• Google+
  • Commenta
8 maggio 2012

Guidare aumenta la creatività?

 

Guidare, soprattutto, in città è ritenuto se non una fonte di stress e nervosismo almeno un atto passivo e meccanico.

Lo studio condotto dal Polo psicodinamiche di Prato su un campione di 560 guidatori, uomini e donne fra i 25 e i 65 anni sembrerebbe ribaltare questa opinione comune ed alcuni studi di settore valutando lo stare alla guida come uno stimolo alla creatività.

Potremmo credere che questi effetti positivi si manifestino di sera o nella calma della notte. Invece no, solo rispettivamente il 10% ed il 7% degli intervistati fornisce questo parere. Al contrario il 51% ritiene che lo stimolo maggiore si ottenga in pieno traffico mattutino quando si impongono maggiori livelli di attenzione ed il 23% dopo la pausa pranzo quando mettersi alla guida scongiura l’ abbiocco ristabilendo la giusta concentrazione.

Quali sono questi effetti positivi? Per il 35% degli interpellati guidare aiuta il problem solving. Per il 24% guidare aiuta a districare questioni rimaste insolute la sera prima ed per il 16% pone ottime condizioni per pianificare la giornata.

Ezio Benelli direttore del Polo psicodinamiche di Prato afferma riguardo ai risultati dell’ indagine: «Quando si è alla guida, per lo più da soli, si determinano effettivamente i presupposti per liberare la propria mente quelle fastidiose interferenze che possano esserci durante l’arco della giornata. Una volta resettati i pensieri, è possibile quindi trovare la necessaria concentrazione per riattivare un proficuo processo creativo».

Paradossalmente, stare nel traffico in pieno giorno più che infastidire il guidatore sembrerebbe creare quel giusto isolamento da eccessivi stimoli esterni che unito al gesto meccanico del guidare stimolerebbe la concentrazione e la riflessione.

Questo dipende certamente dalle condizioni psicologiche del guidatore e dalla situazione del traffico. Infatti, è da capire quanti tra gli intervistati, imbottigliati nel traffico ed in ritardo ad un appuntamento, riuscirebbero non solo a mantenere la calma ma anche ad avere idee brillanti.

Google+
© Riproduzione Riservata