• Google+
  • Commenta
20 giugno 2012

Problemi di password all’esame di maturità: arriva in aiuto la televisione!

Cara tecnologia, ma che mi combini? Lo sai che hai rischiato di non far svolgere gli scritti della maturità a molti studenti italiani? Ebbe si: ci sono stati forti rallentamenti nell’accesso al sito ministeriale al fine di conoscere quella che era la seconda password per prendere visione delle tracce concernenti la prima prova scritta dell’esame di maturità.

Ovviamente non in tutte le scuole, ma in alcune la password non è arrivata per tempo attraverso la web mail del Miur. Alla fine cosa è successo? Beh, la soluzione più comoda e immediata è stata la diffusione del secondo codice alfanumerico (il primo, diverso per ciascuna commissione d’esame, era contenuto in una busta chiusa già recapitata alla scuola) attraverso la televisione. La cara vecchia televisione.

Ma in che modo la televisione è stata di aiuto alle scuole? Il ministro dell’Istruzione, Francesco Profumo, in collegamento da Shangai con il Tg1, ha, infatti, diffuso il codice, che è rimasto in sovraimpressione per qualche minuto.

La vicepreside del liceo scientifico Augusto Righi di Roma, Luciana Panzini Verga ha rilevato che: “Vedere la televisione è stato fondamentale, basti pensare che dopo un quarto d’ora lo stesso codice non era ancora arrivato nella web mail ministeriale”.

Uno scherzetto della modernità che poteva costare caro a molti studenti, i quali, a dir la verità, non so quanto sarebbero stati scontenti dal non dover svolgere il compito!

Google+
© Riproduzione Riservata