• Google+
  • Commenta
5 ottobre 2012

Voleva far esplodere l’università delle Baleari: arrestato un giovane

Ha sconvolto la Spagna l’arresto di un ragazzo ventunenne accusato di progettare un massacro all’Università delle Baleari.

La scoperta di un blog on-line in cui l’autore manifestava con frasi allarmanti la sua ammirazione per Eric Harris e Dylan Klebold, autori del massacro alla Columbine High School il 20 Aprile 1999 in cui persero la vita 12 studenti, un insegnante e rimasero ferite 24 persone, ha fatto scattare le indagini. La polizia ha quindi identificato l’autore: un giovane ventunenne che abitava coi genitori a Palma.

Juan Manuel Morales Sierra, questo il nome del ragazzo, è stato tenuto sotto controllo dalle forze dell’ordine per lunghi mesi, in cui gli agenti hanno avuto modo di delinearne un profilo: fanatico di estrema destra, associale, assiduo navigatore del Web, non perdeva occasione di manifestare il suo disprezzo per gli universitari. La paura era che il giovane avesse intenzione di emulare la strage di Columbine, viste le attinenze tra il giovane e gli assassini americani: gli stessi gusti musicali, il modo di vestire simile, l’interesse per le armi e la tendenza ad isolarsi dai coetanei.

Nel mesi di sorveglianza, il ragazzo ha lasciato la casa di famiglia per trasferirsi da solo in una casetta nel centro storico di Palma. Pur non lavorando né studiando, il ragazzo, che ha abbandonato gli studi superiori in elettronica ormai cinque anni fa, riusciva a mantenersi giocando al poker on-line. Ad insospettire ulteriormente la polizia sono stati i ripetuti tentativi da parte del giovane di acquistare armi, non andati a buon fine.

Il punto di svolta dell’Operacion Columbainero, così è stata chiamata l’indagine, si è verificato un mese fa, quando nel suo blog Juan Manuel ha scritto di avere ordinato esplosivi e di saper costruire bombe. La polizia ha atteso che l’ordine effettuato ad una ditta di Barcellona, 140 kg di sostanze chimiche, venisse consegnato al giovane ed è entrata in azione, arrestando il ragazzo per detenzione di materiale esplosivo.

Mercoledì, al momento dell’arresto, nella casa del giovane sono stati trovati 125 kg di nitrato di ammonio che, col carburante, dà vita ad una miscela esplosiva, usata anche nella strage di Oslo del 2011 da Breivik e da Al Qaeda in Afghanistan, 12 kg di nitrato di potassio, usato per rafforzare l’esplosione, 500 g di acido solforico, un diario contenente i dettagli del massacro che avrebbe voluto compiere ed un computer, ora al vaglio degli inquirenti.

Per le forze dell’ordine, il ragazzo era intenzionato a far esplodere l’ateneo mettendo la miscela esplosiva da lui preparata in tubi. Non è escluso che volesse rapinare armerie per compiere una strage prima dell’esplosione, proprio come gli assassini della Columbine e che non avesse escluso di suicidarsi dopo il massacro. Sembra invece quasi certa l’assenza di complici, ma al momento le indagini degli inquirenti si stanno concentrando per verificare questo aspetto.

Oggi il ragazzo, detenuto in un’unità della polizia nello stato di Palma, verrà portato davanti al giudice Enrique Morel, che lo interrogherà. Fortunatamente la Policia Nacional de Mallorca ha evitato una strage che avrebbe potuto avere conseguenze ancor più gravi di quella della Columbine che il giovane voleva emulare.

Al di là della Columbine, il fatto riporta alle mente la strage del Virginia Tech nel 2007 in cui il 23enne sudcoreano Cho Seung-hui uccise 32 persone e la strage di Denver dello scorso luglio in cui la follia omicida del 24enne James Holmes portò alla morte 12 persone, tra cui una bimba di sei anni: massacri davanti a cui si resta ancor più sconvolti perché sono il frutto dello squilibrio mentale di giovani ragazzi che sacrificano le vite di persone innocenti in nome di falsi miti o ideali fasulli.

Fonte immagine

Fonte notizia

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy