• Google+
  • Commenta
29 gennaio 2012

Consultazione pubblica per discutere sul valore della laurea

Radiografia di un laureato
Consultazione pubblica per discutere sul valore della laurea

Consultazione pubblica per discutere sul valore della laurea

È stata rinviata ad una consultazione pubblica la delicata questione sul valore legale delle lauree.

La decisa opposizione degli studenti, e di tutto il mondo universitario, ha prodotto un rallentamento del passo di marcia del Governo su questo argomento.

Ci siamo accinti a questo tema con animo sgombro da pregiudizi ideologici (…). Abbiamo scoperto che è un tema molto più complicato di quanto possa sembrare e abbiamo deciso di non affrontare in questo decreto legge il tema“, ha dichiarato ieri in conferenza stampa Mario Monti. Il tema citato sarà introdotto alla consultazione pubblica dal Ministro dell’Istruzione Francesco Profumo.

Il Ministro redigerà un breve documento (che sarà disponibile on-line), il quale illustrerà il tema da cui si svilupperà poi la consultazione pubblica. I tempi per la stesura del documento in questione non sono ancora stati resi noti, ma le associazioni studentesche invitano tutti gli studenti ad informarsi e a partecipare al dibattito via internet da subito.

I temi principali su cui ci si dovrà fermare a riflettere saranno: lo scorrimento all’interno delle carriere pubbliche e la valutazione della laurea (in punteggi di graduatoria) nei concorsi pubblici.

Come si capisce dalle parole di Profumo infatti “La questione riguarda soprattutto il pubblico; ci sono due elementi di attenzione: gli ‘scorrimenti’ di carriera in alcune pubbliche amministrazioni in seguito alla acquisizione di un titolo, procedura che ha creato situazioni di difficoltà, ma dovrebbero essere ridotte con l’accreditamento dei corsi – e, continua il Ministro – La valutazione del voto di laurea nei concorsi pubblici: ci sono 77 università, con voti medi che variano da ateneo ad ateneo, e si è ritenuto opportuno non conservare il valore del voto nella valutazione del titolo“.

La decisione non è sicuramente di poco conto e, per iniziare ad informarsi fin da subito, il dibattito è già iniziato sul sito www.altrariforma.it sulla pagina di Facebook Altrariforma dell’Università e su twitter con l’hashtag #vogliamocontare.

Simone Sorbi

Google+
© Riproduzione Riservata