• Google+
  • Commenta
18 Maggio 2019

Concorso notaio 2018-2019: risultati e nomi ammessi prove orali

Concorso notaio 2018-2019
Concorso notaio 2018-2019

Concorso notaio 2018-2019

Ultimi aggiornamenti sul concorso notaio 2018-2019 a 300 posti: dal Ministero tutti i risultati e la graduatoria con i nomi degli ammessi alle prove orali del concorso.

Scarica PDF elenco candidati ammessi alla prova orale del concorso per notaio.

Sono soltanto 109 i candidati  ammessi alle prove orali del concorso notarile 2018-2019.

A  renderlo noto il Ministero della Giustizia che il 9 maggio ha pubblicato la lista con tutti i nomi degli idonei alle prove scritte. La fine di una lunga attesa per i candidati al concorso da notai indetto nel 2017, che avevano sostenuto gli scritti nell’aprile del 2018. Purtroppo dei 1365 candidati, soltanto 109 riusciranno a passare alle prove orali. Ricordiamo che i posti messi a disposizione nel bando erano ben 300, ma la commissione ha ritenuto idonei meno della metà degli elaborati.

Possono tirare per ora un respiro di sollievo quindi, gli aspiranti notai che dovranno ora preparasi alla seconda ed ultima fase del concorso. Con molta probabilità i candidati affronteranno le prove orali a partire da giugno 2019.

Risultati concorso notaio 2018-2019: elenco nomi ammessi alle prove orali – PDF ELENCO

Passa alla seconda fase il concorso notaio 2018- 2019 con la pubblicazione dei nomi degli ammessi alle prove orali. Sarà possibile consultare la graduatoria sul  sito del Ministero della Giustizia fino al 9 giugno. I 109 candidati dovranno affrontare adesso le prove orali, ma non si hanno ancora indicazioni ufficiali circa la  possibile data.

Gli aspiranti notai devono rispettare il possesso di specifici requisiti. Oltre alla laurea in giurisprudenza, si richiede ai candidati il compimento effettivo della pratica notarile. E’ necessario poi che ogni candidato non sia stato dichiarato non idoneo in cinque precedenti concorsi.

Il superamento delle prove orali porta all’automatica iscrizione al tanto ambìto albo dei notai. Quella del notaio rientra tra le professioni più prestigiose e sicuramente tra le meglio retribuite. Un notaio può arrivare a percepire un reddito che supera i 200.000 euro e che in certi casi sfiora cifre come 500-600.000 euro all’anno. Nonostante questi guadagni non da poco, negli ultimi anni sono sempre meno i laureati in giurisprudenza che scelgono la carriera notarile.

Come diventare notaio: dalle prove scritte alle prove orali, come funziona

Diventare notaio rappresenta di sicuro una scelta molto impegnativa. Quello per diventare notaio è di sicuro uno dei concorsi pubblici più rigidi ed impegnativi. Ricordiamo che il notaio è di fatto un pubblico ufficiale e gli atti che lui redige  hanno un alto valore giuridico.  Ogni ano il Ministero della Giustizia bandisce il concorso notarile. Questo si articola in due fasi. Le prove scritte vertono sula stesura di elaborati teorico- pratici e riguardano un atto di ultima volontà e due  atti da vivi. L’elaborato prevede la compilazione dell’atto con lo svolgimento dei relativi principi giuridici.

La prova orale del concorso per notaio  si articola invece in tre  prove sui materie diritto civile, commerciale e volontaria giurisdizione. Le altre materie riguardano le disposizioni sull’ordinamento del notariato e degli archivi e le disposizioni concernenti i tributi sugli affari. Per partecipare al concorso bisogna avere meno di 50 anni. Una volta terminato il concorso, il Ministero aggiudica ai vincitori una sede in cui esercitare la professione. Il notaio dovrà avviare quindi lo studio entro tre mesi ed è lo stesso  Ministero della Giustizia  a fornirgli il sigillo e gli strumenti per apporre la firma digitale.

Google+
© Riproduzione Riservata