• Google+
  • Commenta
14 Giugno 2019

Mondiale femminile Giamaica-Italia di venerdì 14 giugno 2019

Finale mondiale femminile terzo e quarto posto: Inghilterra Vs Svezia
Mondiale femminile Giamaica-Italia di venerdì 14 giugno 2019

Mondiale femminile Giamaica-Italia di venerdì 14 giugno 2019

Dopo la convincente vittoria ottenuta in rimonta contro l’Australia all’esordio, l’Italia di Milena Bertolini affronta oggi alle 18:00 la Giamaica nel secondo match di questo Mondiale femminile. 

Le Azzurre scenderanno in campo due ore prima dell’Italia di Nicolato che affronterà invece alle 20:30 l’Ecuador nella finale di consolazione per il terzo e quarto posto del Mondiale Under 20.

Una vittoria contro le più quotate australiane che ha testimoniato come l’Italia sia una squadra da non prendere sicuramente sottogamba.

Sotto di un gol, subito nel primo tempo, le Azzurre hanno mantenuto la calma e hanno iniziato a macinare gioco che ha portato Barbara Bonansea a segnare la rete del pareggio al 56′ e quella del sorpasso al 95′.

L’attaccante, in forza alla Juventus, è stata una vera e propria spina nel fianco per le australiane.

Nel secondo tempo le australiane hanno patito l’esuberanza e la determinazione della calciatrice piemontese che con Cristiana Girelli. Anche lei della Juventus, formano una delle migliori coppie di questo Mondiale femminile.

Pronostici mondiale femminile Giamaica-Italia di venerdì 14 giugno 2019: italiane alle strette

La vittoria di ieri dell’Australia contro il Brasile costringe, in un certo senso, l’Italia a battere necessariamente la Giamaica. Questo per non giocarsi poi il dentro o fuori, nell’ultima partita del gruppo C, proprio contro le verdeoro.

Le giamaicane, all’esordio in una fase finale mondiale, sono sicuramente la squadra materasso del girone C. Nel primo match disputato infatti domenica contro il Brasile, le Reggae Girlz hanno perso con un incontestabile 3-0 contro le più forti sudamericane guidate da una stratosferica Cristiane, autrice di una tripletta.

Sudamericane che sperano ovviamente in un risultato negativo dell’Italia, o quantomeno in un pareggio, per provare così a conquistare la qualificazione nello scontro diretto di martedì 18 visto e considerato anche che l’Australia non dovrebbe avere problemi contro le caraibiche.

Alla luce di tutto ciò, per tornare alla sfida di oggi pomeriggio che si giocherà alla stadio Auguste Delaune di Reims. LItalia parte indubbiamente coi favori del pronostico. La differenza di valori in campo è evidente, con le italiane che risultano superiori, almeno sulla carta, in tutti i ruoli.

Tra Italia e Giamaica poi non ci sono precedenti ufficiali, quindi la sfida di oggi sarà la prima volta in assoluto per le due formazioni che sono arrivate a questo Mondiale femminile in modo totalmente diverso. Le Azzurre hanno conquistato il pass per la kermesse vincendo il proprio girone eliminatorio con 7 vittorie e una sola sconfitta segnando 19 reti e subendone una soltanto. Le giamaicane invece hanno raggiunto la Francia solo dopo aver battuto 4-2 ai rigori la nazionale di Panama nel playoff del campionato centro-americano.

I bookmaker puntano tutto sulla vittoria dell’Italia che, come dicevamo, non dovrebbe avere particolari problemi contro la modesta nazionale giamaicana, ma occhio comunque a non sottovalutare Khadija “Bunny” Shaw e le Reggae Girlz. 

Probabili formazioni Giamaica-Italia di venerdì 14 giugno 2019

Per quanto riguarda le probabili formazioni possiamo dire che Milena Bertolini dovrebbe optare ancora per il 4-3-1-2 le cui interpreti dovrebbero essere le seguenti: Giuliani in porta con, davanti a lei, Guagni, Gama, Linari, Bartoli. A centrocampo spazio a Bergamaschi, Giugliano, Cernoia con Girelli sulla trequarti a supporto delle due punte che saranno Bonansea e Sabatini.

Hue Menzies, selezionatore della nazionale giamaicana, dovrebbe invece optare per un classico 4-3-3 con Schneider in porta, a farle da schermo,  Bond-Flasza, Swaby, Plummer e Backwood. A centrocampo Sweatman, Solaun e Swaby. In attacco Matthews, Shaw e Carter. 

  • Giamaica (4-3-3): Schneider; Bond-Flasza, Swaby, Plummer, Backwood; Sweatman, Solaun, Swaby; Matthews, Shaw, Carter.
  • Italia (4-3-1-2): Giuliani; Guagni, Gama, Linari, Bartoli; Bergamaschi, Giugliano, Cernoia; Girelli; Bonansea, Sabatini.
Google+
© Riproduzione Riservata