• Google+
  • Commenta
27 gennaio 2013

Afrodisiache e per far innamorare: le ricette piccanti di San Valentino

Ricette afrodisiache
Ricette afrodisiache

Ricette afrodisiache

Ecco come fare perdere la testa al proprio partner il giorno di San valentino con ricette afrodisiache, menù per una cenetta romantica facile e veloce da fare!

Per cui se decidete  di trascorrere la festa degli innamorati in  casa, per la cena e Ricette San Valentino vi aiutiamo noi con dei menù  facilissimi da preparare e sopratuttto molto economici.

L’impegno e la dedizione in cucina sono spesso premiati con altrettanto stupore, soprattutto per i più negati ai fornelli. Persino la preparazione di una tavola originale non deve essere tralasciata. In queste occasioni ci si può sbizzarrire a seconda dei gusti e realizzare un fantastico San Valentino ”Fatto in casa”.

Ricette afrodisiache per San Valentino abbellire la tavola: Cominciamo dai consigli più semplici per agghindare il ”nido d’amore” dove consumerete la vostra cena ”fai da te”. E’ importante il ruolo dato ai colori, se non siete attratti da fronzoli e fiocchi basta l’accostamento giusto. Non tralasciamo l’originalità senza cadere nella stravaganza. Se la rosa rossa a gambo lungo è ormai un clichè, non lo sono le piccole roselline dai colori pastello dal rosa al viola fino al più puro e impegnativo bianco. Ovviamente abbineremo ai fiori riposti in un vaso preferibilmente poco colorato anche tovaglioli e sottobicchieri, lasciando che spicchino su una tavola dalla tonalità più tenue, blu se i fiori rientrano nella gamma dei viola, bianca se si è preferita la rosa rossa ‘tradizionale’. E per non rinunciare all’atmosfera non dimentichiamo candele e incenso, se la tavola lo permette, non vogliamo di certo che i profumi delle portate siano del tutto coperti.

Una tavola di questo genere deve essere impreziosita da una cena che riempia gli occhi e non solo la pancia del vostro partner. Proponiamo delle Ricette San Valentino facili da preparare che non richiedano troppo tempo e dai colori accattivanti. Ma soprattutto che non appesantiscano il partner che potrebbe malgrado l’entusiasmo sprofondare in un sonno pesante lasciando a voi come unico compito quello di infilargli le pantofole. Ricette San Valentino quindi veloci, economiche e con quel tocco di afrodisiaco, quel tanto che basta. Non fate quindi mancare sulla vostra tavola

Ricette afrodisiache di San Valentino antipasti: Partiamo con un antipasto leggero, come del resto saranno tutte le ricette della nostra ”cena fatta in casa”. Prepariamo delle piccole tortine di gamberetti, ricotta e zucchine, da gustare con uno spumantino di inizio serata (o brachetto se volete fin da subito inebriare di più la serata)

  • Basta affettare sottilmente lo scalogno e farlo appassire in una casseruola con 2-3 cucchiai di olio.
  • Unire poi le zucchine, tagliate a rondelle sottili e lasciare insaporire per qualche minuto.
  • Rompete le uova in una ciotola e sbattetele con una frusta.
  • Sempre continuando a lavorare aggiungete il latte, la panna e la farina.
  • Passate la ricotta al setaccio e unitela al composto, insieme alle zucchine, sgocciolate.
  • Sgusciate i gamberetti, incideteli sul dorso ed eliminate il filamento scuro dell’intestino.
  • Imburrate leggermente 2 cocottine di ceramica e distribuiteci i gamberetti.
  • Riempite con il composto, mettete in forno caldo a 180 °C fate cuocere per 30 minuti. Trascorso il tempo, levate, portate in tavola e servite.

Ricette afrodisiache per San Valentino i primi piatti da fare per far perdere la testa

  • a) Risotto con tartare di capesante. Questa particolare ricetta vi offre la possibilità di servire il risotto nelle stesse conchiglie delle capesante.
    • Preparate la tartare di capesante e condite con pepe affumicato, foglie di aneto, sale, olio e lasciate marinare in frigo.
    • Frullate i coralli di capesante con 10 cl di olio extravergine di oliva (pare che l’olio lucano abbia caratteristiche afrodisiache) e 5 g di sale.
    • Tostate il riso con olio e scalogno e sfumate con vino bianco, quindi irrorate con brodo vegetale e continuate la cottura, unendo il brodo un poco alla volta.
    • Infine, aggiungete la crema di corallo.
    • A cottura ultimata, mantecate con burro e parmigiano e aggiungete l’aneto tritato.In porzioni piccole per evitare che il lavoro impiegato per cucinare il secondo piatto venga sprecato.
  • b) Riso limone e timo. Per chi è realmente negato in cucina e  vuole vincere il terrore del fornello ecco una delle ricette più deliziose e veloci.
    • Prendere un tegamino e cuocere il riso.
    • In un altro tegame, far bollire insieme lo scalogno e il burro, bastano pochi minuti, per poi unirli.
    • Trascorsi circa cinque minuti, bagnare il tutto con abbondante succo di limone (a seconda dei gusti personali, è possibile grattugiare un pò di buccia di limone, senza esagerare però) e aggiungere una quantità di brodo tale da permettere la completa cottura del riso.
    • Altri dieci minuti basteranno per ammorbidire il riso e, a circa tre minuti dallo spegnimento del gas, aggiungere le foglioline di timo insieme a dell’altra scorza di limone.
    • A cottura terminata, la maggior parte del brodo dovrebbe essere evaporato, mescolare un altro paio di volte con il mestolo e lasciarlo riposare non più di cinque minuti: il risotto è pronto per essere assaporato.

