• Google+
  • Commenta
7 luglio 2011

Emanate nuove norme dal Miur: Ecco la Riforma in cifre

Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca oggi, 7 luglio 2011, ha emanato delle nuove norme e provvedimenti per l’Università Italiana.

Lo schema riassuntivo di oggi dell’Ufficio Stampa del Miur :

-* Gli assegni di ricerca saranno più alti del 20%, passando da 16mila euro a 19.630 euro. Non esiste più il tetto agli assegni di ricerca ;

-* L’Università Italiana si apre all’internazionalizzazione per attirare quei ricercatori, italiani e stranieri, i quali hanno vinto progetti di ricerca internazionali. Sono stati stabiliti dunque i criteri di equipollenza tra i premi vinti e il ruolo del ricercatore all’interno di un Ateneo ;

-* I corsi di laurea sono statio razionalizzati, andando a ridurre dall’anno accademico 2007/2008 del 25% i corsi di laurea e del 40% dei curricula. I corsi passano da 5.879 a 4.389, i curricula passano da 8.955 a 5.424 ;

-* Le Università dovranno riformarsi entro il 2014, uniformandosi per garantire una maggiore trasparenza dei conti e nella gestione delle risorse economiche ;

-* Per la prima volta anche il test d’ingresso all’Università di Milano, all’Università di Roma “La Sapienza” e all’Università di Pavia dove sono stati attivati i corsi di Medicina in Inglese i test d’ingresso si svolgeranno in lingua ;

-* La valutazione dell’ Anvur (Agenzia nazionale di valutazione del sistema universitario e della ricerca) servirà a valutare con criterio i livelli qualitativi dei nuovi e vecchi corsi delle Università Italiane, andando così ad accreditare e certificare i nuovi corsi attivati ;

-* I settori disciplinari sono stati razionalizzati, passando da 370 settori concorsuali a 180 ;

-* Anche i dottorati di ricerca saranno sottoposti a certificazione e valutazione, con nuove norme disciplinanti sulla selezione per l’attivazione di dottorati di ricerca ;

-* Sarà assegnata una cifra complessiva di 106 milioni di euro ai progetti individuati (PRIN) ;

-* La percentuale è quasi raddoppiata per gli Atenei migliori, salendo al 13,5%. Si tratta dunque in cifre di circa 930 milioni di euro, rispetto ai 720 milioni del 2010.

Danilo Ruberto

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy