• Google+
  • Commenta
15 luglio 2012

Università del Michigan, come sopravvivere all’apocalisse zombie

Università del Michigan
Università del Michigan

Università del Michigan

L’Università del Michigan ci svela come comportarci se gli zombie invadessero la nostra città!

Prima regola: calma e sangue freddo.  La seconda nel caso siate studenti della University of Michigan è cercare di ricordare quello che avete imparato sui banchi.

Sì perché al bizzarro quesito ha cercato di rispondere proprio l’ateneo con sede ad Ann-Arbor in Michigan dove fino a novembre sarà possibile frequentare la “zombie class” del corso “Sopravvivere a un’apocalisse zombie: catastrofi e comportamento umano”. Ne da notizia il blog statunitense Huffington Post.

Obiettivo delle lezioni che partire a giugno avranno una durata di sette mesi, è quello di analizzare il comportamento umano e la capacità di sopravvivere e prendere decisioni fulminee durante eventi catastrofici. Nessuno scherzo, le lezioni tenute dal sociologo Glenn Stutzky avranno un solido apparato storico che ripercorrerà i principali eventi catastrofici del passato e quelli potenzialmente futuri.

In realtà non è necessario essere uno studente del Michigan per iscriversi, la classe sarà disponibile anche attraverso il programma di formazione permanente dell’università.

Scelta che cavalca la psicosi zombie esplosa negli States a febbraio dopo ripetute aggressioni cannibali causate dall’assunzione di “Seven Heaven“, miscuglio sintetico chiamata anche “droga degli Zombie”,  capace di fare perdere totalmente il controllo, fino a scatenare l’istinto di attaccare e mangiare esseri umani.

Psicosi che ha assunto il sinistro profilo di un thriller a stelle e strisce con l’Errore. Riferimento a collegamento ipertestuale non valido.voluta delle autorità locali di Bangor, cittadina del Maine nota per essere la residenza del più famoso scrittore horror-thriller americano, Stephen King.

E così personale ospedalieri e forze dell’ordine sono stati mobilitati per affrontare uno scenario in cui un’improvvisa pandemia virale proveniente dalla Giamaica colpisce la città trasformando gli abitanti in veri e propri zombie privi di volontà se non quella di divorare i loro concittadini.

Glenn Stutzky, docente promotore del corso che da settembre dopo il periodo estivo di sperimentazione renderà la cattedra in zombologia permanente per adesso non si sbilancia optando per un commento noir: “In un momento di catastrofe – ha affermato Errore. Riferimento a collegamento ipertestuale non valido. – , alcune persone ritrovano la loro umanità . Altri invece la perdono“.

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy