• Google+
  • Commenta
24 ottobre 2011

Treviso: studentessa violentata mentre si recava all’università

Oggi l’ennesimo reato di violenza consumato in Italia, l’ennesima donna vittima di uomini violenti e senza scrupoli.

Oggi l’ennesima giovane donna violentata in un luogo pubblico.

È accaduto a Treviso questa mattina. Una malcapitata studentessa del trevigiano di ventun anni è stata aggredita e violentata nella stazione da un uomo ancora non identificato armato di un coltello.

Dalle prime notizie trapelate pare si tratti di un sudamericano che, creatasi una condizione a lui favorevole, ha proceduto repentino a consumare il suo atto di violenza carnale sulla povera studentessa nel sottopasso della stazione.

La malcapitata pare stesse recandosi all’università da lei frequentata a Padova. Fortunatamente nei pressi del luogo dove si è consumato il reato pare la vittima non fosse sola. Una testimone, infatti, ha subito cercato di aiutare la povera ragazza vittima di quest’uomo senza scrupoli.

Dopo aver compiuto l’atto, l’aggressore è fuggito rapido. La studentessa, chiamati i soccorsi, è stata immediatamente trasportata e poi ricoverata all’ospedale locale. Nel frattempo la polizia, prontamente sollecitata si è messa subito sulle tracce del delinquente tentando, anche attraverso il racconto della vittima, di ricostruire l’accaduto.

Al momento, la polizia pare sia già riuscita a tracciare un identikit dell’aggressore. A coordinare le indagini il questore di Treviso, Carmine Damiano , che ha dichiarato che al momento sia le testimonianze che delle informazioni chiave sull’accaduto hanno permesso di recuperare elementi determinanti per l’investigazione. Ciò, secondo il questore, aiuterà a rintracciare e ad arrestare in tempi brevi l’uomo.

Pasqualina Scalea

Google+
© Riproduzione Riservata