Global day of action for the Amazon: frasi sull’Amazzonia

Carolina Campanile 5 Settembre 2020

Il giorno 5 settembre, in occasione della Giornata mondiale d'azione per l'Amazzonia, frasi, citazioni, aforismi e immagini servono a far capire le origini e il significato del Global day of action for the Amazon.

La Giornata mondiale per l’Amazzonia nasce da semplici persone: contadini, indigeni, difensori della natura. Per la prima volta queste persone auto-convocano la Prima Assemblea Mondiale per l’Amazzonia.

L’obiettivo del Global day of action for the Amazon è articolare un’alleanza al servizio delle piattaforme e delle campagna esistenti. In modo da rafforzare le azioni e l’impatto nella difesa dei diritti umani, dei diritti dei popoli indigeni e dei diritti della natura. Tra i temi troviamo una campagna globale per boicottare prodotti, aziende, investimenti, accordi commerciali, investimenti e industrie che rovinano quelle terre Oppure troviamo l’organizzazione di giornate di mobilitazione per fermare l’etnocidio, l’ecocidio e l’estrattivismo. Anche numerose organizzazioni e persone famose sono scese in strada a chiedere un cambiamento. Si tratta di un appello rivolto a tutti noi.

Già riducendo l’uso di carta, plastica e qualsiasi materia usa e getta iniziamo a muovere i primi passi verso un comportamento green. Cos’altro possiamo fare? Non sprecare acqua o energia, ad esempio. O anche, se ne abbiamo la possibilità. piantare una pianta. Non dobbiamo mai dimenticarci che ognuno di noi, per quanto possa essere un puntino nel mondo, può fare la differenza. E che la differenza, il più delle volte, parte proprio dal semplice cittadino.

Scopri ora le origini e il significato della Giornata mondiale d’azione per l’Amazzonia, e le più belle frasi da condividere il 5 settembre.

Origini Global day of action for the Amazon: perché della Giornata mondiale d’azione per l’Amazzonia

Ogni anno il giorno 5 settembre il mondo celebra la Giornata per l’Amazzonia ovvero il Global day of action for the Amazon.

Si tratta di una ricorrenza voluta e indetta dall’Articolazione dei Popoli Indigeni del Brasile (APIB). Obiettivo del Global day of action for the Amazon è informare, e denunciare, la preoccupante situazione in cui versa il polmone verde del nostro pianeta. Oggi a preoccupare ulteriormente vi sono anche i numerosi incendi, che da ormai un anno continuano a bruciare. Parliamo, come si può ben capire, di una vera e propria emergenza, che non accenna a fermarsi nonostante gli incendi abbiano perso forza. Nel mese di agosto 2019 essi sono aumentati del 196% rispetto all’agosto dell’anno precedente.

In un solo giorno sono stati rilevati ben 385 incendi. Complessivamente in un anno se ne sono contati quasi 48.000 che, inevitabilmente, hanno devastato ettari di terreno. 

Se il 2019 è stato un anno tragico, il 2020 non accenna ad essere migliore. Nell’Amazzonia ciò che oggi prevale è la morte: delle comunità, dei villaggi, della vegetazioni e degli animali. Tutti gli abitanti della foresta soffrono di fronte alla totale indifferenza delle grandi potenze. Queste ultime anziché dare una mano, aiutare, continuano imperterriti a sfruttare la loro terra. Così i popoli della foresta, e tutti noi -seppur non in prima persona-, assistiamo a due gravi cose chiamate terricidio ed ecocidio. Le cause non sono però da imputare ai soli incendi. A deteriorare il suolo vi sono infatti anche le imprese agro-industriali, le monocolture, la semina di semi transgenici. E ancora le industrie minerarie (legali e illegali), l’estrazione e spandimento di idrocarburi, la bio-pirateria, gli abro-carburanti. A chiudere il cerchi troviamo i progetti idroelettrici, le autostrade, il traffico di droga e la criminalità organizzata.

Storia della Giornata mondiale d’azione per l’Amazzonia

L’Amazon Day o Global day of action for the Amazon nasce da una necessità, quella di scendere in piazza e manifestare. Manifestare per sensibilizzare altre persone, per far sentire la propria voce e per cercare di porre fine al sovra-sfruttamento del grande polmone del pianeta. In tutto il mondo governi e aziende continuano ad incoraggiare le politiche tossiche di Bolsonaro. Tutto gira attorno ai soldi. Intanto, però, la più grande foresta tropicale, habitat di una ricca biodiversità, è costantemente minacciata. Dalla coltivazione della soia alla deforestazione illegale. Quest’ultima, anche se non se ne sente parlare quasi mai, è collegata anche alla produzione di carne. E’ importante tutelare la diversità biologica della Terra, e questa grande foresta conta almeno 30.000 specie di piante e 30 milioni di specie animali. Quante giornate mondiali, ricorrenze ed eventi serviranno ancora per far aprire finalmente gli occhi?

Nel frattempo la campagna del WWF continua, e vede la Giornata mondiale d’azione per l’Amazzonia o Global day of action for the Amazon come un’occasione per far mobilitare tutti noi. L’opposizione va in particolare alle ambasciate e ai consolati brasiliani, ma anche alle sedi di società e multinazionali che traggono profitti dalla deforestazione.

Durante il Vertice G7 in Francia,  l’Unione Europea ha dichiarato di voler sostenere e difendere la causa stanziando fondi contro gli incendi. Tuttavia essa continua a sostenere il sistema industriale di produzione della carne. E ha, anzi, elaborato un Piano d’azione totalmente contrario alle politiche di sostenibilità. Così facendo numerose multinazionali continuano ad accedere a nuovi mercati, senza valutare il costo economico, climatico e umano.

Nasce così la nuova petizione di Greenpeace La foresta non è un discount. Con essa chiede all’UE una riforma Politica Agricola che sostenga metodi ecologici e riduca la produzione di carne.

Citazioni per la Giornata mondiale d’azione per l’Amazzonia: frasi

Le più belle frasi per la Giornata mondiale d’azione per l’Amazzonia, citazioni famose sulle foreste da condividere il 5 settembre per l’Global day of action for the Amazon.

  • La foresta è un organismo peculiare di gentilezza e benevolenza illimitate che non fa richieste per il suo sostentamento ed elargisce generosamente i prodotti della sua vita ed attività; essa offre protezione a tutti gli esseri. – Buddha
  • […] I coloni rovinavano la foresta costruendo il capolavoro dell’uomo civilizzato: il deserto. – Luis Sepúlveda
  • La villa rade al suolo la foresta per installare il suo decoro senza pensare al rumore che farà il canto di tutti gli uccelli morti. – Francis Blanche
  • Chi dirà il sentimento che si prova entrando dentro queste foreste vecchie come il mondo e che da sole danno l’dea della creazione come se fosse appena uscita dalle mani di Dio? – François-René de Chateaubriand
  • Le foreste terrestri sono le barriere coralline dell’aria e del cielo. Impediscono l’arrivo di predatori come il cemento e l’inquinamento. – Fabrizio Caramagna
  • Agli albori della storia l’Europa era coperta di un’immensa foresta primigenia, dove le sparse radure devono essere sembrate delle isolette in un oceano di verde. – James G. Frazer
  • Le Foreste a precedere le civiltà, i Deserti a seguire. – François-René de Chateaubriand
  • Le querce e i pini, e i loro fratelli della foresta, hanno visto sorgere e tramontare così tanti soli. E visto andare e venire così tante stagioni, e svanire nel silenzio così tante generazioni. Che possiamo ben chiederci cosa sarebbe per noi “la storia degli alberi”, se questi avessero la lingua per narrarcela. Oppure se le nostre orecchie fossero abbastanza sensibili da comprenderla. – Maud Van Buren
Evento del giorno: Giornata mondiale d’azione per l’Amazzonia
In Amazzonia gli incendi provocano numerosi effetti negativi, tra cui la scomparsa di numerose piante e animali. Ma questo è solo l'azione diretta che causano le fiamme. Vi è poi il cambiamento degli ecosistemi, la perdita di habitat. Come sappiamo il 2019 è stato un anno durissimo per il nostro polmone verde. Si pensi che il 19 agosto la coltre di nubi causata dagli incendi è arrivata ad oscurare il sole sulla città di San Paolo. Ma gli incendi non sono l'unico problema del danneggiamento del suolo.
Nome EventoGiornata mondiale d’azione per l’Amazzonia
Data ricorrenza05/09/2020
Origine e significatoLa ricorrenza fu voluta e indetta dall'Articolazione dei Popoli Indigeni del Brasile (APIB).
ScopoFermare la produzione di carne, la deforestazione e l'utilizzo non-sostenibile del suolo dell'Amazzonia.
Evento del giorno: Giornata mondiale d’azione per l’Amazzonia
In Amazzonia gli incendi provocano numerosi effetti negativi, tra cui la scomparsa di numerose piante e animali. Ma questo è solo l'azione diretta che causano le fiamme. Vi è poi il cambiamento degli ecosistemi, la perdita di habitat. Come sappiamo il 2019 è stato un anno durissimo per il nostro polmone verde. Si pensi che il 19 agosto la coltre di nubi causata dagli incendi è arrivata ad oscurare il sole sulla città di San Paolo. Ma gli incendi non sono l'unico problema del danneggiamento del suolo.
Nome EventoGiornata mondiale d’azione per l’Amazzonia
Data ricorrenza05/09/2020
Origine e significatoLa ricorrenza fu voluta e indetta dall'Articolazione dei Popoli Indigeni del Brasile (APIB).
ScopoFermare la produzione di carne, la deforestazione e l'utilizzo non-sostenibile del suolo dell'Amazzonia.
© Riproduzione Riservata
avatar Carolina Campanile Diplomata in Scienze del Turismo, sono iscritta alla Facoltà di Lettere Moderne alla Federico II. La passione per la scrittura nasce sin da piccola, quando nella mia stanzetta inventavo fiabe che ancora oggi custodisco gelosamente. Appassionata di letteratura e di arte, con gli anni ho iniziato ad interessarmi anche a ciò che è successo e succede nel mondo. Sensibile ai problemi che il pianeta (e l'uomo) affronta quotidianamente, per ControCampus scrivo prettamente per la rubrica Giornate e festività. L'idea nasce dalla volontà di raccogliere tutte le ricorrenze il cui obiettivo è sensibilizzare gli animi. Gli articoli trattano vari temi, dal problema dell'inquinamento alle malattie per le quali non ancora esiste una cura specifica. In passato ho scritto per la rubrica Il Personaggio e Frasi, dove ogni tanto mi ritroverete. Leggi tutto