+
  • Commenta
27 Marzo 2020

Giornata mondiale del teatro – 27 marzo: frasi e citazioni teatrali

Immagini Giornata mondiale del teatro
Immagini Giornata mondiale del teatro

Immagini Giornata mondiale del teatro

Il giorno 27 marzo quando si celebra la Giornata mondiale del teatro, frasi, e citazioni teatrali sono un bel modo per ricordare importante e significato di questa data.

Ecco quali sono le origini del World Theatre Day, significato e curiosità sull’evento del teatro.

Ogni anno il 27 marzo ricorre il World Theatre Day, una giornata interamente dedicata al mondo teatrale e alle emozioni che sprigiona. Sin dalle sue origini la Giornata mondiale del teatro, istituita grazie alla collaborazione dell’UNESCO, vuole sensibilizzare un tema importantissimo: quello della libertà d’espressione. Non è quindi una giornata dedicata solo al mondo del palcoscenico, ma è un’occasione per ribadire un diritto umano fondamentale ed inalienabile. Grazie a celebrazioni a livello globale la ricorrenza svolge un’azione di sensibilizzazione rivolta ai governi, alle istituzioni ma anche ai singoli cittadini.

L’intento inoltre è quello di far riconoscere a livello mondiale il valore del teatro, non solo come forma d’arte ma anche come importante mezzo di formazione personale e di crescita economica delle Nazioni.

Scopri le origini del World Theatre Day, perché si festeggia e cosa vuole sensibilizzare,cotazioni per la Giornata mondiale del teatro, frasi di attori teatrali da condividere.

Origini della Giornata mondiale del teatro: perché esiste la World Theatre Day

Immagini Giornata mondiale del teatro

Immagini con frasi del teatro

Istituita nel 1961, il 27 marzo si celebra annualmente la Giornata mondiale del teatro. A proporre la ricorrenza fu il drammaturgo finalndese Arvi Kivimaa durante il IX Congresso dell’International Theatre Institute (ITI). Fondata a Parigi dall’UNESCO, l’ITI è la più grande organizzazione non governativa dedicata al teatro. Nasce nel 1948 a seguito della Seconda guerra mondiale, periodo in cui, come ben sappiamo, era vietata ogni libertà, inclusa quella di rappresentazione teatrale.

Sin dalle sue origini l’organizzazione cerca di incoraggiare gli scambi internazionali nel campo della conoscenza e della pratica delle Arti della Scena. Vuole inoltre stimolare la creazione e sensibilizzare l’opinione pubblica alla presa in considerazione della creazione artistica. Il World Theatre Day è l’opportunità, per gli artisti di scena, di condividere con il pubblico la visione della loro arte.

Ogni anno, in occasione della ricorrenza, una figura conosciuta nell’ambito è invitata a condividere le proprie riflessioni. Definito il messaggio internazionale, questo viene poi tradotto in diverse lingue e letto davanti a migliaia di spettatori. E’ inoltre stampato su tutti i quotidiani del mondo, e diffuso via radio e televisione. Celebrata a partire dal 1962, il primo autore del messaggio è il drammaturgo Jean Cocteau. Alle origini dell’ITI vi è anche l’UILT (Unione Italiana Libero Teatro) che, grazie ad Ettore Rimondi, contribuì alla nascita dell’Istituto. Quest’ultimo, attraverso la Giornata e non solo, si propone di approfondire la comprensione reciproca per partecipare al rafforzamento della pace tra i popoli. E per farlo non poteva che unirsi con UNESCO, i cui scopi principali sono: rispetto universale della giustizia; dei diritti umani e delle libertà fondamentali. Sebbene per noi sembrino scontati, sono diritti che in molte parti del mondo sono ancora oggi calpestati.

Cos’è la World Theatre Day: a cosa serve e cosa vuole sensibilizzare

Immagini Giornata mondiale del teatro

Immagini con frasi teatrali

Ma perché si festeggia il World Theatre Day e cosa vuole sensibilizzare? Sin dalle sue origini la Giornata mondiale del teatro ci vuole ricordare che la libertà è un qualcosa di prezioso, che va tutelata e protetta sempre. In un epoca in cui l’occidente vive di agi, tendiamo spesso a dimenticarci che la nostra situazione non è vissuta in tutto il mondo. Forse i tempi del fascismo sono troppo lontani, e noi non ricordiamo che quella fu un’epoca di censure in tutti i campi. Non esisteva più la libertà di parola, sia scritta che stampata.

E, ancora oggi, molti Paesi del mondo vivono quella situazione. Quindi il 27 marzo non vuole solo celebrare il mondo teatrale e le emozioni che si provano stando sul palco o tra il pubblico. Vuole farci riflettere, mediante anche il messaggio internazionale, sull’importanza di una libera forma di espressione, qualunque essa sia.

In occasione della ricorrenza le venti regioni italiane, grazie al progetto UNESCOEdu, realizzano numerosi laboratori, performance e seminari. Le iniziative sono ovviamente a livello regionale, nazionale e internazionale. L’intento è parlare e diffondere il messaggio delle emozioni che si provano nel mondo del teatro, con lo scopo di avvicinare quante più persone possibili, grandi e piccini. Promuovendo una delle arti più antiche al mondo, l’UNESCO vuole far prendere consapevolezza del suo valore sociale e culturale. E lo fa educando le nuove generazioni a vivere la passione come conoscenza della condizione umana. Si tratta di un modo, inoltre, per far arricchire i bagagli culturali personali dei ragazzi. Allo stesso tempo la Giornata è un’occasione per promuovere e sensibilizzare l’opinione pubblica sulle tematiche unescane.

Citazioni Giornata mondiale del teatro: frasi e aforismi sul palcoscenico

Raccolta delle più belle citazioni per la Giornata mondiale del teatro, frasi teatrali di attori famosi da condividere il 27 marzo.

  • Tutto il mondo è un teatro e tutti gli uomini e le donne non sono che attori: essi hanno le loro uscite e le loro entrate. Una stessa persona, nella sua vita, rappresenta diverse parti. – William Shakespeare
  • Il palcoscenico è un cerchio magico in cui solo le cose più vere accadono, un territorio neutrale al di fuori della giurisdizione del Fato, dove le stelle possono essere scavalcate impunemente. Un posto più vero e più reale non esiste in tutto l’universo. – PS Baber
  • Capire il completo significato della vita è compito dell’attore; interpretarla il suo problema; ed esprimerla la sua missione. Essere un attore è la cosa più solitaria del mondo. Sei completamente da solo con la tua concentrazione e con la tua immaginazione, e quello è tutto ciò che hai. Essere un buon attore non è facile. Essere un uomo è ancora più difficile. Voglio essere entrambi prima di morire. – James Dean
  • Quando reciti da un po’ di tempo, diventa piuttosto facile accendersi e spegnersi! Quando sei all’inizio, senti il bisogno di rimanere nel personaggio il più a lungo possibile. Come attore devi pagare un certo prezzo per tornare al mondo reale, tanto che diventa quasi più facile rimanere nella parte per tutto il tempo. – Al Pacino
  • Sul palcoscenico t’insegnano a lasciarti andare ma coscienziosamente. Restando vigili. “Muoviti come vuoi ma nessun movimento dev’essere casuale”. – deirdre_maeve on Twitter
  • Dietro le quinte c’è il caos distillato in uno spazio molto piccolo. – William Alexander
  • E’ un tempio dove non entra mai il sole. Si lavora sempre con poca luce, nel silenzio più assoluto. Il testo va rispettato nelle sue virgole, va approfondito, perché tutto è nella parola.Marcello Mastroianni
Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy