• Google+
  • Commenta
13 giugno 2012

Annullato il concorso all’Ergife per 3 posti di avvocatura dello Stato

Nella giornata di ieri, ovvero in data 12.6.2012, presso le sale dell’Hotel Ergife, avrebbe dovuto aver luogo la prima prova scritta del concorso a tre posti di procuratore dello Stato bandito in data 23.11.2011 ; la sospensione ad opera della Commissione, tuttavia, non ne ha consentito il compimento.

Lamentele, fischi, urla, persino il canto dell’ inno di Mameli, hanno costituito i principali strumenti con cui una parte dei candidati ha messo in luce le gravi irregolarità presenti nello svolgimento della prova, prima fra tutte il tempo eccessivo trascorso  prima dell’inizio di essa.

Quanto descritto, unitamente alla constatazione in merito alla poca vigilanza al momento del test, ha finito per  ingenerare agitazione d’animo tanto che si è reso necessario l’intervento di polizia e carabinieri per sedarli.

La ratio delle scoppio della “rivolta” può identificarsi nei codici pieni di appunti ritrovati, nelle presunte ipotesi di raccomandazioni , nelle buste “segnalate” fino alle contestazioni.

Infatti, dopo una regolare apertura del concorso alle 8,30 con appello alle 9, è stata notata subito un’anomalia: sui banchi non c’era solo il numero assegnato ai partecipanti ma anche il cognome.

Il sorteggio della materia di diritto civile, disciplina che da giorni sui forum era stata prevista, aveva già destato sospetto e quando poi la Commissione si è ritirata per decidere la traccia, qualcuno ha trovato dei codici commentati con il timbro della Commissione e fogli protocollo già copiati.

Google+
© Riproduzione Riservata