• Google+
  • Commenta
5 Maggio 2012

Problemi per Chris Martin

Chi di noi non ha mai osato mettere lo stereo a palla per curare le proprie ferite amorose o semplicemente per avere la carica in una giornata stressante? Credo nessuno.

Tutti bene o male tendiamo ad alzare il volume della musica che ascoltiamo a seconda del gradimento e ce ne freghiamo quando sentiamo le nostre madri urlare perché non le sentiamo o perché stiamo disturbando la “quiete pubblica”.

E ce ne freghiamo soprattutto quando ci dicono: “Non ascoltare la musica troppo alta che poi diventi sordo”.

Anche Chris Martin, il leader dei Coldplay, amava la musica a tutto volume finché non si è ammalato. Ebbene si anche i nostri miti non sono indistruttibili. Martin, infatti, soffre di Acufene. Non preoccupatevi non è nulla di grave è un comunissimo “ronzio nelle orecchie” ma è causa di forti mal di testa e in alcuni casi può portare a stati gravi di depressione.

Come afferma lo stesso Martin in una nota “Sono circa dieci anni che ho questo problema. Da quando ho iniziato a indossare i tappi, toccando ferro, non è peggiorato. La band usa tappi fatti su misura. Puoi anche indossare cuffie industriali, ma sembrano strane a un concerto o a una festa“.

Infatti, solo da quando i medici l’hanno avvertito del rischio di dire addio molto presto alla sua carriera che il cantante dei Coldplay ha iniziato ad indossare i “tappi”.

Star dietro alle tue orecchie -spiega- è una cosa a cui non pensi mai fino a quando non c’è qualcosa che ti dà noia. Vorrei averci pensato prima” e proprio per questo motivo ha voluto che anche i suoi figli indossassero i tappi quando andavano a vedere il padre in tournèe.

Ma non solo, insieme ad altri cantanti come  Gary Numan, Plan B  e tanti altri stanno portando avanti la campagna di sensibilizzazione  Action On Hearing Loss per sensibilizzare i giovani all’uso di protezioni ai concerti e nelle discoteche e soprattutto ad abbassare il volume delle cuffiette!

Dora Della Sala

Google+
© Riproduzione Riservata