Incentivi moto Ecobonus 2020: quale moto e scooter conviene

Mario Ragone 22 Luglio 2020

Come funzionano e quanto si risparmia con gli incentivi moto Ecobonus 2020 del DL Rilancio: rottamazione motorini e scooter senza rottamazione migliori da acquistare.

Con il decreto Rilancio varato dal governo nel post lockdown allo scopo di favorire la ripresa economica del Paese sono stati toccati vari ambiti. Tra questi anche quello della spesa pubblica, carente a causa della crisi finanziaria e per questo bisognosa di una spinta. In tale ottica operano gli incentivi auto, edilizia e tra questi anche gli incentivi moto Ecobonus 2020. Ma come funzionano gli incentivi moto elettriche e quali acquistare? Da quando partono questi aiuti economici?

Per rispondere a queste domande analizzeremo uno per uno i punti sopraelencati riguardanti le suddette sovvenzioni statali. Occorre specificare che vi è poi una ripartizione in percentuali differenti tra il contributo o sconto statale e quello del concessionario da applicare sull’acquisto del ciclomotore. Per tanto oggetto di focus saranno: rottamazione motorini con Ecobonus, scooter senza rottamazione da preferire, tabella degli sconti applicati e data di partenza delle sovvenzioni. Una serie di elementi cruciali per comprendere al meglio come e quando investire sul mezzo scelto in base alle proprie esigenze ed opportunità.

Sconti applicati ed incentivi moto Ecobonus 2020: quanto si risparmia con il Decreto Rilancio

Partiamo nella nostra disamina degli incentivi moto Ecobonus 2020 dagli sconti applicati sui ciclomotori e dunque quanto si risparmia con il DL Rilancio. Prima di tutto è necessario sottolineare come questa forma di sovvenzione non sia utile solo per la ripresa economica del nostro Paese ma anche per il fattore inquinamento. Spingere gli investimenti su mezzi a basse emissioni o impatto zero con aiuti specifici significa non solo favorire la spesa pubblica ma anche l’ambiente.

A tal proposito ecco come funzionano gli ecoincentivi moto 2020 presenti nel decreto varato dal governo post lockdown. A partire dal 1 Agosto 2020 saranno sbloccati circa 20 milioni di euro che il Ministero dello Sviluppo Economico ha destinato ad investimenti nel settore automobilistico e motociclistico ecosostenibile. Filiera, questa, che da sempre produce grandi introiti attirando milioni di italiani verso l’acquisto di veicoli a quattro e due ruote. Nel caso specifico degli ecoincentivi, però, si tratta soprattutto di mezzi ad energia alternativa o ibridi.

Per i ciclomotori, inoltre, è previsto un incentivo fino a 4.000 euro in caso di rottamazione di un vecchio scooter (Euro 0,1,2,3) o moto (contributo del 40%). Si parla, invece, di 3.000 euro in caso di mezzi senza rottamazione (30% di riduzione del costo finale). Le categorie di riferimento motociclistiche rientranti in tale tipologia di sovvenzione sono quelle che vanno dalla L1e alla L7e. Dunque, un’opportunità notevole per quanti volessero usufruire di questi sconti per il due ruote di propria preferenza.

Quale moto o scooter conviene comprare con gli ecoincentivi

Spostiamo ora l’attenzione su quale moto o scooter conviene acquistare usufruendo degli incentivi eco presenti nel DL Rilancio. Abbiamo già evidenziato le categorie di riferimento tra le quali devono rientrare i ciclomotori oggetto d’acquisto. Essi vanno dalla L1e alla L7e e per quanto riguarda la rottamazione di un precedente due ruote, quest ultimo deve appartenere alla classe Euro 0,1,2,3. Condizioni essenziali, queste, per poter accedere all’Ecobonus 2020 a partire dal 1 Agosto e fino al 31 Dicembre.

Parlando dei mezzi migliori ibiridi o elettrici da prendere, riportiamo di seguito i modelli:

  • Vespa elettrica: grazie agli ecoincentivi la si acquista ad un valore di 4.026 euro risparmiando oltre 2.000 euro rispetto al prezzo di listino;
  • Askoll es3 Evolution: brand di maggior rilievo nel campo due ruote elettrico, con un costo compreso di incentivi che oscilla tra i 2.394 ed i 2.793 euro;
  • BMW C Evolution: non occorre aggiungere altro al noto marchio tedesco leader anche nel campo motociclistico. Risparmiando oltre 1.500 euro lo si porta a casa ad un costo di 9.390 euro;
  • KTM Freeride EX-C: anche la casa austriaca sta decisamente stupendo nella produzione ibrida ed elettrica. Questa Enduro può essere acquistata con gli incentivi spendendo soli 7.825 o 8.825 euro a seconda di rottamazione o meno di un veicolo in dotazione;
  • Harley-Davidson Livewire: per gli amanti della potenza su strada saliamo decisamente di costo ma anche di riduzione in termini percentuali. Oltre 4.000 euro di risparmio sul prezzo di listino di questa due ruote per una spesa di 30.200 o 31.200 (con o senza rottamazione);
  • Lifan E3: per ciò che riguarda gli scooter dopo l’Askoll è consigliabile anche questo Lifan E3; il prezzo si aggira intorno ai 1.314 euro con la riduzione degli ecoincentivi. Si alza la soglia fino a 1.533 euro nel caso non si decida di rottamare.
© Riproduzione Riservata
avatar Mario Ragone Sono Mario Ragone, redattore web con formazione in Comunicazione Audiovisiva e Mediale. Ho grande passione per il Social Marketing e l'informazione a 360°. Mi occupo, infatti, di argomenti di vario tipo che spaziano dalla Cultura come Cinema e Televisione all'Economia, dalla Medicina allo Sport fino al mondo di motori. Penso che avere un'idea su molteplici tematiche della nostra vita, ci permette di passare dall'una all'altra con grande versatilità mentale, una condizione questa che rende una persona libera nell'esprimersi, senza farsi fuorviare o condizionare. Capacità critica di discernimento ed autonomia di pensiero sono per me gli unici due elementi che ci rendono realmente liberi dalla schiavitù dell'ignoranza. Approfondisco le mie rubriche con intervento di esperti e professionisti del settore di cui scrivo. Leggi tutto