• Califano
  • Ward
  • Cacciatore
  • Casciello
  • Baietti
  • Falco
  • Bonanni
  • De Luca
  • Andreotti
  • Miraglia
  • Rinaldi
  • Valorzi
  • Boschetti
  • Liguori
  • Meoli
  • Gnudi
  • Coniglio
  • Rossetto
  • Tassone
  • De Leo
  • Scorza
  • Quarta
  • Gelisio
  • Grassotti
  • Pasquino
  • Santaniello
  • Romano
  • Bonetti
  • Mazzone
  • Romano
  • Antonucci
  • di Geso
  • Ferrante
  • Catizone
  • Cocchi
  • Barnaba
  • Paleari
  • Dalia
  • Quaglia
  • Bruzzone
  • Leone
  • Buzzatti
  • Chelini
  • de Durante
  • Algeri
  • Carfagna
  • Crepet
  • Alemanno
  • Napolitani

Chi è Maurizio Landini: biografia, titoli di studio e stipendio

Antonella Acernese 13 Dicembre 2021
A. A.
22/01/2022

Leader della CGIL, chi è Maurizio Landini oggi: biografia, età, altezza, origini, moglie, figli, curriculum vitae titoli di studio, stipendio e contatti del sindacalista.



Dagli anni 80 è impegnato nella struttura sindacale della FIOM, di cui diviene segretario generale nel 2010 fino al 2017.

Oltre ad essere segretario, è stato anche responsabile dell’Ufficio sindacale.

Nel 2017 lascia l’incarica alla FIOM e diviene segretario generale CGIL nel 2019, con il 92% dei consensi.

Ospite spesso a trasmissioni di La7, come l‘Aria che Tira, discute con altri esperti come Vittorio Feltri, come nel caso dello sciopero generale indetto da parte di tutti i lavoratori.

Ma a parlarci di lui non sarà solo la sua esperienza in CGIL, Maurizio Landini chi è oggi, quanti anni ha, dove vive, origini, stipendio, moglie e figli, sarà la sua biografia a rivelarcelo.

Chi è Maurizio Landini oggi: biografia, curriculum, età, altezza, moglie e figli del segretario CGIL

Per scrivere una biografia e sapere chi è Maurizio Landini, Facebook e le interviste a giornali e programmi tv come l’Aria che tira, ci saranno utili per scoprire innanzitutto età, altezza, peso, origini, curriculum, stipendio, moglie e figli del sindacalista.

Nato a Castelnovo ne’ Monti, in provincia di Reggio Emilia, il 7 agosto del 1961 sotto il segno zodiacale del Leone. Non conosciamo il suo peso né la sua altezza.

Ha un fisico longilineo, capelli brizzolati e corti, occhi piccoli e scuri. Indossa spesso una montatura di occhiali nera. Il suo stile è molto semplice. Caratteristica dei suoi outfit sono magliette e camicie, con giacche dai colori neutri.

Non manca mai la “maglia della salute”, che indossa sin da quando era piccolo per un abitudine che gli ha trasmesso la madre, perché soffriva di infezioni ai polmoni e alle vie respiratorie.

E’ appassionato di calcio, essendo un tifoso del Milan, il suo idolo è difatti Gianni Rivera. Adora leggere gialli e ascoltare musica, in particolare autori italiani come Ligabue, De Gregori, Zucchero, la Mannoia.

E’ un uomo determinato ed indipendente, che dimostra il suo carattere forte ed audace sin dalla giovane età, iniziando a lavorare a 16 anni, quando abbandona la scuola.

Circa la sua presenza sui social network, è presente su Facebook Maurizio Landini, Instagram invece è un social che il sindacalista non usa per i suoi contatti. 

Circa le sue origini sappiamo che nasce a Castelnovo ne’ monti, sull’Appennino reggiano e trascorre la sua vita a San Polo d’Enza, dove tuttora vive. Il padre fa il cantoniere e la mamma la casalinga.

Frequenta l‘istituto di geometri, che abbandona dopo il secondo anno per andare a lavorare a causa delle difficoltà economiche familiari. E’ il quarto di cinque figli. Recentemente ha perso il fratello, Leonida, morto a soli 53 anni.

Della sua vita privata sappiamo che è sposato, non conosciamo l’identità della moglie di Maurizio Landini, ma sappiamo che è un’impiegata comunale, i due non hanno figli.

Formazione e titoli di studio di Landini della CGIL

Molti lo conoscono come leader della CGIL, Maurizio Landini chi è oggi professionalmente, formazione, titoli di studio e laurea, non tutti li conoscono. Ripercorriamoli dall’inizio.

A 16 anni abbandona l’istituto di geometri che frequentava a causa dei costi del viaggio che la sua famiglia non poteva permettersi.

Inizialmente soffre l’abbandono della scuola, visto che gli piaceva Inizia così a lavorare in un’azienda metalmeccanica come apprendista saldatore nel 1978, a Cavriago.

Dopo l’apprendistato viene assunto da una cooperativa che faceva impianti termo-sanitari e che aveva molti cantieri. Sono anni difficili, in cui l’uomo è costretto a lavorare tantissime ore all’aperto e al freddo.

Nel 1985 abbandona il lavoro da saldatore per entrare nel sindacato Fiom. Inizialmente segue  le vertenze sindacali di quattro o cinque Comuni della zona, circa una sessantina tra aziende e piccole imprese. Organizzava assemblee, incontri, trattative.

Nel 1991 gli viene chiesto di fare il segretario provinciale della Fiom a Reggio Emilia, poi in Emilia Romagna, poi a Bologna.

Nel 2005 entra a far parte della segreteria nazionale della FIOM, diviene responsabile del settore degli elettrodomestici e di quello dei veicoli a due ruote.

Pubblica nel 2011 con Giancarlo Feliziani, un libro-intervista in cui ripercorre l’intera vicenda FIAT, ” Cambiare la fabbrica per cambiare il mondo – la FIAT, il sindacato, la sinistra assente.

Il 15 luglio 2017  lascia la carica di segretario della FIOM ed entra a far parte della Segreteria Nazionale della CGIL

Da segretario della CGIL Maurizio Landini chi è in oggi

Non solo come sindacalista, chi è Maurizio Landini sindacalista oggi, suoi idee, in tv cosa fa, il suo stipendio e le sue idee, le conosciamo grazie ai numerosi interventi ai giornali e ai programmi di La7 in cui è ospite.

Nel 2019 viene eletto segretario CGIL con il 92% dei consensi.

Partecipa attivamente ai dibattiti e alle questioni a tutela dei lavoratori, come il tema dello sciopero generale, indetto per il 16 Dicembre.

In qualità di leader della CGIL, chiede che la riforma fiscale tuteli i salari e le pensioni più basse, di superare il problema della precarietà che aumenta la sofferenza e la divisione sociale.

“E’ il momento di cambiare ed è il momento che il mondo del lavoro venga ascoltato per i problemi che ha e per lo sforzo che ha fatto in questo anno e mezzo di pandemia”.

Anagrafica Principale
Nato a Castelnovo ne' Monti, in provincia di Reggio Emilia, il 7 agosto del 1961 sotto il segno zodiacale del Leone. Frequenta l'istituto di geometri che abbandona a 16 anni e inizia a lavorare in un’azienda metalmeccanica come apprendista saldatore. Dagli anni 80 è impegnato nella struttura sindacale della FIOM, di cui diviene segretario generale nel 2010 fino al 2017. Oltre ad essere segretario, è stato anche responsabile dell'Ufficio sindacale. Nel 2017 lascia l'incarica alla FIOM e diviene segretario generale CGIL nel 2019, con il 92% dei consensi.
Nome e CognomeMaurizio Landini
Data di nascita07/08/1961
Luogo di nascita Castelnovo ne' Monti
ProfessioneSindacalista
Anagrafica Principale
Nato a Castelnovo ne' Monti, in provincia di Reggio Emilia, il 7 agosto del 1961 sotto il segno zodiacale del Leone. Frequenta l'istituto di geometri che abbandona a 16 anni e inizia a lavorare in un’azienda metalmeccanica come apprendista saldatore. Dagli anni 80 è impegnato nella struttura sindacale della FIOM, di cui diviene segretario generale nel 2010 fino al 2017. Oltre ad essere segretario, è stato anche responsabile dell'Ufficio sindacale. Nel 2017 lascia l'incarica alla FIOM e diviene segretario generale CGIL nel 2019, con il 92% dei consensi.
Nome e CognomeMaurizio Landini
Data di nascita07/08/1961
Luogo di nascita Castelnovo ne' Monti
ProfessioneSindacalista
© Riproduzione Riservata
© Riproduzione Riservata
Antonella Acernese Studentessa di Lettere Moderne alla Federico II di Napoli. Sono cresciuta a contatto con libri d'ogni genere, sviluppando amore verso le lettere e il potere della loro combinazione. Ho iniziato a collaborare con testate giornalistiche e scrivendo su blog, sin da giovanissima,. L'obiettivo di affermarmi nel mondo lavorativo, in qualità di giornalista, è la mia più grande motivazione . Fortemente affascinata dall'essere attiva sul campo e vigile nello sguardo nei confronti della realtà. Mi appassionano i dettagli, i retroscena, la possibilità di scoprire antefatti e di non arrestarsi mai, in tale ricerca. La dedizione nella ricerca costante dei dettagli è alla base della rubrica di Attualità che curo: "Le biografie dei personaggi". Curiosità, fatti e i loro mondi da scoprire, mi affascinano e mi stimolano nell'addentrarmi in essi e narrarli. Dico da sempre e senza remore, di essere nata per scrivere, per fondere insieme questa mia passione alla volontà di contribuire ad un servizio pubblico, ad informare e far conoscere. Scrittura pulita, chiara e rispettosa, un plain language, è ciò a cui miro nella stesura degli articoli, affinché cronaca e notizie possano essere consumate da tutti, senza alcun ostacolo di chiarezza. Leggi tutto