• Google+
  • Commenta
26 luglio 2012

Timothy Brown è la prima persona guarita dall’Aids

Timothy Brown
Timothy Brown

Timothy Brown

Da oggi è possibile affermarlo: guarire dall’Aids non è impossibile! Timothy Brown ne è la prova. Recentemente, quest’uomo è stato ufficialmente dichiarato curato dal morbo che rappresenta uno degli avversari più temibili dell’umanità. Si tratta del primo caso di guarigione dall’Aids.

L’identità dell’uomo che ha vinto la propria battaglia contro l’HIV è stata rilevata da poco. Prima era stato etichettato come il “paziente di Berlino”. Della capitale tedesca è l’oncologo che ha assistito Timothy Brown durante la sua malattia. L’intuizione del medico, che ha permesso al “paziente di Berlino” di guarire, è stata quella di trapiantare sul paziente delle cellule staminali tratte da un donatore con una mutazione genetica che permette di resistere all’HIV.

Timothy ha contratto l’Aids nel 1996. Sette anni più tardi è stato colpito da leucemia acuta mieloide.

Durante la Diciannovesima Conferenza Mondiale sull’Aids, attualmente in corso a Washington, il primo uomo a sconfiggere l’Aids ha dichiarato di aver fondato una Fondazione a proprio nome, il cui fine è quello di sostenere la ricerca con lo scopo ultimo di individuare una cura per tutte le persone affette da sindrome di immunodeficienza acquisita.

Come possiamo intuire dalle parole dello stesso riportate dall’ANSA (fonte immagine), Brown, nonostante fosse debilitato a causa dei trapianti e delle pesanti terapie, è determinato a diventare il proprio caso un messaggio di speranza per gli altri malati d’Aids. “Il mio scopo – ha precisato – è dichiarare che sono solo il primo dei molti che verranno liberati dall’Hiv […] non prendo un medicinale anti-Aids da 5 anni e non c’é traccia del virus Hiv nel mio organismo. Sì sono un miracolo, ma sono la speranza vivente che ciò può accadere“.

Google+
© Riproduzione Riservata