• Google+
  • Commenta
28 agosto 2011

Accordo fra San Marino e Italia per il riconoscimento dei titoli di studio

E’ stato firmato l’accordo che permetterà il riconoscimento reciproco dei titoli universitari fra la Repubblica di San Marino e la Repubblica Italiana.

Se già nel 1983 vi era stata una prima firma fra i due stati, quella avvenuta negli scorsi giorni vuole offrire maggiori possibilità agli studenti, come spiega una nota “l’Accordo  offre nuove possibilità di sviluppo delle relazioni culturali fra i due Paesi e di scambio di esperienze e di conoscenze in campo scientifico e universitario e va ad aggiornare l’intesa bilaterale sul riconoscimento dei titoli di studio alla luce delle numerose variazioni e riforme che sono intervenute dal 1983 ad oggi“.

Un rinnovo d’intesa, quindi, firmato dal Segretario di Stato alla Cultura Romeo Morri e dall’Ambasciatore d’Italia Giorgio Marini. “E’ stato negoziato in tempi rapidi – prosegue la nota – grazie alla disponibilità della parte italiana e all’intenso lavoro delle Segreterie di Stato agli Esteri e alla Cultura“.

Un risultato importante – lo ha definito Morri , che continua – uno strumento utile ai nostri giovani e un’ ulteriore affermazione di amicizia fra Italia e San Marino e di riconoscimento, da parte italiana, della qualità della nostra Istituzione universitaria“.


Irene Cassaniti

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy