• Paleari
  • Rinaldi
  • Andreotti
  • Bonanni
  • Casciello
  • Cacciatore
  • Mazzone
  • Barnaba
  • Antonucci
  • Grassotti
  • Tassone
  • Miraglia
  • Gnudi
  • Califano
  • Napolitani
  • Liguori
  • Ferrante
  • Valorzi
  • de Durante
  • Alemanno
  • Romano
  • Bruzzone
  • Leone
  • Catizone
  • Scorza
  • Buzzatti
  • di Geso
  • Quarta
  • Bonetti
  • Boschetti
  • Carfagna
  • Baietti
  • Cocchi
  • Romano
  • Ward
  • Chelini
  • Coniglio
  • Santaniello
  • Meoli
  • Crepet
  • Algeri
  • De Leo
  • Falco
  • Gelisio
  • Rossetto
  • Dalia
  • De Luca
  • Pasquino
  • Quaglia

Chi è Giorgio Pasotti oggi: età, altezza, fidanzata, figli e film

Letizia Liguori 16 Febbraio 2022
L. L.
23/05/2022

É Marco Colomba in Lea Un nuovo giorno, ecco chi è Giorgio Pasotti oggi nella vita privata: età, fisico, altezza, peso, origini, genitori, ex moglie, fidanzata e figli dell'attore.



Esordisce al cinema nel 1991 nel film “Year of the Gun” di John Frankenheimer. Due anni dopo è in “Treasure Hunt” di Jeffrey Lau nel ruolo di un giovane americano, affiancando famosi attori del cinema orientale.

Recita anche nel film “The Drunken Master III” diretto da Liu Chia Liong, “Two Shaolin Kids in Hong Kong” di Lau Kar Leung (1994) e “Dragon Fury II” di Bryan Michael Stoller (1995).

Dopo questo fortunato inizio nel mondo del cinema “americano” intesse relazioni con quello delle produzioni cinematografiche italiane.

Serie di successo a cui ha partecipato sono “E poi c’è Filippo”, “David Copperfield”, “La scelta di Laura”, “L’amore non basta mai” e “Anita Garibaldi” dove interpreta di Giuseppe Garibaldi. In “Lea Un nuovo giorno” è al fianco di Anna Valle.

Ma a raccontarci di lui non sarà solo la sua filmografia, film e fiction, Giorgio Pasotti chi è oggi, quanti anni ha, dove vive, origini, vita privata, se ha una fidanzata, ex moglie e figli, sarà la sua biografia a rivelarcelo.

Chi è Giorgio Pasotti oggi: biografia, età, altezza, origini, genitori, fidanzata, ex moglie e figli

Per mettere a fuoco la biografia e sapere chi è Giorgio Pasotti, Instagram, Facebook e Twitter ci aiuteranno innanzitutto a conoscere età, altezza, peso, fisico, origini, dove vive, fidanzata, famiglia e figlia.

Nasce il 22 giugno del 1973 sotto il segno zodiacale del Cancro. É alto 172 cm e pesa circa 75 kg.

Bello, affascinante, talentuoso sono le caratteristiche che ci vengono in mente pensando all’attore cinquantenne.

Confida durante un’intervista che quando aveva vent’anni guardava quelli di trenta come se la loro vita fosse già finita, quelli di quaranta non li prendeva proprio in considerazione. Crescendo ha capito che un uomo raggiunge la sua maturità psicofisica dopo i quaranta. “Se mi guardo indietro vedo una continua corsa affannosa verso qualcosa a cui non sapevo dare un esatto contorno. Oggi sono felice perché so esattamente quello che voglio.”

Il profilo Instagram di Giorgio Pasotti è seguito attualmente da 144 mila follower. L’attore condivide con i suoi fan foto di sé, della sua carriera, sui set e delle locandine dei film. Ma non mancano scatti della sua vita privata con la compagna, la figlia Maria, amici e colleghi.

