Sondaggi politici oggi 2 luglio 2020: Lega frena e Pd cresce

Gabriella De Rosa 2 Luglio 2020

Gli ultimi sondaggi politici oggi 2 luglio 2020 del Barometro politico dell'istituto Demopolis indaga sulle tendenze di voto per la Camera.

Se oggi si votasse per la Camera, la Lega sarebbe primo partito con il 26%, seguito dal Partito democratico con 21% di consensi. Il Movimento 5 Stelle risulterebbe quasi alla pari con Fratelli d’Italia, rispettivamente con 15,8% e 15%.

Con un netto distacco troviamo Forza Italia al 6% e in coda i partiti minori la Sinistra e LeU con il 3,4%, Italia Viva al 3,2% e Azione al 2,5%.

Questa situazione imprime le intenzioni di voto per la Camera considerando giugno 2020.

I sondaggi politici dell’istituto Euromedia Research di inizio luglio, invece, mostrano una crescita di Azione con un sorpasso di Calenda su Renzi che rimane indietro.

Rimane stazionaria la prima in classifica, la Lega di Salvini si ferma al 25,5%. Aumenta sempre di più la rincorsa del PD che con un aumento dello 0,6% che porta a 20,2%.

In crescita anche il M5S dello 0,4% che agguanta un tondo 16%, seguito dal partito della Meloni che con il 13,6% presenta la stessa crescita dello 0,4%.

Ancora in calo Forza Italia, scende dello 0,6% e rimane al 7,9% di consensi. Perdono punti anche tutti i partiti minori di sinistra. Azione e Italia Viva, nonostante la loro sfida interna, perdono lo 0,1% entrambi e si portano rispettivamente a 3,5% e 3,4%. La sinistra perde lo 0,2% e si ferma a 1,6% al pari con +Europa che insieme ai Verdi non presenta variazioni.

Il sondaggio di Euromedia mostra un buon momento per le forze di governo. Hanno guadagnato 1% e il Pd è distante poco più di 5 punti dal primo partito e il M5S lotta per tenere il distacco con i Fratelli d’Italia.

Secondo questi dati, questo rialzo non basta ai fini delle votazioni. L’esecutivo si ferma al 41,9% di consensi contro il 47,1% della coalizione centrodestra. La maggioranza, quindi, sarebbe ancora in mano alla triade centrodestra.

Ultimi sondaggi politici oggi 2 luglio 2020 da Porta a Porta: differenze di trend rispetto alle Europee 2019

L’istituto Demopolis si concentra sul crollo nei consensi della Lega che ha subito rispetto alle Europee 2019. Questo calo è pari all‘8,3% e in questo stesso lasso di tempo Fratelli d’Italia ha guadagnato l’8,6% e questa non è una coincidenza.

Si è parlato spesso in queste settimane del travaso di voti tra i due partiti alleati. Evidentemente l’elettorato oggi preferisce la Meloni a Salvini, stando anche alle dinamiche comunicative che sono state messe in atto dai leader durante l’emergenza Covid-19.

Questa situazione ha ripercussioni negative per il centrodestra perché non è stata una crescita simbiotica ma inversamente proporzionale. Conseguenza di ciò, è che il Carroccio perde colpi quasi sgonfiato perde quota e diminuisce il gap tra lui e Nicola Zingaretti. I punti che separano Salvini da Zingaretti sono poco più di 5 confrontati con i 15 dell’agosto scorso.

Storia opposta è quella tra i grillini e la Meloni. Rispetto alle Europee 2019 in cui il M5S aveva quasi il triplo dei voti di FdI, oggi Giorgia Meloni è a ridosso dei pentastellati e sogna il sorpasso.

Intenzioni voto italiani nelle regioni dove ci saranno elezioni

Sondaggi politici oggi 2 luglio 2020

Sondaggi politici oggi 2 luglio 2020

Gli ultimi sondaggi di oggi 2 luglio 2020 di Demopolis registrano le intenzioni di voto riguardo le regionali che si terranno a settembre.

Secondo le ultime stime Demopolis, in due regioni si registra già un netto vantaggio a più di due mesi dalle elezioni.

Luca Zaia, il governatore leghista del Veneto, si trova in vantaggio di oltre 40 punti, consolidando quasi la sua vittoria.

In Campania, il governatore del centrosinistra Vincenzo De Luca ha un distacco pari al 10% dall’opposizione.

Le altre regioni non presentano dei vantaggi così netti ma oggi prevale il centrodestra in Liguria con Toti e nelle Marche con Acquaroli. In Toscana, invece, oggi i numeri tendono al centrosinistra di Giani.

Quella che rimane una sfida incerta e molto aperta è quella che avrà luogo in Puglia tra Emiliano e Fitto.

Secondo Noto sondaggi, Fitto del centrodestra unito sarebbe in vantaggio con il 45%, mentre Emiliano si attesta secondo con il 38%, M5S all’11% e la coalizione centrosinistra di Scalfarotto (Italia viva, Azione e +Europa) si ferma al 4% nonostante i buoni propositi.

Rispetto ai precedenti sondaggi, il quadro regionale non è molto cambiato e offre una chiara prospettiva sulle intenzioni di voto per le elezioni politiche.

© Riproduzione Riservata
avatar Gabriella De Rosa Sono una linguista specializzata in ambito giuridico. Sono appassionata di comunicazione e informazione. Ho unito i miei studi in lingue applicate alla comunicazione internazionale e la mia passione per l'ambito giuridico e politico, poiché credo fortemente in una partecipazione attiva del cittadino alla politica attraverso una comprensione del diritto e del linguaggio istituzionale. Rendere il linguaggio giuridico più chiaro è un dovere democratico. La mia formazione post-lauream mi ha portato ad uno stage negli uffici di Legal drafting e Affari Internazionali del Senato della Repubblica. Da lì ho approfondito i miei studi sul linguaggio politico e il fondamentale rapporto tra politica e comunicazione. Leggi tutto