• Google+
  • Commenta
11 marzo 2013

Esame Terza Media 2013 come funziona: consigli dei docenti e degli studenti

Esame Maturità scritto e orale
Esame Terza Media 2013 come funziona

Esame Terza Media 2013 come funziona

E’ sempre più difficile prendere il massimo dei voti all’Esame Terza Media 2013: lo scorso anno ci sono riusciti solo il 6% dei promossi.

Queste le probabili tracce: tema di carattere personale o sull’attualità per la prova di italiano, quesiti di geometria o algebra per la prova di matematica, comprensione del testo per la prova di lingua straniera.

Partiranno presumibilmente nella settimana che va dal 10 al 15 giugno gli Esami Terza Media 2013. Spetta infatti ad ogni singola scuola decidere le date delle prove scritte (italiano, matematica e lingua straniera), ma di solito gli scritti si tengono nella settimana che precede la prova nazionale Invalsi (Istituto Nazionale per la Valutazione del Sistema Educativo di Istruzione e Formazione) che quest’anno è stata fissata in tutta Italia per lunedì 17 giugno.

Per essere ammessi all’Esame Terza Media 2013, lo studente deve ottenere almeno la sufficienza in tutte le materie, compresa la condotta.

Per quanto riguarda la valutazione finale Esame Terza Media, quest’anno il voto subirà una media matematica espressa in decimi, di tutte le prove e del voto di ammissione. Se in passato era più probabile uscire con “Ottimo”, ovvero con il massimo dei voti, oggi sarà quasi impossibile prendere un 10 o 10 e lode.

  • Ha passato la prova il 99,6% degli ammessi.
  • Il voto medio dei promossi è stato 7,4 su 10
  • Hanno preso un voto pari a “dieci” o “dieci e lode” solo il 6 % dei promossi, di cui la maggior parte sono ragazze.
  • I voti più alti sono stati presi in Umbria, Puglia e Calabria.

Per sostenere l’Esame Terza Media 2013 occore senza dubbio una buona preparazione scolastica, a questa per un buon risultato si potranno affiancare utili consigli per superare l’esame e opinioni e pareri di studenti che hanno gia sostenuto l’esame e spunti di professori che hanno fatto parte di commissioni di esame terza media.

Esame Terza Media 2013 come funziona: consigli degli studenti su come fare gli esami

“Un esame che è stato reso sempre più ostico rispetto agli anni passati ed è molto difficile uscire col massimo dei voti”. Questo il parere di alcuni studenti alle prese con gli ultimi mesi di scuola, prima dell’approdo alle scuole superiori.

“Certamente una prova che ci rafforzerà molto, sia dal punto di vista umano che scolastico, e che ci potrà essere d’aiuto anche negli anni a venire, anche perché l’esame di maturità si preannuncia ancora più complesso”.

Probabili tracce esame terza media 2013 come funziona. Saranno gli stessi insegnanti di italiano, matematica e lingua straniera a scegliere le tracce che saranno poi estratte a sorte da alcuni studenti scelti a caso nel giorno dell’esame.

I quesiti di matematica possono essere di vari tipi, i più probabili sono: Geometria solida, scienze (o tecnologia), Algebra o Geometria analitica.

Per gli studenti è importante ripassare quindi le regole di geometria e i prodotti notevoli.

Per quanto riguarda la prova d’italiano ecco i temi più probabili:

  • Traccia di carattere personale che lascia allo studente la libertà di scegliere la forma (lettera, diario, tema). Il contenuto potrà riguardare i temi dell’amicizia, della scuola, delle ambizioni future.
  • Un testo di carattere argomentativo su temi di attualità.
  • Una relazione sulla lettura di un libro, o magari su esperienze vissute (magari una gita o una vacanza).

Per la prova d’italiano gli studenti dovrebbero aver ormai acquisito nel corso del triennio una discreta capacità di scrittura, tuttavia è consigliabile rivedere le regole per scrivere una lettera, una pagina di diario o un articolo di giornale.

Per la prova di lingua straniera le tracce possono riguardare la comprensione di un testo, un dialogo o un riassunto.

“Anche qui è fondamentale rivedere le regole principali anche sulla base delle esercitazioni svolte in classe durante l’anno.”

Colloquio pluridisciplinare esame terza media 2013 come funziona – Una vota superati gli scritti, si arriva alla prova forse più temuta: il colloquio pluridisciplinare.

E’ possibile approfondire gli argomenti in particolare, realizzando una tesina. La tesina verrà esposta alla commissione e rappresenta un elaborato di approfondimento su un tema dal quale poi creare collegamenti multidisciplinari con le diverse materie.

Insomma, una bella sfida per tutti gli studenti e certamente il primo vero ostacolo da superare nel corso della propria carriera scolastica. In bocca al lupo!

Google+
© Riproduzione Riservata

Copyright © 2004-2015 - Reg.Trib. Salerno n°1115 dal 23/09/2004 | CF: 95084570654 - P.IVA 01271180778

Magazine di informazione su Scuola, Università, Ricerca, Formazione, Lavoro
Attualità, Tendenza, Arts and Entertainment, Appunti, Web TV e Web Radio con foto, immagini e video.
Tutto quello che cercavi e devi sapere sui giovani e sulla loro vita.

Redazioni | Scrivi al direttore | Contatti | Collabora | Vuoi fare pubblicità? | Normativa interna | Norme legali e privacy | Foto | Area riservata |

Per offrirti la migliore esperienza possible questo sito utilizza cookies.
Continuando la navigazione sul sito acconsenti al loro impiego in conformità della nostra Cookie Policy