• Scorza
  • Carfagna
  • Algeri
  • Barnaba
  • Califano
  • Casciello
  • Baietti
  • Crepet
  • Cacciatore
  • Pasquino
  • Buzzatti
  • Santaniello
  • Napolitani
  • Bruzzone
  • Romano
  • Catizone
  • Dalia
  • Miraglia
  • Gnudi
  • Grassotti
  • Meoli
  • Cocchi
  • Rinaldi
  • Tassone
  • Leone
  • Gelisio
  • De Leo
  • di Geso
  • Quarta
  • Valorzi
  • Bonanni
  • Rossetto
  • Andreotti
  • Liguori
  • Romano
  • Coniglio
  • De Luca
  • Ward
  • Paleari
  • Quaglia
  • Chelini
  • Boschetti
  • Bonetti
  • Alemanno
  • Mazzone
  • Falco

No Vax: significato, cosa vuol dire, traduzione e definizione

Aniello Ianniello 25 Febbraio 2021

Chi sono e cosa pensano i No Vax: significato e traduzione del termine, definizione, teorie e motivazioni che spingono le persone a non credere nell'efficacia dei vaccini.

Solo qualche anno fa la popolazione antivaccinista era composta da un gruppo ristretto di mamme e papà. Poi con la pandemia di Covid.19, il numero delle persone contrarie ai vaccini obbligatori è aumentato in modo esponenziale.

Terreno fertile per la costruzione di teorie anti vaccino è la rete online. Infatti, sul web e sui social network è facile imbattersi in siti e canali che trattano questa tematica. Data la delicatezza dell’argomento, i social hanno deciso di prendere posizione: ad esempio Facebook ha rimosso dalla sua piattaforma le pagine delle associazioni contrarie alla profilassi di immunizzazione.

La definizione di No Vax sembra anacronistica, se pensiamo alla recente storia della medicina moderna. Nel tempo si è dimostrato che il vaccino è efficace per combattere malattie come il vaiolo, la poliomelite, la difterite e la pertosse. Inoltre, i vaccini sono un buon metodo per prevenire le infezioni da tetano.

Sono somministrati in età infantile per prevenire la meningite, il morbillo, la parotite, la rosolia e la varicella. Somministrazioni vaccinali sono utili anche per prevenire infezioni da papillomavirus umano, l’ herpes zoster e l‘influenza. Eppure, i rischi e i pericoli legati ai processi di immunizzazione di gregge, scatenano accesi dibattiti e manifestazioni da parte di chi si dice contrario a questa forma di prevenzione.

Significato No Vax: cosa vuol dire la parola, traduzione del termine e definizione

Per conoscere il significato di No Vax in italiano, bisogna fare la traduzione dalla lingua inglese. Con questa espressione si indica chi è contrario alle vaccinazioni.  L’espressione può essere tradotta in italiano anche con il termine antivaccinista. Secondo il vocabolario della lingua italiana con questo termine si indicano tutte quelle persone che sono contrarie all’obbligo della profilassi vaccinale.

In una prima fase con questo termine si indicava una stratta cerchia di genitori contrari alla sottoposizione della popolazione infantile ai vaccini obbligatori. Con l’esplosione del Coronavirus e l’arrivo dell’ antidoto al Covid, le fila di questa corrente di pensiero sono aumentate.

Cosa fanno i NoVax: teorie e motivazioni

Le motivazioni degli antivaccinisti si basano sulla paura. Infatti, da una ricerca della Commissione Europea, i sostenitori del movimento temono i gravi effetti collaterali che possono innescarsi durante la profilassi obbligatoria della popolazione. Tra chi è contrario al vaccino è diffusa anche l’ipotesi che quest’ultimo possa indebolire il sistema immunitario o causare la patologia che dovrebbe al contrario prevenire..

Spesso la contrarietà ai vaccini è connessa all’esistenza di vere e proprie teorie complottistiche. Un esempio di complotto fu esposto dal leader dei gilet arancioni che ha accusato Bill Gates di utilizzare il vaccino anti Covid per un processo di selezione della popolazione.

Perché i No Vax sono contrari ai vaccini

Le motivazioni che spingono le persone ad essere contrarie alla vaccinazione sono molte. Il movimento degli antivaccinisti sostiene che l’inoculazione del vaccino nei bambini potrebbe causare l’autismo. Per smontare questa fake news sono stati condotti numerosi studi di importanti università in tutto il mondo che smentiscono quest’altra teoria.

Anche motivazioni religiose, il cherry picking e l’analfabetismo funzionale pesano sulle convinzioni antivacciniste. Tra quest’ultime rientrano le presunte sostanze pericolose contenute nei vaccini, le eventuali reazioni avverse e le accuse verso le case farmaceutiche. Non a caso, quando si parla si aziende farmaceutiche si utilizza in modo dispregiativo il termine Big Pharma col fine di evidenziare un riferimento lobbistico.

© Riproduzione Riservata
Aniello Ianniello Ha 24 anni ed è neolaureato in Consulenza e Management Aziendale con il massimo dei voti. Ha passioni contrapposte, ma conciliabili: da una parte arde il fuoco verso i temi politici e l'economia, dall'altra parte è evidente un crescente interesse verso la musica e lo spettacolo. Ama definirsi un cittadino del mondo globalizzato e tecnologico, dove non esistono barriere culturali e sociali. Leggi tutto