• Google+
  • Commenta
28 agosto 2012

Australia, i nati dal 2000 in poi non potranno fumare

Sigarette vietate a tutti i soggetti nati dopo il 2000. E’ quanto auspicato dallo stato australiano che intende mettere al sicuro la vita dei cittadini di oggi e di domani. Indubbiamente, in Australia la lotta contro il fumo sta diventando mirata, diretta e sempre più accesa.

Infatti, dopo aver ottenuto la vendita di pacchetti di sigarette senza marchio, tutti uguali, in cui resterà evidente solo la minaccia di morte, ecco un’altra azione che arriva dalla regione della Tasmania. In questo territorio, il Parlamento si starebbe preparando ad approvare la seguente proposta: la generazione del 2000 sarà senza più fumo, intendendo l’anno 2000 come anno di nascita di coloro che, appunto, vivranno senza fumo.

Quindi, i nati da quell’anno in poi non potranno più fumare, neanche quando avranno compiuto 18 anni. Se quanto proposto diverrà legge, fumare sarà proibito a tutti gli effetti per coloro nati dal 2000 in poi. Al di là delle singole proposte, i vari Stati sino a questo momento hanno adottato una politica di scoraggiamento verso il fumo.

Se le azioni dovessero accompagnarsi a vere e proprie leggi, magari restrittive e fortemente limitative come quelle suggerite dall’Australia, si farebbe un notevole passo avanti nella lotta alle sigarette. Col passare del tempo, le generazioni senza fumo saranno sempre di più, e di conseguenza, le sigarette andranno man mano scomparendo. Andando indietro negli anni, possiamo notare che le sigarette hanno una storia particolare, molto simile a quella dell’alcol: sono state amate, tollerate, si sono inserite nel contesto sociale, fino ad essere accusate, odiate, e ritirate molto lentamente dal contesto sociale, con divieti di fumo sparsi un po’ ovunque.

Fino a non molto tempo fa, fumare rappresentava una prova di crescita, di virilità, nonché un qualcosa per far parte di un gruppo. Adesso è ancora così? Forse sì. Ma il proibizionismo voluto dall’Australia potrebbe realmente migliorare le cose? E se i giovani dovessero ribellarsi a queste novità anti-fumo? Non resta altro che aspettare gli sviluppi del caso.

immagine tratta da puglia.go-city.it

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy