• Google+
  • Commenta
25 Aprile 2020

Giornata mondiale contro la malaria: frasi del World Malaria Day

Immagini Giornata mondiale contro la malaria
Immagini Giornata mondiale contro la malaria

Immagini Giornata mondiale contro la malaria

Il 25 aprile quando si celebra la Giornata mondiale contro la malaria, frasi, aforismi e citazioni sulla malattia, sono un modo per ricordare il World Malaria Day.

La ricorrenza è istituita dal consiglio della World Health Organization, durante la 60 sessione dell’Assemblea mondiale della salute. Il 25 aprile dunque, giorno della Liberazione d’Italia dal nazisfascismo, è anche il World Malaria Day.

La ricorrenza nasce per dare educazione e comprensione della malattia, e per diffondere informazioni sulle strategie per il suo controllo. Sebbene sia prevenibile e curabile, essa è una delle malattie più mortali. Oltre al gran costo di vite umane, anche il suo costo economico è da capogiro: ben 2,2 miliardi di euro annui. In occasione della ricorrenza nasce anche #ZeroMalariaStartsWithMe, una campagna che vuole aumentare la consapevolezza sull’importanza di sconfiggere la malattia.

La ricorrenza del World Malaria Day, quindi, si celebra per sensibilizzare l’opinione pubblica su quanto sia importante la prevenzione e l’accortezza. Prevenire è meglio che curare, dice un detto antico.

Scopri ora perché si celebra e cosa vuole sensibilizzare la Giornata mondiale contro la malaria, e la raccolta di frasi e citazioni da condividere il 25 aprile.

Giornata mondiale contro la malaria: perché si celebra il 25 aprile il World Malaria Day

Immagini con frasi per la Giornata mondiale contro la malaria

Immagini con frasi per la Giornata mondiale contro la malaria

Istituita nel 2007 dall’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), ogni anno il 25 aprile si celebra la Giornata mondiale contro la malaria. Abbiamo spesso sentito parlare di questa malattia, ma come ci si ammala? E quali sono i sintomi e la cura? Si tratta di una malattia infettiva causata da un protozoo, un micro organismo parassita del genere Plasmodium. Essa si trasmette all’uomo attraverso la puntura di zanzare del genere Anopheles. L’infezione da Plasmodium malariae è detta febbre quartana, e rappresenta la sua forma meno grave.

Invece l’infezione da Plasmodium falciparum, detta febbre terzana maligna, rappresenta la forma con più alto tasso di mortalità. Si presenta dopo un periodo di incubazione, come per tutte le altre malattie. Il sintomo principale è la febbre, accompagnata da brividi, mal di testa, sudorazione profusa, dolori muscolari, nausea, tosse ed altri. Se non diagnostica e curata tempestivamente con farmaci antimalarici, può indurre alla morte.

Recenti studi hanno forse portato ad una svolta nella comprensione dei fattori che influenzano l’infezione da Plasmodium falciparum. Si è infatti capito che a giocare un ruolo importante è il gruppo sanguigno. In particolare un’analisi ha rivelato che le persone con gruppo sanguigno 0 hanno meno probabilità di ammalarsi. Inoltre già nel 2015 una ricerca aveva considerato il fenomeno del rosetting. Di cosa si tratta? E’ il termine che viene utilizzato per indicare una condizione in cui i globuli rossi infetti si nascono dal sistema immunitario. In che modo? Circondandosi da globuli rossi non infetti. Creano in questo modo delle rosette, ossia degli agglomerati che bloccano i vasi sanguigni. Ed effettivamente le persone con gruppo sanguigno 0 sembrano essere protette. Grazie a queste scoperte è possibile sperimentare vaccini antimalarici. Nel 2019 è stato infatti somministrato il primo vaccino su larga scala in Africa, partendo dal Malawi.

World Malaria Day: cosa si vuole sensibilizzare il 25 aprile

Immagini Giornata mondiale contro la malaria

Immagini World Malaria Day

Considerata uno dei principali nemici della salute pubblica globale, la malaria continua a mietere oltre 400 mila vittime l’anno. Il World Malaria Day nasce proprio con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sulla prevenzione. Oltre il 70% dei decessi riguarda bambini sotto i 5 anni, dei quali oltre l’80% si trova nell’Africa sub-sahariana. In questa regione solo il 19% dei bambini riesce ad ottenere le dovute cure. Non a caso è definito uno dei principali killer dei bambini africani. Il problema è che non sempre gli strumenti di controllo sono applicati dove davvero servirebbero.

Allo stesso tempo un altro problema da non sottovalutare è l’inaccessibilità alle zanzariere impregnate di insetticida. A rendere difficile un’attività di prevenzione vi sono le catastrofi ambientali. E, come se non bastasse, il fatto che la zanzara Anopheles hanno sviluppato una resistenza agli insetticidi.

Queste zanzare, vettrici dei plasmodi malarici, resistono anche ai più recenti farmaci derivati dall’Artemisia. Uno degli obiettivi dell’OMS è quindi arginare questo fenomeno della resistenza. Tuttavia l’infezione è una malattia prevenibile e curabile, che negli ultimi 15 anni ha registrato un dimezzamento. Oggi è infatti aumentato l’accesso ai farmaci, e più di 6 milioni di vite sono state salvate. L’obiettivo dell’OMS è ridurre la malattia del 90% entro il 2030, in linea con gli obiettivi del Global technical strategy for malaria 2016-2030. Gli obiettivi sono: ridurre i casi del 90%, così come le mortalità; eliminare l’infezione in almeno 35 Paesi e prevenire il ritorno dei casi nei Paesi dov’è stata debellata. La Giornata mondiale contro la malaria è un’occasione importante per evidenziare la necessità di investire sulla prevenzione della malattia. Dal 2001 l’Italia collabora col Fondo Globale per la lotta contro l’AIDS, la tubercolosi e la malaria (GFATM).

Citazioni per la Giornata mondiale contro la malaria: frasi e aforismi

Raccolta di frasi per la Giornata mondiale contro la malaria, citazioni famose e aforismi sull’epidemia da condividere il 25 aprile.

  • Giusto 35 anni fa vi fu il caso più clamoroso di errore diagnostico riguardante la malaria. “Normale influenza di stagione” avevano sentenziato i medici di Fausto Coppi. E nonostante il suo rapido peggioramento, a nessuno venne in mente la malaria, anche se si sapeva che il campione era appena rientrato da un safari in Africa. Una diagnosi giusta lo avrebbe salvato. – Franca Porciani
  • Quel preciso momento di un’epidemia, quando tutto può cambiare all’improvviso, è il Punto Critico. – Malcolm Gladwell
  • L’epidemia è la forza della natura che più di tutte costringe l’essere umano a interrogarsi sul senso e sul valore della vita.Anonimo
  • Noi beviamo, mangiamo o respiriamo il 90 per cento delle nostre malattie.Louis Pasteur
  • La malattia è un avvertimento che ci è dato per ricordarci ciò che è essenziale. – Libro della saggezza tibetana
  • Non il medico, ma un altro malato si rende conto della sofferenza di un malato. – Carlo Gragnani
  • Negli anni ’80 anche dell’AIDS si aveva paura e si moriva, oggi ci si può curare. Un’epidemia si può controllare. – Roberto Burioni
  • Una delle malattie più diffuse è la diagnosi. – Karl Kraus
  • Attorno agli ammalati bisogna essere allegri. – Teresa di Lisieux
  • Solo i malati si sentono esistere. – Maine de Biran
  • Quando il medico ci esorta a farci coraggio è il momento in cui lo perdiamo. – Roberto Gervaso
Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy