Giornata internazionale del controllore del traffico aereo: frasi

Carolina Campanile 20 Ottobre 2020

Il giorno 20 ottobre, quando si celebra la Giornata internazionale del controllore del traffico aereo, frasi, citazioni, aforismi ed immagini servono per far capire le origini e il significato dell'International day for the air traffic controller.

Aeromobile dotato di ali, l’areo è sicuramente una delle invenzioni più grandiose di tutti i tempi. Grande protagonista della storia, nelle sue accezioni negative e positive. Negli anni è stato definito come un mezzo molto inquinante, e per ovviare la situazione è stato ideato l’aereo solare, altamente ecologico. E’ stato poi definito come il mezzo di trasporto più sicuro, cosa per la quale non possiamo che ringraziare costruttori, piloti e controllori del traffico. Come leggere più avanti per ATC non intendiamo una persona che svolge solo un determinato ruolo, ma una varietà. Questo perché, al fine di rendere capillare la fornitura dei servizi, lo spazio aereo nazionale è diviso in tanti pezzi. Ognuno di questi pezzi è classificato, in modo logico, secondo la Classificazione degli Spazi Aerei dell’ICAO. Per queste persone, fondamentali per la sicurezza in volo, non potevano che istituire una giornata.

L’International day for the air traffic controller o Giornata internazionale del controllore del traffico aereo è una data importante, come ricorda il Presidente di ANACNA. Essa rappresenta un momento di orgoglio e di unione per l’intera categoria. Ma anche un forte valore simbolico generale, in quanto il mondo del traffico aereo funziona grazie all’apporto di molte figure professionali estremamente specializzate. E che devono costantemente affrontare nuove affascinanti sfide. Occorre immaginare questo settore –continua concludendo- come una rete complessa dove le interazioni di ogni elemento, sia esso normativo o tecnologico, sono ogni giorno più numerose. E allo stesso tempo più difficili da governare. 

Origini Giornata internazionale del controllore del traffico aereo: perché si celebra il giorno 20 ottobre

Ogni anno il giorno 20 ottobre si celebra la Giornata internazionale del controllore del traffico aereo. Una ricorrenza voluta da IFATCA (International Federation of Air Traffic Controllers’ Associations), per onorare il lavoro quotidiano del personale ATS. L’obiettivo di questi ultimi è fornire i più alti standard di sicurezza ed efficienza a passeggeri e vettori, come ci ricorda il Segretario nazionale ANACNA. ANACNA è l’Associazione Nazionale degli Assistenti e Controllori della Navigazione Aerea che, senza fini di lucro, gestisce i problemi relativi a questo settore. La crescita del sistema aviazione in questi anni -prosegue- non può prescindere da livelli di professionalità e passione eccellenti. E ci sentiamo orgogliosi, come ANACNA, di avere oltre 1000 associazioni che quotidianamente dimostrano questi valori. Di recente anche ICAO (International Civil Aviation Organization) ha deciso di iniziare una collaborazione con IFATCA. Lo scopo è quello di garantire uno sviluppo armonico ed equilibrato.

La data di ricorrenza della Giornata internazionale del controllore del traffico aereo è celebrata come la data di origine dalla IFATCA. Fu istituita ad Amsterdam nel 1961, quando l’aviazione richiedeva una migliore organizzazione dello spazio aereo. A quel tempo il settore del controllo era in piena fase di sviluppo e crescita, oggi IFATCA rappresenta oltre 50.000 membri proveniente da 125 Paesi del mondo. Quando parliamo di controllo del traffico aereo ci riferiamo ad un insieme di sistemi integrati in cui i controllori sono i responsabili per la sicurezza. I piloti devono costantemente fornire informazioni sui movimenti degli aeromobili, in modo da permettere una pronta analisi e mantenere un efficiente flusso di traffico. E’ necessario fare una distinzione tra spazi aerei controllati e non controllati. I piloti hanno l’obbligo di conformarsi ad autorizzazioni ed istruzioni dei controllori, solo quando si trovano in uno spazio controllato.

International Day of the Air Traffic Controller: storia

Come detto, sin dalle origini la Giornata internazionale del controllore del traffico aereo vuole omaggiare quelle persone che, pur restando nell’anonimato, quotidianamente si prendono cura dei nostri voli.

Ma chi sono queste persone, e in che modo svolgono il loro lavoro? Un controllore del traffico aereo è un professionista altamente qualificato, con diverse responsabilità. Il servizio comprende generalmente un controllo fornito dalle torri. Laddove risulti necessario può avvenire un controllo di avvicinamento, fornito da una torre o da un centro di controllo dell’area (ACC).

Obiettivi del loro lavoro sono: prevenire le collisioni sia in volo che a terra, sia tra aeromobili che con possibili ostacoli. Mantenere ordinato il traffico e fornire consigli ed informazioni per un viaggio sicuro. Allo scopo di assicurare un adeguato servizio, un ATC deve: disporre di informazioni sul movimento previsto di ogni volo, variazioni incluse. Determinare, seguendo le indicazioni, le posizioni degli aeromobili l’uno rispetto all’altro.

