Giornata internazionale della tolleranza: frasi per essere tolleranti

Carolina Campanile 16 Novembre 2020

Il 16 novembre, quando si celebra la Giornata internazionale della tolleranza, frasi e citazioni servono a far capire origini significato dell'International day of tolerance.

Sull’International day of tolerance non c’è una storia articolata, essendo un evento nato recentemente, diverso è invece per il tema che tratta. Tolleranza, una semplice parola che racchiude in sé un mondo. Essa è in grado di toccare qualsiasi argomento voglia, tanto è il suo potere. Guerre, terrorismo, violazioni dei diritti umani e crimini contro l’umanità. E poi ancora stereotipi di genere e discriminazioni verso “il diverso”. Parole e concetti che rimbombano nella nostra testa, perché ormai all’ordine del giorno. Il mondo è ormai distrutto dalle tensioni tra Paesi che sono spesso causate dall’intolleranza. Da persone che sono spaventate dal diverso, e per questo lo additano, lo allontanano, arrivando addirittura ad ucciderlo. La Giornata internazionale della tolleranza del 16 novembre è pertanto un’occasione per riflettere anche sul nostro presente, e sui problemi socio economici che coinvolgono l’intero mondo.

E’ davvero questo il modo di abitare la Terra? Perché ho paura del diverso? Cosa può farmi, e in cosa è diverso? Le domande sono tante, e tutte le risposte conducono ad un unico concetto: l’intolleranza è spesso sinonimo di ignoranza e, soprattutto, di paura. E la Giornata della tolleranza vuole mettere in guardia proprio nei confronti di questa nuova piaga dell’umanità. Parliamo di limiti mentali si apprendono in giovane età, spesso dovuti ad un’imitazione. Si pensi ai ragazzi, essi arrivano a fare di tutto pur di far parte di un gruppo. Anche se quello che fanno può segnare a vita l’altra persona. Ecco allora che la Giornata internazionale della tolleranza si presenta, sin dalle origini, come un’occasione importante. E’ infatti importante che in noi avvenga quest’apertura mentale, e che poi venga insegnata ai nostri figli, che saranno gli adulti del futuro.

Origini Giornata internazionale della tolleranza: perché si celebra l’International day of tolerance

Ogni anno il giorno 16 novembre si celebra la Giornata internazionale della tolleranza. E’ proclamata il 10 dicembre 1948 per volere dell’UNESCO e approvata nel 1995. Il significato della sua nascita è quello di ricordare i princìpi ispiratori della Dichiarazione universale dei diritti umani. L’obiettivo, pressoché identico, è, nello specifico, diffondere l’importanza della tolleranza verso il prossimo. Nel 1995 la proclamazione avviene attraverso la Risoluzione 51, con la quale i Paesi membri dell’UNESCO adottano la Dichiarazione dei principi sulla tolleranza. Nello stesso anno le Nazioni Unite indicono il The year of tolerance, in occasione del 25° anniversario della nascita di Mahatma Gandhi. L’UNESCO decide poi di istituire il premio Madanjeet Singh, rendendo omaggio al diplomatico indiano. Il premio è volto a premiare colui, o coloro, che nell’arco di due anni si è distinto nella promozione degli ideali della non-violenza.

Ad essere premiati sono singoli individui, ma anche persone, istituzioni, enti e organizzazioni non governative. Gli ultimi vincitori del premio, che è assegnato ogni due anni, sono la regista canadese Barbeau e la ONG keniota The Coexist Iniziative. Entrambi impegnati in attività educative circa l’importanza di accettare il prossimo. La Giornata della Tolleranza i ricorda che l’educazione alla non-violenza e a questa qualità che potremmo chiamare apertura mentale, passa attraverso vari campi. Che sia artistico, culturale, scientifico, ognuno fa quel che può. Essa può inoltre avvenire in campo ludico, per bambini e ragazzi. Attraverso giochi e letture, è importante far sviluppare questa consapevolezza già da piccoli: il diverso non fa paura, è come noi e arricchisce il mondo. Ogni anno vengono poi organizzate conferenze e festival, come l’Universal Tolerance Cartoon Festival in Norvegia. Gli organizzatori hanno pensato di entrare nel campo dei cartoni animati, in modo da diffondere il significato a persone di tutte le età.

International day of tolerance: storia e significato

Sin dalle sue origini la storia della Giornata internazionale della tolleranza vuole insegnarci una grande cosa: l’importanza della non-violenza. Subito però ci si rende conto di come un tema così importante non possa essere celebrato in un singolo giorno. Risulta così incalzante la necessità di promuoverlo costantemente, in tutti i giorni della nostra vita. L’impegno di tutti, incluse le singole persone, non deve e non può limitarsi solo al 16 novembre. Il mondo è sempre più devastato da atti folli mossi dall’intolleranza. E’ bene allora che chiunque si muova verso questo processo di apertura mentale, che ci porterà a vedere la diversità per quella che realmente è: una ricchezza. Si pensi alla biodiversità e all’immensa bellezza che ci regala. Si pensi poi che lo stesso vale per l’uomo. Quanto è bello conoscere altre lingue, altre culture? E quanto sarebbe bello convivere pacificamente con questa diversità?

