• Google+
  • Commenta
30 marzo 2012

Un magico museo per Harry Potter

Una nuova ed emozionante notizia per tutti i fan della saga fantasy che ha segnato un’intera generazione: domani, 31 marzo 2012, aprirà finalmente “The Making of Harry Potter”. Anche dopo “la fine”, la storia del giovane mago destinato a grandi cose continua a far parlare di sé.

Si tratta di una sorta di museo all’interno del quale sono stati ri-allestiti tutti i set originali dei film, senza contare la riproduzione del noto castello di Hogwarts. Si trova a 20 minuti di treno da Londra e più precisamente negli studi della Warner Bros a Leavesden. Nonostante il prezzo del biglietto d’ingresso sia elevato (circa 30€), questo museo sembra essere destinato a grande fortuna: si ipotizza che oltre 6000 fan al giorno accorreranno ai cancelli dei “magici” studios per partecipare al tour del parco (che durerà all’incirca tre ore).

Si potranno visitare, fra le altre cose, i dormitori delle quattro case della scuola di magia e stregoneria più famosa del mondo (Grifondoro, Tassorosso, Corvonero e Serpeverde), l’ufficio del preside Albus Silente, la capanna del guardiacaccia Hagrid e la Sala Grande, oltre a poter passeggiare a Diagon Alley, la via dello shopping magico. Purtroppo, però, non si potrà interagire con gli allestimenti (cosa, invece, fondamentale nel parco dei divertimenti dedicato alla saga e sito in Orlando, Florida, aperto nell’estate 2010 col nome di “The Wizardring World of Harry Potter”). Pertanto, non sarà possibile comprare bacchette su misura da Olivander né cenare nella Sala Grande, ma si potranno piuttosto scoprire i vari “behind the scenes”: verranno, infatti, proiettati dei filmati sui metodi digitali usati per creare i diversi effetti speciali, dalle partite di Quidditch alla realizzazione del piccolo elfo domestico Dobby.

Una chicca per i fan più sfegatati: è previsto un Gift Shop nel quale sarà possibile acquistare (a prezzi decisamente poco accessibili) gadget e souvenir di ogni  tipo, come sciarpe, divise della scuola e delle diverse squadre di Quidditch, fino al costosissimo costume di Albus Silente.
Recentemente, la USA Today  in un articolo ha riferito che la Warner Bros sta anche progettando la realizzazione di un hotel a tema nei pressi dello studio, per rendere l’esperienza più completa e comoda per tutti i visitatori.

L’adulto è sciocco e immemore quando sottovaluta la giovinezza”, disse il personaggio di Albus Silente nel libro “Harry Potter e il Principe Mezzosangue”. Sicuramente, tutti coloro che hanno partecipato alla realizzazione dei film e dei diversi parchi a tema non hanno dimenticato queste parole, scaturite dalla penna dell’autrice più ricca del mondo: J. K. Rowling.

Google+
© Riproduzione Riservata