E ancora: emettere autorizzazioni ed informazioni allo scopo di prevenire collisioni, o allo scopo di accelerare/mantenere il flusso di traffico. Quest’ultimo non risulta essere un problema per l’anno 2020, per il quale si è calcolato un calo del 60%. Ad ogni modo chi di dovere continuerà il proprio lavoro, e a tal proposito vi diamo qualche altra nozione approfittando della sua Giornata internazionale del controllore del traffico aereo. Ad esempio: piloti e controllori si affidano a delle regole internazionali, stabilite dall’Organizzazione internazionale dell’aviazione civile (ICAO). Ogni Stato deve avere un proprio ente che detta le norme nazionali (il Regulator), e un ente che fornisce i servizi del traffico aereo (Air Nativation Service Provider). In Italia l’ente nazionale è l’ENAC, su delega del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Gli enti ANSP sono invece ENAV e l’Aeronautica Militare, che gestiscono il tutto come previsto dalla legge DPR 484/81.

Citazioni Giornata internazionale del controllore del traffico aereo: frasi

Le migliori frasi per la Giornata internazionale del controllore del traffico aereo del 20 ottobre, citazioni famose e aforismi da condividere in occasione dell’International day of the air traffic controller.

  • I fratelli Wright hanno creato la più grande forza culturale dopo l’invenzione della scrittura. L’aereo è diventato il primo World Wide Web, che avvicina persone, linguaggi, idee e valori. – Bill Gates
  • Chi ha provato il volo camminerà guardando il cielo, perché là è stato e là vuole tornare. – Leonardo da Vinci
  • L’aeronautica non è stata né un’industria né una scienza. E’ stata un miracolo. – Igor Sikorsky
  • Il moderno aeroplano crea una nuova dimensione geografica. Un oceano navigabile dell’aria ricopre tutta la superficie del globo. Non ci sono posti più lontani: il mondo è piccolo e il mondo è uno solo. – Wendell Willkie
  • I viaggiatori sono sempre degli scopritori, specialmente quelli che viaggiano in aereo. Non ci sono cartelli nel cielo per indicare che qualcuno è passato di lì in precedenza. Non ci sono itinerari contrassegnati. Chi vola irrompe ad ogni secondo in mari che non sono segnati nelle carte. – Anne Morrow Lindbergh
  • Scienza, libertà, bellezza, avventura: cosa si può chiedere di più alla vita? Il volo aereo ha unito tutti gli elementi che ho amato. C’è scienza in ciascuna curva di un profilo aerodinamico, in ogni angolo tra il puntone e il filo, nell’intercapedine di una candela di accensione o nel colore della fiamma di scarico C’è libertà nella orizzonte illimitato e sui campi aperti dove si atterra. Un pilota è circondato dalla bellezza della terra e del cielo. Sfiora le cime degli alberi insieme agli uccelli, salta valli e fiumi, esplora i canyon che guarda come un bambino. L’avventura giace in ogni soffio di vento. – Charles A. Lindbergh
Evento del giorno: Giornata internazionale del controllore del traffico aereo
Istituita presumibilmente nel 1961, nella stessa data in cui ricade la fondazione della IFATCA, la Giornata internazionale del controllore del traffico aereo è una ricorrenza molto importante. Essa vuole celebrare e onorare il lavoro di tutte quelle persone che, pur restando nell'anonimato, assicurano un viaggio tranquillo a tutti noi. Queste persone prendono il nome di personale ATC, e rivestono numerosi ruoli. Lo spazio aereo nazionale è suddiviso in tanti pezzettini, in modo tale da garantire una maggior sicurezza.
Nome EventoGiornata internazionale del controllore del traffico aereo
Data istituzione20/10/1961
Data ricorrenza20/10/2020
Origine e significatoLa data ricorda la nascita della IFATCA, la Federazione Internazionale delle Associazioni dei Controllori del Traffico Aereo.
ScopoCelebrare il lavoro dei controllori del traffico aereo.
Evento del giorno: Giornata internazionale del controllore del traffico aereo
Istituita presumibilmente nel 1961, nella stessa data in cui ricade la fondazione della IFATCA, la Giornata internazionale del controllore del traffico aereo è una ricorrenza molto importante. Essa vuole celebrare e onorare il lavoro di tutte quelle persone che, pur restando nell'anonimato, assicurano un viaggio tranquillo a tutti noi. Queste persone prendono il nome di personale ATC, e rivestono numerosi ruoli. Lo spazio aereo nazionale è suddiviso in tanti pezzettini, in modo tale da garantire una maggior sicurezza.
Nome EventoGiornata internazionale del controllore del traffico aereo
Data istituzione20/10/1961
Data ricorrenza20/10/2020
Origine e significatoLa data ricorda la nascita della IFATCA, la Federazione Internazionale delle Associazioni dei Controllori del Traffico Aereo.
ScopoCelebrare il lavoro dei controllori del traffico aereo.
© Riproduzione Riservata
avatar Carolina Campanile Diplomata in Scienze del Turismo, sono iscritta alla Facoltà di Lettere Moderne alla Federico II. La passione per la scrittura nasce sin da piccola, quando nella mia stanzetta inventavo fiabe che ancora oggi custodisco gelosamente. Appassionata di letteratura e di arte, con gli anni ho iniziato ad interessarmi anche a ciò che è successo e succede nel mondo. Sensibile ai problemi che il pianeta (e l'uomo) affronta quotidianamente, per ControCampus scrivo prettamente per la rubrica Giornate e festività. L'idea nasce dalla volontà di raccogliere tutte le ricorrenze il cui obiettivo è sensibilizzare gli animi. Gli articoli trattano vari temi, dal problema dell'inquinamento alle malattie per le quali non ancora esiste una cura specifica. In passato ho scritto per la rubrica Il Personaggio e Frasi, dove ogni tanto mi ritroverete. Leggi tutto