Ricette afrodisiache San Valentino i secondi piatti piccanti per catturare

  • a) Una semplice orata al forno.
    • Pulite il pesce, raschiando le squame e togliendo le interiora e poi lavatelo.
    • Salate poi internamente e disponetelo in un tegame di terracotta, nel quale avrete versato dell’olio d’oliva.
    • Spruzzate leggermente l’orata di aceto, salatela e distribuitevi sopra le olive snocciolate.
    • Cuocete in forno a calore moderato. Il tempo di cottura è di circa 60 minuti.
  • b) la torta salata o kish che unisce tra loro principalmente tre ingredienti: uova, pancetta e formaggio.
    • Basta comprare della pasta brisè già fatta e adagiarla su di una teglia foderata di carta forno, per appesantire l’impasto bisogna adagiare i legumi su di esso e dopo averla cotta per 20 minuti a 180 gradi ornarla di un’amalgama di uova, pancetta a dadini e formaggio (a volte è consigliabile aggiungere la panna ).
    • Poi informare nuovamente per almeno 20 minuti.

Ricette afrodisiache San Valentino il dolce dell’amore

  • a) Per il dessert un semplice tortino.
    • Sciogliere a bagnomaria il cioccolato, togliere dal fuoco e unire i tuorli e il rhum (o il caffè) mescolando velocemente.
    • Lasciar raffreddare e aggiungere delicatamente gli albumi montati a neve ben ferma.
    • Versare in coppette individuali e mettere in frigorifero per almeno quattro ore.
    • Decorare a piacere con panna montata e cannella in polvere e qualche fragolina  (perfetti cibi afrodisiaci. Sono di colore rosso, colore dell’amore e della passione)
  • b) Semplice ed efficace tiramisù ed una tortina al cioccolato. Ma nessuno vi impedisce, per rispettare i gusti del vostro partner, di preparare un leggero panettoncino da infarcire con il tipo di crema che più vi piace. Per le decorazioni basterà comprare una confezione monouso di glassa o semplicemente dello zucchero da mischiare ad acqua e colorante, per tingere di rosso il vostro San Valentino!

La cena ”fatta in casa” da voi può essere accompagnata da una decorazione particolare che non dovrebbe mancare a  San Valentino: la cioccolata. Non importa come servita è l’unico particolare che è sempre gradito e che è sopravvissuto a tutte le mode e sopratutto e molto afrodisiaca (contiene feniletilamina, uno stimolante, che dà un senso di benessere e di eccitazione). Si consiglia una semplice crema di cioccolato aromatizzata al peperoncino (contiene capsaicina, una sostanza chimica che stimola le terminazioni nervose e aumenta l’impulso) e per chi è meno piccante, una scatola di cioccolatini fatti in casa e decorati come meglio si crede.

Ricette afrodisiache San Valentino per innamorati vegetariani: Come antipasto vi proponiamo un piatto delizioso e pronto in un minuto.

  •  Il formaggio fresco con tartufo nero. Accompagnate il formaggio con
  • Ventaglietti di sfoglia ai semi di papavero, serviti caldi. Come primo  proponiamo un piatto insolito, ma delizioso
  • Ravioli dolci che sono imbottiti di verdure ma che possono avere anche una variante non vegetariana.
  • Come intermezzo una piccola insalata di agrumi ( arance, mandarini o pompelmo). Portiamo in tavola un gusto alquanto esotico di origine nipponica
  • Spezzatino di soia e funghi.
  • Per Dessert possiamo proporre una variante dei Profiteroles ”tradizionali” che farciremo con crema alla banana. Ricoprendoli di delizioso cioccolato.

Queste sono solo alcune di tante ricette, ma potete creare con i nostri consigli ed alcune variazioni o combinazioni il vostro menù personale! ricordatevi quello che non dovete assolutamente far mancare è un leggero sottofondo musicale, consigliamo musica chill out e una vostra personale piccante preparazione. Consigli cucina anche sulla nostra fan Page!

Google+
© Riproduzione Riservata