• Google+
  • Commenta
7 ottobre 2011

Azione Universitaria non ci sta!

Azione Universitaria non vuole essere confusa con i giovani che oggi erano in piazza a manifestare contro i tagli e la crisi. Per questo è intervenuto Andrea Volpe Coordinatore Nazionale di Azione Universitaria che ha definito “carnevalata” la contestazione di oggi.

Come ogni anno è tornato puntuale il carnevale d’ottobre organizzato dalla sinistra studentesca e universitaria. Condito di vecchi slogan e pochissime idee la protesta si è distinta solamente per blocchi del traffico e danni alla città” – ha commentato – “Da tutto questo caos come al solito, non è uscita nessuna proposta, nessuna richiesta plausibile da poter essere considerata in tempi di crisi economica“.

Critico verso la manifestazione, critico verso i manifestanti definiti come “figli dei sessantottini hanno voluto rievocare le gesta anti italiane dei padri che hanno combattuto per anni contro il principio del merito e a favore dei privilegi“.

Ma l’intervento ha voluto anche sottolineare la linea d’azione del movimento di destra e il pieno sostegno al ministro Gelmini, in contrapposizione ad una sinistra che sa solo criticare e proteggere il sistema.

Da parte sua Azione Universitaria continua a chiedere al Ministro Gelmini di non farsi intimorire e di non fermarsi nel percorso che ha intrapreso. Pochi giorni fa – conclude Volpi abbiamo appreso della boccata d’ossigeno rappresentata fai fondi per il sud, eppure c’è chi si diverte a mettere in scena proteste fini a se stesse. Noi non ci stiamo e continueremo a batterci per scardinare quel sistema baronale che la sinistra, mascherata da paladina della giustizia, in realtà continua a proteggere“.

Irene Cassaniti

Google+
© Riproduzione Riservata