Il mondo è abitato da ancora troppe persone ostili verso quello che chiamano, con disprezzo, il diverso. Persone additate perché di un’altra etnia, perché omosessuali, con qualche handicap fisico o ritardo mentale. Troppo basso, troppo alto, troppo grasso, troppo magro, fai troppo casino, sei troppo silenziosa. Quanti pretesti si trovano pur di screditare una persona? Per dire tu sei diversa dai canoni. Ma di quali canoni si parla, e chi li ha inventati? Esiste davvero un troppo, o giusti così come siamo? Ovviamente la risposta giusta è la seconda, ma quante persone non sopportano le etichette e decidono di farla finita? Come detto prima il tema della tolleranza riesce a scatenare una concatenazione di argomenti. Ciò che però più mi e ci preme, è ricordare a queste persone ostili, che per gli altri “il diverso” siamo noi.

Citazioni per la Giornata internazionale della tolleranza: frasi

Le più belle frasi per la Giornata internazionale della tolleranza, citazioni famose e aforismi da condividere per capire l’importanza di essere tolleranti e le origini dell’International day of tolerance del 16 novembre.

  • La storia afferma che l’estremismo religioso e nazionale e l’intolleranza hanno prodotto nel mondo, sia in Occidente sia in Oriente, ciò che potrebbe essere chiamato i segnali di una terza guerra mondiale a pezzi. – Papa Francesco
  • Cristiano, ebreo, musulmano, sciamano, zoroastriano, pietra, terra, montagna, fiume, ognuno ha un modo segreto e unico di relazionarsi con il mistero, e non può essere giudicato. – Rumi
  • Dato che non penseremo mai nello stesso modo e vedremo la verità per frammenti e da diversi angoli di visuale, la regola della nostra condotta è la tolleranza reciproca. – Mahatma Gandhi
  • La piaga del genere umano è la paura e il rifiuto della diversità: il monoteismo, la monarchia, la monogamia e, nella nostra epoca, la monomedicina. La convinzione che ci sia un solo modo giusto per vivere, un solo modo giusto per regolare le questioni religiose, politiche, sessuali, mediche è la causa principale della più grande minaccia per l’uomo. – Thomas Szasz
  • Non pensare di dare botte in testa alla gente che non la pensa come te. Sarebbe altrettanto razionale darti botte in testa da solo perché sei tu stesso diverso da come eri dieci anni fa. – Horace Mann
  • Ho imparato a rispettare le idee altrui, a capire prima di discutere, a discutere prima di condannare. – Norberto Bobbio
  • La prova del coraggio avviene quando siamo in minoranza. La prova della tolleranza avviene quando siamo in maggioranza. – Ralph W. Sockman
Evento del giorno: Giornata internazionale della tolleranza
Istituita nel 1948, ogni anno la Giornata internazionale della tolleranza si celebra il 16 novembre. Il giorno è volto a ricordare la nascita di Madanjeet Singh, diplomatico indiano da sempre al primo posto nella lotta per un mondo più pacifico e tollerante. In suo onore è stato inoltre istituito un premio, volto a premiare le singole persone o anche le organizzazioni che, nell'arco di due anni, hanno contribuito più di tutti in questa lotta importantissima.
Nome EventoGiornata internazionale della tolleranza
Data istituzione10/12/1948
Data ricorrenza16/11/2020
Origine e significatoLa giornata è istituita dall'Assemblea generale delle Nazioni Unite, da sempre impegnata nella diffusione di temi così importanti.
ScopoDiffondere l'importanza di comportamenti indirizzati verso la tolleranza e la non-violenza.
Evento del giorno: Giornata internazionale della tolleranza
Istituita nel 1948, ogni anno la Giornata internazionale della tolleranza si celebra il 16 novembre. Il giorno è volto a ricordare la nascita di Madanjeet Singh, diplomatico indiano da sempre al primo posto nella lotta per un mondo più pacifico e tollerante. In suo onore è stato inoltre istituito un premio, volto a premiare le singole persone o anche le organizzazioni che, nell'arco di due anni, hanno contribuito più di tutti in questa lotta importantissima.
Nome EventoGiornata internazionale della tolleranza
Data istituzione10/12/1948
Data ricorrenza16/11/2020
Origine e significatoLa giornata è istituita dall'Assemblea generale delle Nazioni Unite, da sempre impegnata nella diffusione di temi così importanti.
ScopoDiffondere l'importanza di comportamenti indirizzati verso la tolleranza e la non-violenza.
© Riproduzione Riservata
avatar Carolina Campanile Diplomata in Scienze del Turismo, sono iscritta alla Facoltà di Lettere Moderne alla Federico II. La passione per la scrittura nasce sin da piccola, quando nella mia stanzetta inventavo fiabe che ancora oggi custodisco gelosamente. Appassionata di letteratura e di arte, con gli anni ho iniziato ad interessarmi anche a ciò che è successo e succede nel mondo. Sensibile ai problemi che il pianeta (e l'uomo) affronta quotidianamente, per ControCampus scrivo prettamente per la rubrica Giornate e festività. L'idea nasce dalla volontà di raccogliere tutte le ricorrenze il cui obiettivo è sensibilizzare gli animi. Gli articoli trattano vari temi, dal problema dell'inquinamento alle malattie per le quali non ancora esiste una cura specifica. In passato ho scritto per la rubrica Il Personaggio e Frasi, dove ogni tanto mi ritroverete. Leggi tutto