Per quanto riguarda la vita amorosa sappiamo che in passato l’attore è stato legato sentimentalmente ad Elisa, conosciuta sul set del video di Luce. È poi stato legato a Nicoletta Romanoff, da questa storia nasce nel gennaio 2010 una bambina di nome Maria. Tra gli anni 2008 e 2009 ebbe una relazione con Giulia Michelini, attrice. Dal 2017 la fidanzata di Giorgio Pasotti è Claudia Tosoni, attrice e modella  conosciuta durante lo spettacolo “Sogno d’una notte di mezza estate” per la regia di Massimiliano Bruno.

Formazione e titoli di studio dell’attore Pasotti

Nonostante sia molto conosciuto per via delle serie televisive nonché per i suoi film, Giorgio Pasotti chi è oggi come attore non tutti lo sanno. Conosciamo meglio la sua formazione e cerchiamo di ricostruirla.

Sin dai sei anni, sotto la guida del padre Mario, studia arti marziali, karate, kobudo e wushu, in quest’ultima disciplina ha successivamente raggiunto notevolissimi risultati agonistici. Per questo nel 1992 è in Cina, dove rimarrà per due lunghi anni ad approfondire la conoscenza del wushu.

Nell’ottobre di quell’anno viene scelto per il film “Treasure Hunt”. La Milestone Production LTD, casa di produzione cinematografica di Hong Kong ricercava un volto occidentale abile nelle arti marziali.

Sino al 1998 ha sempre portato avanti l’attività agonistica, poi per incompatibilità con la carriera di attore dice addio al wushu. Prima di mettere fine alla sua breve ma intensa carriera sportiva l’attore conquista due medaglie d’oro ad Atene, al terzo Campionato d’Europa.

Abbandonato lo sport si immerge completamente nel mondo dello spettacolo, frequenta la Van Mar Acting Academy, la Wayne Duvak Acting for Audition, la Eric Acting School.

I primi passi nella recitazione, chi è Giorgio Pasotti in tv, cinema e teatro

Il debutto avviene nel 1998 prima con “I Piccoli Maestri” di Daniele Lucchetti dimostrandosi adatto a ruoli di maggior introspezione psicologica. Poi in “Ecco fatto“, opera prima di Gabriele Muccino, con il quale collaborerà in seguito in “Come te nessuno mai” con un cameo, “L’ultimo bacio” (2000) e “Baciami ancora” (2010) con Vittoria Puccini.

Il 2000 si apre con una prestigiosa esperienza in campo teatrale in “Le Poligraphe” del regista canadese Robert Lepage, insieme a Stefania Rocca e Nestor Saied. Di notevole successo la tournée di diversi mesi nei principali teatri d’Italia.

In televisione appare solo nel 1999 quando gli viene affidata la conduzione di Cinematic, trasmissione di MTV Italia dedicata al cinema. Negli anni seguenti, prende parte a progetti televisivi come “San Paolo”, “La voce del sangue”, “Soldati di pace” e “Il segreto di Thomas”. Ma è solo nel 2002 che diviene noto al pubblico televisivo con “Distretto di Polizia 3” nei panni dell’agente Paolo Libero, esperto artificiere, gelosissimo di Giulia Corsi (alias Claudia Pandolfi).

Filmografia, film e serie tv: Giorgio Pasotti chi è oggi in tv

Dal cinema al teatro e alla televisione, chi è Giorgio Pasotti oggi al cinema e in tv, la sua filmografia può raccontarcelo e testimoniarcelo. Un attore professionista con una brillante carriera alle spalle. Ma quali sono i suoi ultimi lavori e cosa è cambiato nella sua vita? Conosciamolo prima approfonditamente nel ruolo di Marco Colomba nella fiction Lea- Un Nuovo giorno.

La filmografia è di trenta titoli, ne citiamo solo alcuni degni di nota. Ad esempio “Voglio stare sotto al letto” di Bruno Colella (1999), “Volevo solo dormirle addosso” di Eugenio Cappuccio e “Dopo mezzanotte” di Davide Ferrario (2004). Nel 2013 “Diario di un maniaco per bene” di Michele Picchi e “La grande bellezza” di Paolo Sorrentino. Nel 2014 “Sapore di te” e “Un matrimonio da favola” di Carlo Vanzina e “Notte tempo” di  Francesco Prisco.

