• Google+
  • Commenta
19 aprile 2012

In Brasile si ricorda Steve Jobs dedicandogli una strada

A distanza di poco più di sei mesi dalla sua scomparsa, il nome di Steve Jobs sarà ricordato non soltanto per essere stato l’ideatore del Mac, Ipod, Ipad e simili. Dall’11 aprile, infatti, la città di Jundiaí, una piccola cittadina dello stato di São Paulo in Brasile, ha ufficialmente dedicato il nome di una strada all’inventore americano.

Come rivelò il 5 ottobre 2011 il blog brasiliano (http://blogdoiphone.com), la giunta comunale di Jundiaí stava meditando di dedicare il nome di una strada a Jobs già pochi giorni dopo la sua scomparsa. A distanza di sette mesi, quindi, tutto si è risolto per il meglio e la strada che collega l’autostrada alla Foxconn, una fabbrica taiwanese di elettronica tramite cui la Apple fabbrica i componenti degli Ipod e Ipad, ha cambiato il suo nome da “Caminho de Goiás” in “Rua Steve Jobs”.

Il cambio di nome è stato possibile in quanto, si giustifica la giunta comunale: “Steve Jobs, è considerato il principale responsabile del successo di Apple, portandola a diventare l’azienda più importante del mercato, specialmente, per la rivoluzione tecnologica e per la politica industriale orientata alla valorizzazione, all’innovazione e al design dei suoi prodotti”. Lo stesso sindaco di Jundiaí, Miguel Haddad, definisce Steve Jobs: “Il pioniere di un mondo nuovo, nel quale il più grande valore è la conoscenza e il cammino per la conoscenza è anche il cammino per la libertà”.

La notizia, che è rimbalzata subito sui blog e siti più importanti del Brasile, ha visto voci contrastanti tra i lettori: tra chi definisce Jobs un esempio da seguire e giudica la decisione di dedicargli una strada legittima, c’è chi, anche riconoscendo i meriti di Jobs, non comprende perché si debba concedere un tale omaggio a qualcuno che per Jundiaí non ha fatto nulla.

In molti, quindi, vedono in quest’azione un mezzo per accendere i riflettori dei media sulla piccola cittadina brasiliana. Le stesse parole riportate sul sito di Jundiaí dimostrano che l’omaggio a Steve Jobs non è del tuo disinteressato. Nella pagina in cui è riportata la notizia dell’avvenuto cambio di nome della strada che da l’accesso alla Foxconn, infatti, non si perde occasione di affermare: “Bisogna ricordare che la fabbrica è il primo stabilimento della Foxconn in occidente, il che lascia la nostra città nella mappa del mondo tecnologico”.

Che sia una trovata pubblicitaria o meno, la giunta comunale di Jundiaí ha già raggiunto il suo obiettivo: far parlare di sé in tutto il mondo e nello stesso tempo guadagnarsi la simpatia di tutti coloro che consideravano e considerano Jobs la più grande mente del XX e XXI secolo. Intitolare una strada a Steve Jobs, infatti, potrebbe attirare numerosi turisti che, come suggerisce un lettore di http://blogdoiphone.com, andranno li solo “pra tirar uma foto” (per scattare una foto).

Google+
© Riproduzione Riservata