Giornata mondiale della fotografia: frasi, citazioni e aforismi

Carolina Campanile 19 Agosto 2020

Il giorno 19 agosto, quando si celebra la Giornata mondiale della fotografia, frasi, citazioni, aforismi ed immagini servono a far capire le origini e il significato del World Photography Day.

Invenzione che si è rivelata poi una vera e propria rivoluzione, dal 1839 ad oggi il mondo delle istantanee è cambiato molto, e la Giornata della fotografia ce lo ricorda. Se in meglio, questo è da stabilirlo e dipende dai gusti soggettivi. Quello che sappiamo con sicurezza è che le pellicole e le stampe sono state sostituite dalle foto digitali. In particolare le stampe hanno come sostituite le pubblicazioni sui vari social network. Oggi, grazie anche agli smartphone, scattare foto è diventata un’abitudine di massa. In realtà, le persone scattano ormai in modo autonomo senza nemmeno pensare a tutto il lavoro che c’è dietro. Non più solo come alleata dell’arte, essa è usata come vera testimonianza in grado di raccontare il mondo. Sempre più fotoreporter, infatti, catturano immagini e situazioni per sensibilizzare su un determinato tema. Uno su cui maggiormente insistono, e a ragione, è la situazione ambientale sempre più critica.

Scopri ora le origini e il significato della Giornata mondiale della fotografia del 19 agosto, e le più belle frasi e citazioni da condividere in occasione del World Photography Day.

Origini Giornata mondiale della fotografia: perché si celebra il giorno 19 agosto

Istituita nel 2010, ogni anno il 19 agosto si celebra la Giornata mondiale della fotografia. A lanciare l’iniziativa è il fotografo australiano Korske Ara, e lo fa aprendo un sito internet dove chiunque può postare un proprio scatto. Contribuendo così ad arricchire l’archivio di questa iniziativa, che ha ottenuto enormi consensi sin da subito. La fotografia è ovunque e in ogni momento, eppure spesso non riusciamo a capire la portata e la potenza delle immagini che scattiamo ogni giorno. – afferma Ara nel messaggio di apertura della ricorrenza. Essa è un’invenzione che ha cambiato il modo in cui vediamo ciò che ci circonda. Possiamo visitare posti lontani senza spostarci, condividere e rivivere emozioni e momenti importanti anche a distanza di anni. Il suo termine deriva dal greco, e significa scrittura di/con la luce.

La prima istantanea fu scattata nel 1822, e con gli anni ha avuto un’evoluzione davvero notevole. Inizialmente se ne servivano i pittori, come documentazione di un luogo, soggetto o paesaggio. Le istantanee andavano, quindi, a supporto dei loro schizzi. Anche gli scrittori dell’epoca se ne servivano, essi sono i cosiddetti veristi dal nome del movimento letterario a cavallo tra il 1875 e il 1895. Erano utilizzate per realizzare i racconti in modo ancor più oggettivo e realista. Altro scopo era documentare ed informare, in modo da far aprire la mente. Così da avvicinare il lettore alla situazione descritta, emotivamente e anche un po’ fisicamente. La Giornata mondiale della fotografia ci ricorda che fotografare può anche rientrare tra gli obiettivi sociali, educativi e terapeutici. Nel 2013 Kurtz inventa, ad esempio, un progetto basato sulle istantanee, con l’obiettivo di incoraggiare gli studenti a riflettere sulle potenziali differenze di ognuno. E per farli avvicinare alle proprie emozioni.

World Photography Day: storia e significato di questa data

Come detto, ogni anno il 19 agosto si festeggia la Giornata mondiale della fotografia. Il giorno non è un caso, ma è volto a ricordare un’importante invenzione. Nel 1837 nasce il dagherrotipo, l’antenato della fotografia come la conosciamo oggi. Si tratta del primo processo per lo sviluppo d’immagini, creato dal francese Louis Jacques Mandé Daguerre. Su un’idea, tuttavia, di Joseph Nicéphore Niépce. Sarà solo il 19 agosto del 1839 che il brevetto apparirà, per la prima volta, di fronte all’Accademia delle Scienze e delle Arti Visive di Parigi. Presentato dal fisico François Arago, l’invenzione fu senza dubbio un regalo per il mondo intero. Non più di estrema esclusiva dei pittori, da quel momento si è vista la documentazione di numerosi eventi e personaggi. Nel 1939 il Governo francese acquista finalmente il brevetto, dichiarando che da quel momento in poi la vita non sarebbe stata più la stessa.

Nel 1888, poi, fa la sua apparizione la prima macchia fotografica con pellicola su rullo. L’invenzione è da attribuire allo statunitense George Eastman. Ma cosa c’era prima di Daguerre? Il primo scatto risale al 1826, ad opera di Nicéphre Niépce, per mezzo del processo eliografico.  Si tratta di un’immagine del paesaggio fuori dallo studio dell’artista. Tuttavia il tempo di esposizione era di oltre 8 ore. Grazie al nuovo processo, scoperto appunto da Daguerre, il tempo si ridusse a circa 15 minuti. Chi avrebbe creduto pochi mesi fa, che la luce avrebbe assunto l’incarico del pittore. Disegnando quindi propriamente per se stessa, e colla più squisita maestria, quelle eteree immagini. Ch’ella dianzi dipingeva sfuggevoli nella camera oscura, e che l’arte si sforzava invano di arrestare. Da questo messaggio del 1839 del fisico Melloni, si percepisce, ed è palpabile, tutto lo stupore suscitato dalla nuova invenzione/rivoluzione.