Interpreta il primario dell’Ospedale di Ferrara, che l’attore stesso definisce “un eroe fragile“. Nonostante le difficoltà della vita, la separazione con la moglie Lea (alias Anna Valle) e la morte del figlio, riesce ad essere un ottimo chirurgo di pediatria. Marco proprio nel momento di difficoltà, tradisce la moglie, con la sua amica Anna Galano (alias Eleonora Giovanardi). Nonostante l’allontanamento di Lea, lui pensa ancora a lei e vorrebbe recuperare il rapporto.

Ha saputo destreggiarsi tra cinema e televisione, interpretando sia film di autore che fiction televisive. Alcune sono: “Il mistero sottile”, “Il capitano Maria”, “La Compagnia del Cigno”, “Il silenzio dell’acqua”, “Mina Settembre” e “Lea- Un nuovo giorno”.

Ultimi lavori al cinema di Giorgio Pasotti  sono “Nove lune e mezza” regia di Michela Andreozzi (2017), “Lectura Ovidii” di Davide Cavuti (2019) insieme a Lino Guanciale e Michele Placido. Infine nel 2020 produce il suo secondo film come regista “Abbi fede” nel quale vi è anche come attore. Il primo dal titolo Io, Arlecchino con la co-regia di Matteo Bini (2015).

Anagrafica Principale
Nasce il 22 giugno del 1973 sotto il segno zodiacale del Cancro. É alto 172 cm e pesa circa 75 kg. In Cina ha iniziato la sua carriera da attore. La serie televisiva che lo ha portato alla notorietà è stata Distretto di polizia a cui hanno fatto seguito: Il mistero sottile, Il silenzio dell'acqua, Mina Settembre e Lea - Un nuovo giorno. Tra le ultime pellicole interpretate: Diario di un maniaco per bene (2013), Sapore di te (2014), Un matrimonio da favola (2014), Mio papà (2014), Io, Arlecchino (2015), Nove Lune e 1/2 (2017).
Nome e CognomeGiorgio Pasotti
Data di nascita22/06/1973
Luogo di nascitaBergamo
ProfessioneAttore e regista
Anagrafica Principale
Nasce il 22 giugno del 1973 sotto il segno zodiacale del Cancro. É alto 172 cm e pesa circa 75 kg. In Cina ha iniziato la sua carriera da attore. La serie televisiva che lo ha portato alla notorietà è stata Distretto di polizia a cui hanno fatto seguito: Il mistero sottile, Il silenzio dell'acqua, Mina Settembre e Lea - Un nuovo giorno. Tra le ultime pellicole interpretate: Diario di un maniaco per bene (2013), Sapore di te (2014), Un matrimonio da favola (2014), Mio papà (2014), Io, Arlecchino (2015), Nove Lune e 1/2 (2017).
Nome e CognomeGiorgio Pasotti
Data di nascita22/06/1973
Luogo di nascitaBergamo
ProfessioneAttore e regista
© Riproduzione Riservata
© Riproduzione Riservata
Letizia Liguori Sono una studentessa di Lettere Moderne. Ho scelto questa facoltà per la mia passione più grande: la scrittura. Credo nel potere delle parole per cambiare il mondo, perché queste hanno una forza innata. Nel corso della mia vita, la scrittura è stata uno strumento di evasione: mi ha consolato nei momenti difficili e aiutato quando necessitavo di un consiglio. Maturando ho capito la sua importanza: raccontare idee che smuovano le coscienze. Le mie giornate da adolescente sono state influenzate dalle storie dei deboli di De Andrè, della poesia fatta canzone di Guccini, dal cinema con regia cristallina di Sorrentino e dalla lettura dei classici. Grazie alla lettura riesco ad allontanarmi dalla realtà presente ricercando un altrove nelle epoche passate. Credo che le parole siano un mezzo importante per conoscere sé stessi e gli altri, i vocaboli sono sempre stati la mia difesa, la mia ancora di salvezza. Il mio obiettivo è quello di impiegarli per rendere edotto ed informato il lettore lasciandogli una traccia, un punto di vista, seppur rivolto ad un unico e singolo individuo. Leggi tutto