Citazioni per la Giornata mondiale della fotografia: frasi

Le migliori frasi per la Giornata mondiale della fotografia del 19 agosto, citazioni famose e aforismi da condividere in occasione del World Photography Day.

  • La fotografia è un arte. Anzi è più che un’arte: è il fenomeno solare in cui l’artista collabora con il sole. – Alphonse de Lamartine
  • Fotografia, foto-grafia: significa scrivere con la luce. Essa conferisce una specie di immortalità, una preminenza alle immagini e non alla vita reale. – Herbert Marshall McLuhan
  • Delle volte arrivo in certi luoghi proprio quando Dio li ha resi pronti affinché qualcuno scatti una foto. – Ansel Adams
  • Quando si fotografano persone a colori, si fotografano i loro vestiti. Ma quando si fotografano persone in bianco e nero, si fotografano le loro anime.- Ted Grant
  • Penso che un corso di fotografia dovrebbe essere obbligatorio in tutti i programmi scolastici perché ti fa non solo guardare il mondo, ma anche vederlo. – Anonimo
  • Il fotografo dilettante si preoccupa di avere l’attrezzatura giusta, il professionista si preoccupa dei soldi e il maestro si preoccupa della luce. – George B. IR
  • Per maestri ho avuto i miei occhi. – Michelangelo Antonioni
  • Poiché l’istante supremo dello scatto non assomiglia a nient’altro, lasciamolo vivere: l’apparecchio non è una gabbia. L’uccello preso nella foto continua il suo volo. – Edouard Boubat
  • È necessario affrettarsi se si vuole vedere qualcosa, tutto scompare. – Paul Cezanne
  • La luce glorifica tutto. Trasforma e nobilita i soggetti più banali ed ordinari. L’oggetto è niente, la luce è tutto. – Leonard Missone
  • Nell’invisibile sono nascosti sguardi nasi, sorrisi, labbra, volti, linee e movimenti che aspettano solo l’occhio del fotografo per uscire fuori. – Fabrizio Caramagna
Evento del giorno: Giornata mondiale della fotografia
La Giornata mondiale della fotografia nasce per ricordare a tutti la potenza di un'immagine, ma soprattutto quando lavoro c'è dietro non solo alle fotografie, ma anche alle macchinette che ci permettono di catturare istanti. Dalla sua invenzione ad oggi la fotografia ha conosciuto sempre più modifiche ed innovazioni, fino ad arrivare ai giorni nostri in cui è possibile farne anche attraverso lo smartphone.
Nome EventoGiornata mondiale della fotografia
Data istituzione19/08/2010
Data ricorrenza19/08/2020
Origine e significatoLa giornata nasce per volere del fotografo australiano Korske Ara.
ScopoCondividere e festeggiare con il mondo intero una delle invenzioni più importanti degli ultimi secoli.
Evento del giorno: Giornata mondiale della fotografia
La Giornata mondiale della fotografia nasce per ricordare a tutti la potenza di un'immagine, ma soprattutto quando lavoro c'è dietro non solo alle fotografie, ma anche alle macchinette che ci permettono di catturare istanti. Dalla sua invenzione ad oggi la fotografia ha conosciuto sempre più modifiche ed innovazioni, fino ad arrivare ai giorni nostri in cui è possibile farne anche attraverso lo smartphone.
Nome EventoGiornata mondiale della fotografia
Data istituzione19/08/2010
Data ricorrenza19/08/2020
Origine e significatoLa giornata nasce per volere del fotografo australiano Korske Ara.
ScopoCondividere e festeggiare con il mondo intero una delle invenzioni più importanti degli ultimi secoli.
© Riproduzione Riservata
avatar Carolina Campanile Diplomata in Scienze del Turismo, sono iscritta alla Facoltà di Lettere Moderne alla Federico II. La passione per la scrittura nasce sin da piccola, quando nella mia stanzetta inventavo fiabe che ancora oggi custodisco gelosamente. Appassionata di letteratura e di arte, con gli anni ho iniziato ad interessarmi anche a ciò che è successo e succede nel mondo. Sensibile ai problemi che il pianeta (e l'uomo) affronta quotidianamente, per ControCampus scrivo prettamente per la rubrica Giornate e festività. L'idea nasce dalla volontà di raccogliere tutte le ricorrenze il cui obiettivo è sensibilizzare gli animi. Gli articoli trattano vari temi, dal problema dell'inquinamento alle malattie per le quali non ancora esiste una cura specifica. In passato ho scritto per la rubrica Il Personaggio e Frasi, dove ogni tanto mi ritroverete. Leggi tutto